Chi siamo

Ciao,

siamo Massimo e Daniela, una giovane coppia un po' folle che convive da oltre un anno..

 

Ci conosciamo da quando avevamo 8 anni avendo fatto le scuole elementari assieme.

 

Nel corso degli anni siamo riusciti a mantenere i contatti e crescendo abbiamo sviluppato una grande e profonda amicizia che né le distanze né i nostri vari partner hanno saputo allentare o distruggere.


Ritornata nel nostro ridente paesello sulle colline del Garda dopo qualche anno fuori città per studio, ci siamo “riscoperti” e la nostra amicizia si è arricchita di complicità e nuovi sentimenti.


Dopo 5 anni come morosi abbiamo deciso di provare a vivere insieme..non sono sempre state rose e fiori..

ci son stati periodi di grande innamoramento seguiti dalle complicazioni della vita vera … per altro nello stesso periodo la crisi ha colpito duro, e Max, seppur dipendente, ha affrontato grandi difficoltà lavorative che hanno avuto anche ripercussioni fisiche e psicologiche su di noi come coppia.

 

Io aspettavo l’agognato passaggio da lavoratrice part time a full time, ma con la crisi ciò non si è realizzato, ed invece mi son trovata nuovamente a barcamenarmi tra più lavoretti come quando ero studentessa per far quadrare il mio magro introito … nonostante tutto siamo sopravvissuti, e soprattutto abbiamo imparato a conoscerci profondamente sia nel bene che nel male!


A questo punto decidiamo di fare un passo avanti e creare un mondo nostro..quindi cerchiamo casa (attualmente viviamo sotto i genitori di Max in una taverna mezza interrata riadattata a “casa pro tempore”) e … progettiamo di sposarci…naturalmente con lo sponsor! ^_^

 

Fin qui tutto bello finché a gennaio 2013 viene comunicato a Massimo che il suo contratto da magazziniere precario non diverrà indeterminato e non gli sarà rinnovato. Quindi crollano i sogni per la casa, crollano i progetti per il futuro e bisogna ricominciare tutto dall'inizio.

Peraltro da poco tempo anche il mio contratto è staro rescisso sempre a causa delle difficoltà economiche a cui è andata incontro la mia ex azienda, e così ora siamo in due ad affrontare la difficile situazione della disoccupazione.

Ma non ci abbattiamo e manteniamo confermato il matrimonio perché nel futuro vogliamo e dobbiamo crederci!

Nel mentre ci stiamo riorganizzando lavorativamente e progettiamo un futuro ricco ddi felicità.