gio

07

nov

2013

La Nostra Cerimonia

noi mentre leggiamo un brano dedicato ai genitori
noi mentre leggiamo un brano dedicato ai genitori

 

 

 

 

 

Una delle cose che più ci ha dato soddisfazione è stato organizzare e personalizzare  la  nostra cerimonia.

Siamo stati davvero molto fortunati: il sindaco di Puegnago (Bs) Adelio Zeni, che vedete qui in foto e che ha celebrato la nostra unione, è stato da subito molto disponibile, e ci ha dato carta bianca per fare ciò che più volevamo, ovviamente nel rispetto del buon gusto e della serietà della situazione!

 

La parte difficile è stata partire e capire come rendere meno "freddo" il rito civile: una volta superato questo scoglio è stato davvero tutto in discesa!

 

Già mi immagino molte di voi sospirare e pensare che noi abbiamo potuto farlo perchè non ci siamo sposati in chiesa...errore! Anche nel rito religioso (fidatevi, mi sono informata! :p ) è possibile inserire passaggi personalizzati od introdurre riti, purchè restino intoccate le parti della celebrazione e del sacramento (quindi letture, Santa eucarestia e Sacramento del Matrimonio). Ovviamente dovrete parlarne prima con il sacerdote, e sperare che sia una persona comprensiva, ma soprattutto fargli capire che non volete rendere il tutto una pagliacciata, quanto piuttosto renderlo vostro, unico, speciale!

 

Allora, ecco cosa abbiamo partorito noi in sere di ponderazioni :p

 

Fondamentale per rendere la situazione più coinvolgente ed "intima" è stato l'uso della musica: niente canzoni cantate, solo strumentali per non distogliere l'attenzione. Non musica di continuo, ma tanti spezzoni di brani che sottolineavano certi passaggi per dar loro ancora più rilievo.

Ci siamo organizzati con un tablet collegato all'impianto audio della sala e una playlist che avevamo creato qualche sera prima e che vi segnaliamo mano a mano qui sotto.

 Oltre alla musica abbiamo puntato molto su tre altri aspetti: coinvolgere gli ospiti con dei brani che hanno letto per noi i testimoni, il rito della luce e le nostre promesse.

 

 

Eccovi il tutto:

 

Durante l'ingresso degli ospiti e di Max abbiamo scelto come sottofondo musicale “Caribbean blue” di Enya. Sulla stessa musica le mamme si sono avvicinate al tavolo principale ed hanno acceso per noi due candele che ci simboleggiavano.

 

Per l'ingresso della sposa abbiamo optato per una cosa tradizionale ma rivisitata in chiave moderna, ossia l' "Ave Maria" di Schubert suonata solo alla chitarra.

 

Sfumata la musica il sindaco ha accolto tutti, quindi il testimone di Max, Manuel, ha letto il primo brano, una poesia chiamata "Augurio agli sposi" con musica di accompagnamento in sottofondo Can’t help falling in love” di The Piano Guys:

 

 

Che nessuna famiglia cominci per caso,

che nessuna famiglia finisca per mancanza d’amore,

che gli sposi siano l’uno per l’altra con il corpo e con la mente

e che nessuno al mondo separi una coppia che sogna.

Che nessuna famiglia si ripari sotto i ponti,

Che nessuno si intrometta nella vita dei due sposi,

Che nessuno obblighi a vivere senza orizzonti

E che vivano del passato nel presente, in funzione del futuro.

Che la famiglia cominci e finisca seguendo la sua strada

E che l’uomo abbia la grazia di essere padre.

Che la sposa sia un cielo di tenerezza, di accoglienza e di calore

E che i figli conoscano la forza che nasce dall’amore.

Che il marito e la moglie non si tradiscano e non tradiscano i figli

Che la gelosia non uccida la certezza dell’amore tra i due sposi.

Che nel firmamento la stella più luminosa sia la speranza di un cielo

 

Qui, adesso e dopo.

 

 


Qui uno dei miei due fratelli, Roberto, ha letto per noi il Rito della Luce mentre Max ed io ci avvicinavamo alle candele che ci simboleggiavano accese dalle mamme all'inizio, prendavamo ognuno la propria ed insieme accendavamo la candela più grande. Con questo rito abbiamo simboleggiato il passaggio che i genitori, nostri creatori, hanno compiuto lasciandoci liberi, e la candela grande ha rappresentato noi che col matrimonio abbiamo creato una nuova famiglia. La musica di sottofondo era 

“ Waterfall”  di The Piano Guys.

 

 

Ecco tutto il testo del Rito della Luce (che si può fare anche in chiesa):

 

Roberto: Massimo e Daniela i vostri genitori vi hanno accompagnato fino ad oggi, cresciuti, amati ed educati per giungere a questo punto. Ora vi lasciano liberi di muovervi nel vento della vostra vita come queste due fiamme che qui vi rappresentano.

Prendete ognuno la vostra fiamma e accendete insieme la candela centrale, che simboleggia l’unità e l’impegno che vi promettete l’un l’altro.

La luce della candela rappresenta l’unione della coppia, l’inizio di una nuova famiglia, voi, due persone individuali che diventano una sola attraverso il matrimonio.

La candela è un simbolo che illuminerà e guiderà il vostro cammino assieme: anche quando saranno passati alcuni anni, vi ricorderà quello che vi siete promessi in questo giorno. Accendetela nei momenti in cui farà notte, quando la tempesta spazzerà le vostre vite, quando vi servirà una spiegazione e non la troverete: la sua luce vi ricorderà che non siete più soli, ma siete una coppia, ed insieme, da oggi in avanti, affronterete la vita con le sue gioie e le sue difficoltà.

La sua luce sarà sempre per voi un segnale chiaro, perché questa fiamma era presente quando vi siete presi per mano e regalati i vostri cuori.

 

La sposa (nel prendere la propria candela): Massimo questa fiamma rappresenta il mio amore per te. Con il mio cuore unito al tuo formeremo una nuova famiglia. I miei passi si uniscono ai tuoi per aprire nuove strade, per superare gli ostacoli, per schivare gli abissi. Sarò la tua spalla quando sarai stanco, la tua oasi quando il mondo ti fiaccherà, sarò il silenzio quando il rumore sarà assordante, sarò il tuo grido quando il silenzio ti opprimerà, sarò il tuo calmo approdo quando il mare sarà in tempesta. Sarò tutto quello che il cielo mi permetterà di essere per renderti immensamente felice.

 

Lo sposo(nel prendere la propria candela): Daniela il mio amore è rappresentato da questa fiamma. Ti consegno il mio cuore unito al tuo per far sì che il nostro sia più grande e sicuro. Mi impegno davanti a te per il tuo benessere. Sarò il tuo sostegno quando ti sentirai debole, sarò la tua fonte quando avrai sete, sarò riparo quando il freddo ti minaccerà, sarò la tua ombra quando il caldo ti soffocherà, sarò il sorriso quando il dolore ti farà soffrire, sarò tutto quello che il cielo mi permetterà di essere per renderti immensamente felice."

 

 

Gli sposi accendono insieme la candela grande

 


A questo punto il sindaco, con musica di sottofondo “5 secrets ” di One Republic", ha letto il classico rito nuziale:

 

Siete Pilotti Massimo Nato a Brescia il 04.03.1983?

Siete Bresciani Daniela, nata a Desenzano il 04.06.1983?

e siete qui comparsi per la celebrazione del Vostro matrimonio?  SI

Dichiara il Sig. Pilotti Massimo di voler prendere in moglie la Signora Bresciani Daniela qui presente? 

SI LO VOGLIO

Dichiara la Signora Bresciani Daniela di voler prendere in marito il Sig. Pilotti Massimo qui presente? 

SI LO VOGLIO

 

I testimoni hanno sentito? SI

 

 

 

Finite le domande di rito è arrivato il momento dello scambio degli anelli: abbiamo scelto per questo passaggio la versione strumentale fatta al piano di Armageddon piano solo

....ecco, occhio a ricordarvi in che dito e mano va messa la fede, a momenti mi sbagliavo :p 

 

 

Bacio di rito e lettura delle nostre promesse nuziali:

 

 

Io Massimo prendo te, Daniela come mia sposa, e prometto di impegnarmi ad esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita. 

 

Oggi è il giorno in cui la mia vita comincia. Per tutta la vita sono sempre stato solo io, un ragazzino che parla troppo. Oggi divento un uomo, oggi divento un marito, da oggi dovrò rendere conto ad un'altra persona oltre che a me, da oggi divento responsabile di te e del nostro futuro e di tutte le possibilità che il nostro matrimonio ha da offrire. Insieme, qualunque cosa accada, io sarò pronto, per qualsiasi cosa, per tutto, per affrontare la vita, per affrontare l'amore, per affrontare le possibilità e le responsabilità. Oggi, Daniela comincia la nostra vita insieme e ad essere sincero non vedo l'ora.

 

 

Io Daniela prendo te, Massimo, come mio sposo, e prometto di impegnarmi ad esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarti ed onorarti tutti i giorni della mia vita. Che questo anello che adesso porterai sia simbolo della forza che insieme siamo, e del desiderio di condividere la vita insieme. Ci saranno tempi duri, verranno giorni nei quali uno di noi o tutti e due vorremo farla finita, ma Tu sei il mio migliore amico, mi capisci, e mi conosci come nessuno mi conosce. Ti affido il mio cuore e prometto di prendermi cura del tuo amore, percorrendo assieme qualsiasi percorso che la vita ci possa mettere davanti.

 

 


Il sindaco ha pronunciato la frase "Vi dichiaro uniti in matrimonio" e la mia testimone, Katiuscia, ha letto (oddio, era veramente infinitamente commossa, ci ha fatto piangere tutti!!!!) un secondo brano sulla musica di sottofondo “Somewhere over the rainbow”  di The Piano Guys:

 

La miglior specie di innamoramento

 è quello che avviene ogni giorno con la persona che hai scelto al tuo fianco. 
Cosa vuol dire innamorarsi ogni giorno?

Vuol dire non darsi per scontati

e considerare la persona che hai al tuo fianco come un dono.

Vuol dire alzarti al mattino

e accarezzare il volto di chi ti trovi affianco nel letto.

Vuol dire superare le battaglie assieme,

dove quella più difficile è la routine e i problemi quotidiani.

Vuol dire combattere per la gioia e la felicità dell’altro.

Vuol dire mettere, a volte, un altro cuore al primo posto, prima del tuo.

Innamorarsi ogni giorno

è scegliere di dire una cosa buona

invece di dieci cose che non vanno. 
Vuol dire scegliere di guardarsi negli occhi

ed amarsi oggi, più di ieri. 
Innamorarsi ogni giorno, vuol dire raccogliere i semi di una gioia autentica,

di quelle che non passano,

di quelle che riempiono le giornate di colori,

 

di quelle che sono una luce in mezzo al cuore.

 

 

Per finire anche Massimo ed io abbiamo voluto regalare agli ospiti due brani...la musica solo strumentale che ci accompagnava era Someone Like You” di Adele.

 

Max per primo si è lanciato e l'ha dedicato a tutti coloro che erano presenti, e mi fà molto piacere riproporla perchè sono parole veramente belle:

 

Ciò che rende speciali certi momenti

non è cosa si vive in questi attimi,

ma le persone che sono con te, accanto a te.

Ciò che fa davvero speciale questo giorno

che per noi due è sicuramente importante,

è la presenza di tutti voi,

di chi amiamo di più in assoluto:

 la nostra famiglia, i nostri amici.

Tutti quelli che custodiamo nel cuore come tesori,

oggi sono con noi,

a fare in modo che una festa

diventi qualcosa di indimenticabile.

Grazie del regalo che ci fate con la vostra amicizia,

 

grazie a tutti per l’affetto di cui sempre ci circondate.

 

 

Quindi ho provato (ammetto, solo provato perchè poi sono scoppiata a piangere) a leggere anche io un brano dedicato ai genitori:

 

 

Cari mamma e papà, 
per averci preso per mano ed averci accompagnato, giorno dopo giorno, nel nostro cammino..
per aver preso quella mano e con fiducia averla riposta nella persona che quest'oggi è al nostro fianco  e con la quale continueremo la nostra strada.. 
per aver trasformato, passo dopo passo, i bambini che eravamo negli adulti felici che siamo in questo momento .. 
per i bellissimi ricordi che custodiremo, per sempre, nel cuore, 
per i sorrisi regalati, 
per tutte le volte che ci avete dato la vostra spalla su cui piangere

e per le lacrime che amorevolmente ci avete asciugato,
per averci fatto credere e convincere, guardandovi ogni giorno, che l'amore, quello vero, nonostante le difficoltà, i litigi, i problemi, esiste, 
per averci trasmesso il vero significato della parola "famiglia",

con la quale cresceremo ed educheremo i nostri figli, 
per tutto questo e per mille altri motivi che ci sono stati e che ancora ci saranno...

 

dal profondo del nostro cuore... 
GRAZIE!"

 

 

Ecco, lettura degli articoli del codice civile, firme nostre e dei testimoni e la cerimonia era conclusa...siamo usciti con la musica “what makes you beautiful” di The Piano Guys (ebbene sì, ci piacciono molto, provate a cercarli su youtube e ascoltateli anche voi!!!).

 

 

Che ne pensate?

 

 

2 Commenti

mer

23

ott

2013

14 settembre 2013 - l'aiuto degli sponsor

 

 

 

C'è molto da dire, ma innanzitutto si meritano tutti un enorme GRAZIE!

 

Non è stato facile: innanzitutto c'è voluto coraggio da parte di ognuno di loro per decidere di partecipare ad un'iniziativa come la nostra, fidandosi di due giovani emeriti sconosciuti e sapendo che il ritorno, sia mediatico che economico, poteva essere pari a zero.

 

Poi c'è voluta empatia e pazienza nei lunghi mesi dei preparativi, conciliando le nostre esigenze e ciò che sognavamo per la nostra festa con ciò che potevano fare loro.

 

Ed infine c'è voluta tanta voglia di mettersi in gioco, di sperimentare, di "metterci la faccia" non solo con noi, ma anche con chi li conosce e magari, sentendo dire che partecipavano a queste nozze sui generis, si son sentiti dire "che cavolata, che fai?" o si son stati presi bonariamente in giro.

 

Ecco, dal piccolo pensiero al grande lavoro siete stati unici.... <3

 

In ordine sparso vi mostriamo come hanno contribuito, purtroppo mancano ancora alcune foto dei lavori di alcuni, ma rimedieremo presto ^_^ 

 

Cominciamo dalla sposa, tanto la prima cosa che noi signore spiamo ai matrimoni è proprio quella :p

 

 

Allora: un abbraccio di cuore enorme va a Katiuscia, magnifica e paziente parrucchiera che, ad un certo punto, stressata dalle mille indicazioni che le davo, mi ha detto "abbi fede in me!"...aveva ragione..ma come potevo dubitare di lei?Non per niente era anche la mia testimone, ci conosciamo da ormai quasi vent'anni e lo sapevo che avrebbe realizzato il miracolo coi miei capelli ribelli!

 

Idem con patate (ossia un abbraccio con patate) lo diamo anche a Corinne (https://www.facebook.com/CorinnePCreations): lei non la conoscevamo prima di questo viaggio, ma siamo felicissimi che si sia prestata ad essere una degli sponsor, perchè, a parte l'ottimo lavoro fatto (dico solo che in cerimonia ho pianto eppure il trucco ha retto perfettamente!!!!), è diventata davvero una cara amica! 

 

Un carissimo grazie anche a Daniela, artista di bijoux Sognidiperle (http://sognidiperle.blogspot.com/): la sua splendida creazione è stata apprezzata, ammirata ed invidiata da tutti..cos'era? Una meravigliosa collana e le roselline nei capelli...gli oreccchini non sono riuscita ad indossarli, ma fidatevi che sono splendidi anche quelli, e fatti totalmente a mano!

leggi di più 22 Commenti

dom

29

set

2013

14 settembre 2013 - la festa

 

 

 

 

 

 

Si fa presto a dire festa...

 

Cosa rende un ricevimento una festa?

 

Per noi gli amici ed il calore che tutti gli ospiti ci hanno dimostrato!

 

Anche qui non sappiamo davvero come fare per raccontare la girandola di festeggiamenti, risa, sorrisi e divertimento che ci ha travolti e coinvolti.

 

Possiamo raccontare solo diapositive, istanti fissati nella mente, come i notri genitori che vengono invitati a ballare le "loro"  prime canzoni da sposati, chili di riso e bolle di sapone all'uscita sulla terrazza dopo la cerimonia, gli scatti di rito con gli amici ed i parenti che iniziamo a guardare ora, amici che si travestono da Lupin, Zenigata & co e ti portano un forziere pesantissimo, altri amici che ti ricordano le origini della vostra amicizia e un periodo importante della tua vita cantando con te il Gaudeamus, parenti commossi per ciò che stavamo dicendo loro.

 

 

 

leggi di più 16 Commenti

mar

24

set

2013

14 settembre 2013 - la cerimonia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come fare a raccontare in un blog, con poche righe, ore e ore di emozione pura?

 

Come raccontare i pensieri, i brividi, gli attimi trascorsi, i sentimenti provati?

 

Come spiegare il lavoro che c'è stato dietro, il supporto avuto, i rapporti umani creati, le amicizie nate e quelle rafforzate, i problemi avuti, le gioie create, le persone incontrate?

 

Non lo sappiamo ancora, ma vogliamo provarci a percorrere con voi questi lunghi mesi, con il bello ed il brutto che c'è stato.

 

Partiamo dalla fine, è sempre l'inizio migliore! Non sappiamo se sarà un "...e vissero sempre felici e contenti", ma l' inizio della favola c'è stato e si è concretizzato il 14 settembre 2013.

 

 

Cominciamo dall'inizio...

 

 

Ti svegli all'alba, rassegnatevi, è vero che la notte prima volenti o nolendi si dorme poco (scusate ma io avevo da vedere "abito da damigella cercasi" :p ) , esci sul balcone per vedere che tempo fa e ti trovi uno striscione appeso al cancello in cortile...

 

Ok, sai già che, a prescindere da tutto, la giornata andrà magnificamente!

 

Le ore volano tra un impegno e l'altro (fortuna che non dovevi far nulla quel giorno e riposare solo!!!) , per cominciare c'è da far avere la colazione al (forse) futuro sposo...butti giù dal letto uno dei fratelli (così li ripaghi del fatto che sono rientrati a notte fonda e che ti hanno svegliata o che ti hanno presa in giro la sera prima) e lo mandi in missione impartendogli quelle 100mila istruzioni, tanto sai già che non se ne ricorderà mai..ma l'importante è tentare, e nel mentre tu vai dalla tua cara amica parrucchiera che deve lavorarti a puntino e fare il miracolo con i capelli ricci e ribelli che ti ritrovi.

 

La missione com'è andata? Gudicate voi!!

 

 

 

 

leggi di più 24 Commenti

mer

11

set

2013

Carrozzeria GreenCar...l'auto è pronta!

 

 

 

 

 

 

Ad un certo punto abbiamo cominciato a pensare che saremmo arrivati col carro del soccorso stradale..sarebbe stato fortissimo!!! :p Assurdo ma divertente!

 

Invece Sergio, Raffaella e tutta la squadra della Carrozzeria GreenCar sono stati bravissimi e ci hanno trovato un auto splendida per sabato...semplicemente meravigliosa.

E poi ci hanno mormorato che stanno pensando di cominciare anche il noleggio autovetture per cerimonie...un'ottima idea diciamo noi!!

 

Sono persone gentili e carinissime, anche timide addirittura, inatti non siamo riusciti a strappar loro un'intervista, però ci siamo fatti raccontare un po' mla loro storia..

 

La passione per le auto e i mezzi a motore Sergio è riuscito a tradurla in lavoro. Un lavoro fatto di passione e di attenzione verso i clienti, realizzato con competenza e il massimo riguardo alle esigenze della clientela. 

L'attività nasce nel 2003 a seguito di una passione del titolare coltivata in da molto giovane. 
Con tanto sacrificio ed impegno riesce ad allestire un'officina e mettersi in proprio, offrendo anche molti servizi, aggiunti via via nel corso degli anni: prima i lavori di carrozzeria, integrati in seguito con la sistemazione e sostituzione rapida e l’oscuramento cristalli, arrivando anche a  un servizio di pulizia interni e igienizzazione, con prodotti appositamente dedicati del Presidio Medico Chirurgico, seguendo scrupolosamente i regolamenti del Ministero della Salute.

Da qualche anno GreenCar offre il servizio di soccorso stradale 24 ore su 24, con carro attrezzi abilitato per trasporto di autovetture particolarmente basse e sportive (un'altra grande passione dei titolari).
Oltre al reparto carrozzeria si è aggiunta una concessionaria per la vendita e il noleggio di auto..ma non è finita!!!


Da un’altra passione familiare, quella per il camper, GreenCar ha aggiunto anche il noleggio e la vendita camper. Vent’anni di esperienza hanno consentito ai titolari di maturare una buona conoscenza del settore, in grado di tradursi nei giusti consigli alla clientela.

 

 

 

0365.895924 - 512832
info@carrozzeriagreencar.it
http://www.carrozzeriagreencar.it/

1 Commenti

lun

09

set

2013

OracomeAllora... l'arte di realizzare i sogni

 
 
 
 
 
 
 
 
Ragazze quasi ci siamo, questione davvero di giorni ormai... e come qualsiasi coppia di futuri sposi aumenta un poco il nervosismo e la tensione, ma anche la voglia di sposarsi e la speranza che vada tutto bene (andrà tutto bene, ci sposiamo!!!).
 
Sabato è iniziato il vero countdown, l'abbiamo sentito veramente, perchè finalmente ho provato l' Abito, quello magico, quello giusto che ti fa sentire unica, quello di cui ti innamori al primo colpo, quello che lo emozionerà appena ti vedrà (si spera :p ).
 
Ci avevamo un po' rinunciato, eravamo arrivati tardi coi tempi, si ponderava su di una cosa elegante ma sportiva....ma Stefano e Gabriele, bravissimi wedding planner che stanno peraltro traslocando il loro showroom di abiti da sposa a Milano, hanno fatto il miracolo, e mi hanno resa davvero una SPOSA.
 
Siete curiose?
Non posso ancora svelarvi nulla, ma vedrete prestissimo le foto, promesso!!
 
Nel mentre che Gabriele e Stefano portavano pazienza (sono meravigliosi, hanno la pazienza di due santi!!!) abbiamo anche fatto loro un'intervista...ma vi assicuro che più che leggerli dovete viverli, sanno creare magia negli eventi, rendere possibile ciò che non è, ma soprattutto vi regaleranno quell' atmosfera da sogno degli anni d'oro, di Audrey Hepburn, Grace Kelly, Jaqueline Kennedy solo per citarne alcuni esempi da sogno.
 
 
1. Come nasce la passione per il mondo dei matrimoni e che esperienze simili avete alle spalle?
 
La passione per il mondo del Wedding nasce alcuni anni fa in occasione del matrimonio della mia (Stefano ndr) migliore amica, al quale partecipavamo io in veste di testimone e di organizzatore "improvvisato", mentre Gabriele realizzó per lei il trucco e la accompagnó in chiesa a bordo della nostra Rolls Royce d'Epoca che utilizziamo nelle grandi occasioni.
Il coinvolgimento (e il divertimento) fu tale da farci nascere il desiderio di replicare la stessa sensazione di gioia per l'altrui felicità, a vantaggio di tutte le nostre future spose.
Il senso di soddisfazione nel vedere la loro felcità é il nostro miglior carburante della passione per il mondo dei matrimoni.
 
 
2. Breve descrizione delle aree di vostra competenza, così rinfreschiamo la memoria ai più..e poi...Quali sono i pro e contro nel lavoro di wp?
 
Stefano: Ho studiato architettura ma la troppa voglia di "fare" (leggi lavorare) mi ha fatto lasciare gli studi prima di completarli. Ho "compensato" specializzandomi all'estero nell'interior design. 
Da sempre ho spiccate qualità organizzative e commerciali che ho messo a frutto gestendo prima la rete nazionale e internazionale dell'assistenza ai clienti per uno dei piu noti Tour Operator italiani, ed in seguito nella gestione della rete commerciale di un famoso privat banker  svizzero della finanza.
 
Gabriele: critico d'arte e make up artist.
Dopo aver conseguito la Laurea presso l'università degli Studi di Milano, si é specializzato nel make up studiando presso l'Accademia di Romualdo Priore (il famoso truccatore di Mina) dedicandosi in seguito con successo allo sviluppo commerciale dell'area Lombardia per una nota azienda di misurazione.
Appassionato collezionista di auto d'epoca, come il suo socio Stefano, lo contraddistingue un innato senso estetico che si esprime in ogni suo intervento.
 
Non esistono veri pro o contro...come qualsiasi lavoro si accumula stress per cercare di rendere ogni desiderio degli sposi realizzabile e far godere loro della miglior giornata che abbiano mai avuto..i pro sono infiniti...in particolare è sempre enorme la soddisfazione che nasce dal vedere la loro gioia e l'essere ricordati come gli artefici di un momento bello nella loro memoria.
 
 
3. Fare il wp sembra il lavoro dei sogni ai più, ma alziamo il velo sul vero mondo di chi lavora nel settore matrimoni: cosa fa davvero un bravo e professionale wp?
 
Un bravo wp, ascolta, elabora, suggerisce, corregge, sorregge, coordina e realizza. 
Senza dimenticare che nei "ritagli" di tempo, disegna, progetta, studia, misura, si aggiorna, assaggia, carica, allestisce, accende, corre...
E a volte, si commuove anche!
 
 
4. In tempo di crisi economica anche le nozze "pagano meno": è vero che il wp è una spesa in più, un costo ulteriore e che non sempre fa risparmiare? O diversamente invece si può ottenere una giornata indimenticabile grazie anche al suo aiuto ed alla sua rete di fornitori senza spendere cifre da capogiro?
 
Dipende. 
Il wp diventa un costo in più nel momento in cui gli viene richiesto un intervento di regia particolarmente impegnativo (ad esempio un matrimonio con moltissimi invitati e con coreografie particolari, come elicotteri o navi o suggestioni esclusive), ma del resto non se ne potrebbe fare a meno, come di qualunque professionista.
Se il wp viene invece vissuto come l'esperto del mestiere, attraverso il quale realizzare i propri sogni usufruendo delle sue conoscenze e aderenze tra i fornitori, diventa addirittura un risparmio rispetto al classico DIY (do it yourself).
 
 
5. Sfatiamo un altro mito: quanto costa mediamente un' agenzia di wedding planning e soprattutto quanto permette di risparmiare in termini di denaro/tempo rispetto al tradizionale fai da te organizzativo? 
 
Dipende da svariate cose: sempre con riferimento agli esempi di prima, nel primo caso il costo sarebbe una percentuale stabilità tra le parti.
La "classica" coppia di sposi , il secondo caso, quello cioè più frequente, spesso é ZERO.
Cioè il  costo del wp viene ripagato dall'ampliamento e dal reciproco lavorare della propria rete di fornitori, il cui risultato sono prezzi sempre più bassi a vantaggio degli sposi.
In termini medi il risparmio per gli sposi si aggira sul 40%, escluso il tempo e la fatica risparmiata...
 
 
6. Vi abbiamo conosciuti con un atelier in provincia di Varese e un progetto in testa, ossia il matrimonio alla portata di tutti. Cos'è cambiato in questi mesi e quali sono le prospettive, ma anche i desideri futuri.
 
Il nostro progetto é sempre in atto, ed ha riscontrato molta attenzione da parte delle giovani coppie, oggi cosi giustamente attente alle spese da affrontare per un matrimonio.
Siamo talmente convinti della bontà di questa idea che solo dopo 4 anni, abbiamo deciso di trasferirci e di aprire un nuovo showroom a Milano così da poter accontentare un maggior numero di spose ed essere presenti sulla nostra cara Milano.
I nostri desideri futuri coinvolgono la nostra azienda: vorremmo allargare il nostro staff; abbiamo conosciuto persone molto affidabili con le quali collaborare per espandere la nostra offerta ed essere presenti su un territorio più vasto e raggiungere molte altre spose, desiderose di  sposarsi al giusto prezzo.
 
 
7. Un bravo wp deve avere grandi doti non solo organizzative, ma anche e soprattutto relazionali: quali sono le richieste più assurde o curiose che vi sono capitate, e, se vi va, raccontateci anche un episodio che ricordate con emozione/affetto.
 
In realtà, in questi anni, niente di così "strano".
Ogni idea di matrimonio é talmente personale e singolare che agli occhi di qualcun'altro potrebbe sembrare strana. 
Di fatto, l'importante, é che siano felici gli Sposi.
Ricordiamo ancora oggi con molto affetto i nostri primi sposi, i loro visi felici e gli occhi lucidi mentre entravano nella sala del ricevimento che avevamo allestito e si svelava finalmente sotto i loro occhi sognanti tutta la magnifica scenografia preparata.
 
 
 
8. Ultima domanda: quali sono le tendenze future nel campo dei matrimoni, e come si evolveranno le cerimonie e i ricevimenti nuziali secondo voi
 
Immaginiamo un modo diverso di sposarsi. 
Un modo meno "indotto", il prodotto cioé di quel filone di programmi tv, piu o meno divertenti.
Senza nulla togliere all'incommensurabile bravura del nostro più famoso collega Enzo (Miccio), il nostro matrimonio ideale é una bella festa, in un bel posto, circondati dai propri affetti, da tanto amore, buon cibo e bella musica.
Less, is best!
Basta una gran festa ben organizzata, dove tutto sia semplice ma bello, il cibo saporito e buono, la musica divertente e rilassante e dove l'amore scorra a fiumi; anche con pochi soldi. 
Come una volta, insomma : oracomeallora.
 
 

ORAcomeALLORA® events & weddings - Milano

http://oracomeallora.com/

335.8047770 - 335.8005741

 
2 Commenti

mer

04

set

2013

Articolo 5...always on tour!

ovare un attimo tra una serata ed un evento (sono dei girovaghi richiestissimi!!!) è stata un'impresa, ma alla fine li abbiamo blindati e siamo riusciti a scambiare quattro parole on line al volo con i mitici Articolo 5, la simpaticissima e bravissima band che intratterà noi ed i nostri ospiti tra circa una settimana!

 

 

1. Siamo curiosi..vi va di raccontarci com'è nato il gruppo Articolo5?

 

Il gruppo e' nato  dalla passione per la musica di Oscar e Alessandro, i due padri fondatori di Articolo5 On Tour.
I due già da tempo animavano a suon di musica feste private, feste in oratorio ed eventi vari, poi, nel lontano 2001, si sono dati il nome ufficiale di Articolo5 On Tour.
A questa coppia, poi, nei 12 anni di attività si sono aggiunti altri pazzi scatenati, fino ad arrivare all'attuale formazione: Oscar, Alessandro, Daniele, Clara, Giorgio, Ivan e Cris (i 2 ultimi arrivati, che diciamo così, hanno rinforzato il gruppo, non foss'altro che per la stazza...)
 
 
2. Cosa vi ha spinto a dedicarvi a questo hobby?
 
Una sera ad una festa di compleanno Oscar ha visto una consolle, l'ha provata e da allora non ha più smesso. Che dire di Oscar, che e' un precisino ma tanto simpatico, ed è assolutamente il più grande intenditore della musica revival che potessimo trovare (o meglio, ci ha trovati lui visto che ha fondato il gruppo)!!
 
La stessa cosa è successa a Daniele che non riesce a pensare a qualcosa se non in BPM, possibilmente sopra i 130. Ha ricevuto parecchie proposte di lavoro come DJ professionista, ma per amore degli Articolo5 non ha mai accettato. 

Per Cris e Clara invece la passione del canto è sbocciata sin da bambini, Cris ha una voce da tenore e cantava il fado in Portogallo, Clara invece ha sviluppato il suo amore per il canto (e poi il karaoke) frequentando corsi di canto, studiando musica e dizione. Man mano poi ha canalizzato la sua energia anche nell'animazione coreografica per la grande passione con i bambini.
 
Ivan invece è entrato da pochissimo nel gruppo ma ha una lunga esperienza di animazione nei centri ricreativi estivi, dove ha sempre fatto... il trascinatore. Diciamo che ha la caratteristica di tirare dentro le persone con la simpatia, un po' come Giorgio e Alessandro, che in questo momento sono impegnati con la famiglia e hanno dovuto diminuire la loro presenza fisica, ma che partecipano con il loro supporto morale a tutte le serate.
 
Giuseppe che segue il sito web, la comunicazione su Facebook e tuto l'aspetto tecnologico ha partecipato anche come animatore, ma gli impegni lavorativi lo hanno portato a dedicarsi al supporto tecnico (e per fortuna che c'è!!) 
 
 
3. Qual è il ricordo più divertente che avete di voi come band?
 
Tutti! Visto che siamo noi i primi a divertirci! Ma se proprio dobbiamo tirarne fuori uno che ci ha cambiato la vita, potremmo parlarti della  "Festa giovani" Movimento Giovanile Salesiano Triveneto a Jesolo. Ci siamo divertiti un sacco perché la festa è durata 3 giorni, abbiamo potuto fare animazione davanti a 5.000 ragazzi, potete immaginare l'emozione...
Indimenticabile.

4. Sappiamo che come gruppo partecipate a diverse tipologie di serate, da feste di paese, a quelle per i giovani, passando per party privati e matrimoni. Quali sono le tipologie più divertenti e perché?
 
Senza dubbio con i giovani si respira un' aria particolare,sarà la loro spensieratezza o la loro forza. Ma ci divertiamo davvero ogni volta che ci troviamo davanti chiunque abbia voglia di mettersi in gioco... un esempio? Il 1 settembre scorso (2013ndr) avevamo una serata in provincia di Bergamo, avevamo preparato la comunicazione con precisione svizzera, avevamo preparato i volantini con l'invito ai giovani del paese a provare l'ebbrezza di un corso di mixaggio con musica da discoteca... il risultato??? 
Ci troviamo di fronte una schiera di over65 che ci chiedono di mettere "il lissio"... Daniele e Oscar si sono scagliati alla ricerca dei CD in fondo alla valigetta... e mentre Ivan la tirava lunga con parole senza senso... hanno realizzato una playlist degna del miglior Raoul Casadei... poi a un certo punto sono arrivati dei bambini... e via con "La macchina del capo"... con i bambini davanti e i genitori dietro a ballare... insomma, se proprio non capitiamo in un posto pieno di gente che abbia la puzza sotto il naso, noi vi facciamo ballare!! (E anche se avete la puzza sotto il naso... noi ve la togliamo)...
 
 
5. Domanda d'obbligo: chi ha deciso il nome e perché?
 
Oscar e Alessandro riuniti in separata sede hanno pensato all'unisono allo stesso nome. E non stiamo scherzando, Qualcuno ha voluto così. Di solito tutti ci chiedono cosa c'entra l'Articolo 5 della costituzione italiana con noi, oppure se ci siamo chiamati così perchè siamo in 5.. Beh, sappiate che la costituzione non è italiana e noi non siamo 5, bensì, 6... anzi 7... a volte anche 8... insomma... la spiegazione ufficiale del nostro nome è ....to be continued...
 
 
6. Raccontateci un po' cosa fate di solito per "scaldare l'ambiente" e quali sono i vostri pezzi forti 
 
Innanzitutto non ripetiamo mai la stessa serata due volte di fila, abbiamo la fortuna di partecipare a feste tanto diverse tra loro che possiamo spaziare tra gag per i bambini e la baby dance al liscio per i più anziani e le battutacce sporche che non fanno ridere ma scaldano la pista... Ivan in questo cerca sempre di coinvolgere direttamente le persone andando a prenderle al tavolo delle feste di paese o sulle sedie dei locali.. diciamo che la faccia tosta non gli manca.
I nostri pezzi forti per scaldare l'atmosfera? Senza dubbio la "happy music". Come la si metta la si metta i riempi pista che fanno decisamente saltare in piedi,come Y.MCA.,BOMBA,LA COLITA... non deludono mai, anche se, come Articolo5, cerchiamo comunque di aggiornarci, per questo ultimamente va forte "Il pulcino Pio" "Gangnam Style" "Harlem Shake"... insomma tu pensa a una cosa che ti fa ballare... ecco, noi la mettiamo!
 
 
7. Lasciate un messaggio ai nostri lettori
 
Veniteci a trovare ad una serata, ci conosceremo meglio e vi faremo scatenare.

"SU LE MANIIII"
 
 
 
Che dite, con una band così affiatata e coinvolgente potremo mai annoiarci sabato prossimo??? :p
Quindi, se non sapete come scaldare l'ambiente, chiamateli,  seguiteli sui loro canali, e partecipate ad una loro serata come abbiamo fatto noi....ve ne innamorerete!!
 
13 Commenti

lun

02

set

2013

Le Torte di Giada

Non abbiamo resistito...non si può fare un salto in città a Brescia per vedere le dame, i cavalieri e le principesse e non scappare a mangiarsi un dolcetto...sarebbe contro natura non farlo!
Ok, sembriamo pazzi :p
Semplicemente ieri ci siamo trovati con Katia e Massimo, una coppia di freschi sposini che vi segue sul sito e su facebook, ed abbiamo gironzolato per Brescia finchè non c'è venuta voglia di dolcetti...dove portarli?
Ovvio, da Giada! Così abbiamo fatto quattro chiacchiere anche con Rosy e Marco, e (bontà loro) li abbiamo intervistati tra un assaggio di crema al cioccolato e frutta, un cupcakes e un macaron...

 

- Giada ed il suo magico lab, ormai famosissimi in tutta Italia, amati da piccoli e da grandi, sempre con nuove idee per la testa e dolci fantastici in mostra..ma curiosità: qual è in verità la tua torta preferita?
 

La Torta preferita probabilmente non è ancora stata realizzata ...anche se ogni volta che terminiamo una wedding Cake ci diciamo sempre che l'ultima e' la migliore!

 

 

- Cosa contraddistingue le tue torte da  quelle di tutti i cake designer o aspiranti tali che stanno diventando conosciuti in questo periodo?

 

Le nostre torte si contraddistinguo probabilmente  per l'esecuzione del lavoro: le torte spettacolari sono belle ma con poca sostanza, spesso sono talmente dolci o poco curate nell'equilibrio degli ingredienti che stancano presto...belle da vedere ma non così apprezzabili per il palato

Noi abbiamo scelto una scuola di pensiero diversa, ossia preferiamo lavorare maggiormente sulla combinazione di gusti, farli sposare perfettamente tra loro senza che stanchino...una torta deve soddisfare il palato oltre che la vista!

 

 

- in America c'è il famosissimo Buddy di The cake boss, in Italia questo è un mondo ancora guardato con sospetto...come si fa a coniugare la tradizione dei dolci italiana con la spettacolarità americana?

 

La figura del decoratore e' sempre esistita in pasticceria , un po' qui al nord begli ultimi 30 anni se n' erano perse le tracce , ma in meridione questa tradizione c'è da sempre ...ora grazie anche ai vari programmi su Real Time , abbiamo ripreso questa usanza in pasticceria. Come dicevamo prima non basta che una torta sia bella, deve anche essere gradita dal palato, quindi dietro non c'è solo il lavoro spettacolare del cake designer, ma serve anche la professionalità di bravi pasticceri che sappaino coniugare al meglio gli ingredienti. Per esempio noi ci stiamo specializzando anche su torte vegane, pur creando sempre dolci spettacolari!

 

 

- Quali sono gli ostacoli più grossi che una giovane imprenditrice ed il suo staff si trovano ad affrontare? Se una ragazza volesse seguire la tua strada che consigli le daresti forte della tua esperienza?

 

Il nostro consiglio e' ovviamente di tenere in conto le varie voci e i preventivi per aprire un laboratorio, che non sono indolori ...sopratutto non illudersi che sia tutto facile e semplice , ricordiamo che abbiamo delle grandi responsabilità verso i nostri clienti a cui diamo del cibo da mangiare, le materie prime costano e in Italia la pressione fiscale e' alle stelle. Quindi inutile improvvisare, ma valutare tutti i pro e contro, e soprattutto sapere che bisogna offrire ai propri clienti alta qualità sempre!

 

 

- Dicci la verità...di nascosto da tutti quante volte intingi il dito nelle cremine per assaggiarle e "vedere se va tutto bene"?? :p 

 

Meno di quello che pensi cara Dany ....i primi tempi, golosi come siamo, intingevamo e "pulivamo " bene le ciotole , ora molto meno ...tranne quando elaboriamo nuovi gusti!Lì "bisogna" provare :p

 

 

-Scherzi a parte, come nascono le combinazioni golose per le torte ma anche i cupcakes?Chi è l'assaggiatore ufficiale del gruppo?

 

La nostra assaggiatrice ufficiale e' Rosy ..golosissima e criticissima in fatto di sapori..ma sapete bene anche tu e Max che chi viene a trovarci ..viene coinvolto in assaggi  e degustazioni. (Nota: confermiamo tutto, ieri abbiamo provato una nuova mouss al cioccolato strepitosa!!!) 

 

 

- Sei amata e corteggiata da grandi nomi, star, giornali (ricordiamo che tieni anche una rubrica su un giornale per cake designer famoso e conosciuto) e tv....ci racconti un evento che hai particolarmente a cuore o che ti ha molto divertita?

 

In realtà amo molto quando organizziamo le feste con i personaggi dei cartoni animati o delle favole nel nostro negozio e vedere quanto i bambini si divertano ....sono più spontanei e il loro giudizio insindacabile ..a breve ne organizzeremo un'altra ..il 28 settembre con le Principesse , i Principi e le Fatine della Disney ..Rosy sta facendo un lavoro super ..con tante sorprese!!

 

 

- Sappiamo che richiedere una tua creazione a volte comprta una lista d'attesa nonostante voi siate bravissimi e cerchiate di accontentare tutti. Da "dentro l'ambiente" quali sono secondo te le nuove tendenze per i dolci nuziali? E cosa bisognerebbe osare per dare un tocco nuovo?

 

Per le torte complesse e con tanti personaggi e' normale richiedere più tempo per la prenotazione , per quelle meno complesse sono necessari solo pochi giorni, cerchiamo di soddisfare sempre ogni tipo di ordine!

Per le torte di nozze la tendenza e' per il minimalismo e romanticismo ..come deve essere quel giorno ..anche se a noi piace molto sperimentare e cercare nuove soluzioni ..a tal proposito avremo in serbo per le tue nozze delle cupcake molto particolari!
 
 
- Il tuo passato lo conosciamo....ma da bimba avresti mai pensato di giungere a questi livelli? ed ora che combinerai? Vi fermerete o avete in progetto nuove sorprese?

 

 

Abbiamo così tanti progetti che a volte ci chiediamo se siamo in grado di realizzarli tutti!! Sforniamo idee su idee, non ci piace fermarci e dormire sugli allori! Ora stiamo cercando una nuova location più grande per un nuovo progetto che vorremmo sviluppare a breve, e speriamo di riuscirci presto!
 
Che dire? In bocca la lupo a tutto il lab de Le Torte di Giada!!!!

 

 

 
6 Commenti

sab

31

ago

2013

Puegnago in fiera

Puegnago del Garda...scommetto che avete già sentito questo nome...

 

 

E' il comune dove ci sposeremo. Vi ricordate anche le foto della bellissima location che mettono a disposizione per eventi e cerimonhie, Villa Galnica?

Ebbene sappiate che se volete visitarla ora che è totalmente restaurata questa è l'occasione giusta. 

Infatti da oggi fino al 2 settembre sarà aperta per la Fiera di Puegnago, 37a rassegna dei prodotti del territorio della Valtenesi, in particolare olio e vino, il tutto accompagnato da ottimo intrattenimento.

 Il programma è molto ricco, e vi rimandiamo al sito ufficiale per verificare tutti gli appuntamenti :

http://www.puegnagofiera.com

 

 

 

0 Commenti

sab

31

ago

2013

Hotel Schwarzer Widder...torniamo!

 

 

 

Come forse alcuni di voi sapranno non faremo il classico viaggio di nozze..anzi, non faremo proprio il viaggio! :p

 

Fortunatamente già alcuni mesi fa si era ricordato di noi Bernd, proprietario dell' hotel Schwarzer Widder di Silandro (Bz). Siamo stati spesso negli anni passati loro ospiti, e ci aveva avvisati che volevano farci un piccolo regalo per le nozze, ossia un paio di giorni in regalo da loro.

 

Poi passa il tempo, ti fai prendere dagli eventi e dall'organizzazione e ti dimentichi di questo dono...l'altro giorno ci arriva una mail sua che ci ricorda che manca poco ormai (dai Bernd, anche tu a fare il conto alla rovescia!!!! ^_^), ma soprattutto che ci chiede quand'è che abbiamo intenzione di farci rivedere su in mezzo ai monti da loro!

 

Che bello!!!! Sarà che amiamo la montagna ed in particolare l' Alto Adige (nulla da togliere alle altre zone, ma lì abbiamo il cuore!), ma sapere che lassù qualcuno aspetta il nostro arrivo ci fa veramente felici!

Ci sentiamo a casa lì..e d'altra parte la famiglia Regensburger ci vizia ogni volta che mettiamo piede nell'albergo, così come fa con tutti i loro ospiti.

 

Abbiamo approfittato del momento di pausa di Bernd per chiacchierare con lui...a parte che ci aspettava prima delle nozze per mandarci nel centro benessere favoloso con cui sono convenzionati  (Bernd ed Anna voi siete tanto cari, ma proprio prima non ce la facciamo coi tempi!!!), gli abbiamo chiesto quando pensano anche loro di convolare a nozze, e la risposta è stata "presto".

Poi ci siamo fatti raccontare qualcosa in più sull' albergo e sulla famiglia, così da presentarveli al top.

 

Silandro è un ridente e tranquillo paesino posto al centro della meravigliosa Val Venosta, a metà strada tra Merano e il Passo Resia. L' albero sorge al centro del paese, nella zona pedonale, ed appartiene alla loro famiglia sin dal 1738. La loro filosofia è far sentire gli ospiti a casa propria, tutto in sintonia con la natura che caratterizza il luogo meraviglioso dove vivono e son cresciuti tutti i loro antenati.

 

Un po' di storia...ce la racconta Bernd " C'era una volta.... 

La nostra casa é stata costruita nel 1738 e da quella data nel possesso della familgia.

In quell epoca il cugino del conte di Regensburg (cittá in Germania), cioé il nostro antenato, si é inamorato di Silandro ed si é trasferito proprio qui.

In quelli anni le case di nobili erano collegate sotteraneamente, per questo la nostra casa era addirittura collegata con il castello di Monte di Silandro!

La nostra famiglia lavora giá da circa 300 anni come agricoltori e albergatori.

Questa tradizione adesso va con I piú giovani nella 14.sima generazione."

 

Questo la loro filosofia: "

Non é la nostra filosofia combattere per ricevere piú stelle per l'hotel, ma vogliamo:

TORNARE ALLE RADICI! ALL'AUTENCIZITÁ! ALLA REGIONALITÁ!

Nei nostri pensamenti, peró c'é sempre la visione di non essere uno tra tanti ma il migliore!

La filosofia é quella di colaborare e di unirci con Hotel circostanti, per poter ofrire ai nostri ospiti quello che nessun altro hotel a **stelle é in grado di ofrire.

Potete progettare la Vostra vacanza individualmente e calcolare i Vostri costi giá prima dell'inizio della vacanza:

Cosa preferite?   

  • Un buonissimo menú con 3 portate e buffet d'insalata
  • Una cena Gourmet con 5 portate e menú a scelta

In quale altro hotel a **stelle potete usufluire con soli 9,00 € di uno spazio benessere di 1.300 m² di un hotel First-Class *****?
Noi Vi diamo la possibiltá

A soli 2 m dall'hotel si trova la Oasi di cure Sommavilla: massagi, cure per la bellezza e la salute, etc. a prezzi scontati!

In quale hotel a **stelle ricevete mappine per escursioni o per trails per ogni giorno e posto da visitare da Voi scelto.

Ogni escursione o Trail viene viene discussa, se da Voi richiesto, con i piú esclusivi e nuovi programmi da computer.

Noi siamo sempre a Vostra disposizione!"

 

 

Ok, speriamo di avervi un po' ingolositi, e se capitate in zona andate a trovare Bernd, Anna e tutta la loro famiglia..vi tratteranno come un amico!

 

 

http://www.schwarzerwidder.com

 

 

0 Commenti

lun

26

ago

2013

Corinne P. make up artist


 

 

 

 

Dai, ormai lo sapete, ci piace raccontarvi sempre qualcosina di più sui nostri sponsor, ed ora che si avvicina il momento li stiamo tartassando di comande  per voi ^_^

 

Oggi abbiamo curiosato nella vita di Corinne, la mia make up artist che curerà il mio trucco e quello della mamma.

E' una giovane ragazza molto simpatica e di compagnia, ma soprattutto una persona forte che cerca di andare avanti sempre a prescindere dalle difficoltà e dagli ostacoli!

 

 

1- Ci racconti come nasci make up artist?hai seguito corsi, scuole o sei autodidatta?

Allora  ho fatto solo un piccolo corso come visagista qualche tempo fa, per il resto sono Autodidatta.

Anni di esperienza, gusto estetico e manualità hanno fatto il resto. Principalmente ho iniziato con trucchi per effetti speciali (ho curato lo speciale make up di alcuni video musicali, sfilate e riprese per set fotografici), poi ho deciso di fare anche Makeup estetico.

L'importante è restare aggiornate sulle tendenze e lavrare tanto per raggiungere certi risutati!

 

 

2- Quando incontri una persona la prima volta come ti regoli per truccarla? Ossia ti adatti alle sue richieste o cerchi di guidarla?

Quando devo truccare una persona, ascolto le sue necessita ( trucco leggero o più forte, da serata o da giorno o da cerimonia ecc), poi cerco sempre di fare un Makeup che valorizzi più possibile il viso della persona, a volte anche osando un po' di più, regolandomi anche sul tipo di pelle e sulle proporzioni. A volte osando si stupisce la propria cliente mettendo in risalto potenzialità del suo viso che non sapeva di avere così importanti.

 

3- Sappiamo che oltre che make up artist sei esperta anche in altre attività: ti andrebbe di raccontarcele?

Beh ci sono due tipi di persone: quelli che lavorano con le parole e quelli che lavorano con le mani. Io sono nella seconda categoria.

Le altre attività che porto avanti, come lavoro e come passione, sono la pittura, il lavoro di tatuatore e piccoli lavori di sartoria. 

(Nota personale: mi ha fatto un abito meraviglioso!!!)

 

4- Qualche consiglio di bellezza per le ragazze che ci seguono?

Consigli di bellezza? Beh se si tratta di Makeup , prima di tutto imparare a truccarsi BENE, a valorizzarsi, magari facendosi consigliare da una professionista, e poi curare sempre la pelle: struccare per bene ogni sera, lavare il viso e usare una buona crema idratante e leggermente antirughe.. Prevenire è meglio che curare no?

Una bella pelle è già un ottima base.. Ogni donna ha il dovere di essere bella, per se stessa.

 

5- Secondo te cosa non deve mai mancare ad una donna? Ed ad una sposa cosa è indispensabile?

A una donna non dovrebbe mai mancare una pochette con fondotinta, matita per gli occhi e un rossetto neutro nella borsetta.. Non per vanteria o mania di perfezione, ma non si sa mai cosa può accadere durante una giornata...essere a posto non solo ci rende più belle, ma ci dona anche sicurezza e ci fa apparire più forti agli occhi di chi ci incontra..provare per credere!

Ad una sposa non dovrebbe mancare.. Mm ..beh a livello estetico forse un qualcosa che sorprenda...Un rossetto di un colore shock,occhi truccati alla perfezione e un fiore tra i capelli...

 

6- Quali sono i tuoi progetti futuri?

Progetti per il futuro? Difficile farne in questo periodo.. Sicuramente voglio continuare a vivere facendo le cose che amo e che mi vengono meglio. E' coraggioso e forse difficile ma non voglio smettere di credere che si possa riuscire.

 

 

Quindi in bocca al lupo a Corinne per il futuro, e..beh, a breve piccola prova trucco definitiva, vi pubblicheremo le immagini!! ^_^

 

Ah, avete visto il dipinto qui sopra? E' una sua opera realizzata per una coppia di sposi..un'idea originale come regalo ^_^ 

0 Commenti

mer

14

ago

2013

Creazioni la Coccinella

 

 

 

 

 

 

Se mi sponsor..mi sposo! sta iniziando a fare un serio conto alla rovescia....mancano ormai esattamente solo 30 giorni (!!!!) e molti nostri sponsor stanno lavorando duramente per rendere al meglio le nostre nozze.

 

Tra di loro c'è Giusy di Creazioni la Coccinella (Gavardo - Bs), che sta vagliando idee su idee per creare dei bellissimi centrotavola.

Siccome parlare di lei solo per questi (che saranno favolosi, non c'è dubbio!!!) è risuttivo, le abbiamo rivolto qualche domanda tra un mercatino, un corso e un pomeriggio produttivo in negozio ;)

 

Donna paziente Giusy e simpatica, è sempre bello trascorrere un po' di tempo a chiacchierare con lei..e se avete tempo perdetevi nel suo negozietto, troverete cose inaspettate ^_^ 

 

 

- Come spinge una giovane donna ad essere creativa e quali sono le tue origini, ossia con cosa hai cominciato, se hai seguito corsi, se hai avuto insegnanti o sei autodidatta

 

Sono autodidatta....ho seguito dei corsi negli ultimi anni ma solo x perfezionare alcune tecniche che giá conoscevo. Cosa mi spinge ad essere creativa? Beh,la curiositá di vedere cosa posso realizzare...fino a che punto posso arrivare....é una continua sfida con me stessa! Tanta fantasia e tanta voglia di fare x ottenere sempre risultati migliori....ingredienti principali: fantasia e manualitá!

 

 

- A cosa ti ispiri quando crei? quali sono le cose che preferisci realizzare?

 

Sicuramente le creazioni che mi danno piú soddisfazione sono i bijoux, ma nulla togliendo a tutto il resto! Poi, come sai, mi cimento in tutto perché amo acquisire nuove tecniche!

L'ultima? Arte thai! Ho iniziato ad intagliare frutta e verdura ma sto giá pensando di passare al sapone! Poi....c'é anche il visual food che non é da meno!

 

 

- Per il nostro matrimonio creerai dei centrotavola, ma sappiamo che sei versatile: ci elenchi tutto ciò che è possibile trovare nel tuo negozio?

 

Cosa trovare nel mio negozio oltre bomboniere e composizioni floreali?

É una lista molto lunga....vediamo: torte di pannolini, dolci di asciugamani, bijoux, piante grasse, borse in fettuccia, cucito creativo, articoli in decoupage, saponi vari, gessetti profumati, profumabiancheria, cinture, libri decorati, fiocchi nascita, candeline....tutte queste cose sono artigianali,ad eccezione delle bomboniere in ceramica,  vetro soffiato, fate ed elfi.

A questo punto penserete che il mio é un grande negozio,ma in realtá non é cosí---infatti dispongo di soli 25mq....venite a trovarmi per crederci!!!!! ^_^ 

 

 

- Al giorno d'oggi basta pubblicare una foto su facebook e si diveta artisti.la parola creativa ora è abusata o semplicemente ci sono più persone che si dedicano all' handmade?

 

La creativitá é dentro ognuno di noi, basta solo tirarla fuori! Ovviamente tanti non sono interessati a questo argomento....vuoi x pigrizia...vuoi x mancanza di tempo.....ma va semplicemente stimolata x poi stupirsi di ciò che le nostre mani ( ovviamente con l'aiuto della nostra mente) possano realizzare!

 

 

- Il tuo lavoro dà soddisfazioni, ma certamente ti crea anche situazioni buffe o complicate; ti va di raccontarcene una o due in cui ti sei divertita o hai dato fondo a tutta la tua pazienza?

 

Situazioni buffe.....non riesco a ricordarne....complicate,al contrario,capitano sovente! Ma fa parte della vita in generale,quindi non me ne stupisco peró ho un sassolino nella scarpa....adesso lo togliamo: spesso alcune persone mi prendono in giro perché secondo loro perdo tempo nell'esporre i miei articoli in centri commerciali o sagre di paese! Trovo che queste persone siano limitate!

Ecco,finalmente l'ho detto!!!! Si,limitate! Non c'é nulla di male!

Io la vedo come un'idea alternativa x pubblicizzare i propi articoli,il propio negozio,le potenzialitá e la tecnica acquisita negli anni! Poi,arriva la grande soddisfazione, quando scopri che ci sono clienti disposti a fare oltre 40 km x venire da te!!!

Clienti che magari hai incontrato in una di queste esposizioni, poi si ricordano di te al momento giusto, magari x un battesimo o per una laurea....questa credo sia la soddisfazione piú grande! Sapere che hai trasmesso e lasciato qualcosa di te in alcune persone....Sapere che apprezzano ció che fai con tanto amore e dedizione.

 

 

- Quali sono secondo te le tendenze del futuro nel campo della creatività?

 

Il mondo creativo è in continua evoluzione! Se capissi quali sono le prossime tendenze sarei sempre un passo avanti agli altri,ma purtroppo non é cosí!

Chi come me ama creare,é sempre alla ricerca di nuove tecniche e nuovi materiali da collaudare!

Negli ultimi anni si stanno affinando svariate tecniche ma la maggior parte di loro richiede una manualitá molto sviluppata! Posso farti l'esempio del cake design piuttosto che l'intaglio frutta e verdura. Queste tecniche richiedono l'utilizzo di materiale povero (pasta di zucchero e frutta) e nessun attrezzo particolare se non coltelli,fantasia e manualitá! Credo che negli anni futuri sará questo il filone da seguire....e in tutta onestá, quest'idea mi piace xché non é dispendiosa ma sopratutto perché realizzi senza poi ammassare oggetti!

 

 

Visto com'è creativa ed attiva Giusy? Quindi..beh, se capitate in zona e vi va passate a salutarla e curiosate nel suo negozio...vi stupirà! ^_^

2 Commenti

ven

09

ago

2013

Vita da giovane wedding planner

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se vi ricordate vi abbiamo detto più volte che nell'organizzazione generale del matrimonio ci sta aiutando una ragazza bravissima con cui si è creato uno splendido legame, Rachele Perlotti.

 

Sogna di fare la wedding planner a tempo pieno, e sta muovendo i primi passi per carpire ogni più piccolo segreto del mestiere.

Curiosi di questa professione che in Italia sta sbocciando ora, grazie a trasmissioni sui matrimoni e a grandi nomi, le abbiamo fatto alcune domande tra un buon caffè e le mille cose da organizzare per noi sue..questa ragazza è una macchina, non si ferma mai!!! :p 

 

 

Sfatiamo dei miti assurdi sulla figura del Wp: cosa fa realmente il Wp, quali sono i suoi compiti e come li svolge?

 

Il WP organizza matrimoni!

Ovviamente non sceglie e non decide di sua iniziativa, ascolta i sogni e le idee degli sposi, in modo che quest’ultimi possano godersi uno dei giorni più importanti della loro vita in tutta serenità e senza preoccupazioni.

Il WP mantiene i contatti con i fornitori, gestisce il giorno delle nozze risolvendo le eventuali problematiche (anche quelle dell’ultimo minuto!!)…fa in modo che tutto sia impeccabile!

Tra e-mail, telefonate e appuntamenti, il WP è sempre a disposizione degli sposi, pronto ad ascoltare e a dare dei semplici consigli.

 

 

 

Il lavoro del Wedding Planner, da pochi anni approdato anche in Italia, è già molto discusso: per quale motivo?

 

Forse perché la figura del WP è associata all’idea di maggior spesa, ma uno dei suoi compiti è  esattamente l’opposto: aiutare la coppia a trovare i servizi ideali mantenendo una qualità alta e cercando di risparmiare il più possibile! Proprio per questo motivo il WP contatta più fornitori, in modo d’avere più preventivi!

 

 

 

Quali consigli puoi dare ad una coppia di sposi che progettano di arrivare alle nozze?

 

Consiglierei di valutare bene il budget a disposizione, scegliere i servizi di cui si vuole usufruire e valutare più offerte richiedendo preventivi dettagliati…e se già tutto questo porta all’esasperazione, direi che il WP è la persona giusta per gestire al meglio la loro avventura!

 

 

 

Come ti sei avvicinata a questo mondo? Quali sono i tuoi progetti futuri?

 

Fin da piccola sognavo di aiutare le mie bambole a organizzare feste, poi crescendo ho iniziato a giocare con le amiche e mentre loro si sposavano…io dirigevo il tutto.

Questa  passione che è nata quando sono nata io, non mi stanca, l’adoro e credo che siano queste le sensazioni che uno prova quando trova il lavoro che vorrebbe fare per tutta la vita!

Spero in un futuro di poter aprire un’azienda con tanti WP!

..Si,forse un po’ troppo American Style, ma sognare ad occhi aperti è veramente favoloso..perchè no?!?

 

 

I wp moderni non si occupano solo del giorno del matrimonio e della sua pianificazione, ma spesso si ricorre a loro anche per organizzare l'addio al nubilato o al celibato. Ci dai qualche suggerimento e dei consigli?

 

L’unico consiglio che posso dare è: NON FATE LE FESTE DI ADDIO AL CELIBATO/NUBILATO IL GIORNO PRIMA DEL MATRIMONIO!!!!!!! Si rischierebbe di rovinare la festa!

Quel giorno si deve essere freschi e ben riposati!

 

 

Cosa ti guida nella parte creativa? Ossia da dove prendi idee e spunti?

 

La maggior parte delle idee sono già in mano agli sposi (soprattutto alle spose, che già pensano a quel giorno da quando sono nate!!)… Quindi bisogna solo farle emergere e poi organizzare il tutto!

Come ho già detto il WP può solo dare consigli e non imporre la sua idea!

Ovviamente, passando del tempo con la coppia, si capiscono i gusti e parlando possono nascere tantissime idee!

 

 

Se una ragazza ti chiedesse consiglio, su cosa le suggeriresti di risparmiare e su cosa no?

 

Non si può dare una vera risposta a questa domanda: i gusti delle spose (e degli sposi) sono molto diversi.

Ognuna ha le proprie priorità, bisogna capire il genere di cerimonia che vuole e di quali servizi vuole usufruire.

Solo dopo queste risposte,è possibile consigliare!

 

0 Commenti

mer

07

ago

2013

E dopo la festa...si riposerà!

 

 

 

 

 

Noi auspichiamo che voi tutti crolliate dalla stanchezza (buona e felice) prima di noi, significherebbe che vi abbiamo sfiancato con il buon cibo e col divertimento.... ^_^

In ogni caso abbiamo cercato un posto comodo e dignitoso dove, chi ha piacere, possa riposare dopo che ci avrete fatto compagnia in uno dei momenti più belli (speriamo) della nostra vita.

 

La fortuna ci ha portati a conoscere l' Hotel Parco della Fonte a Vallio Terme (Bs): situato nella verdeggiante Valsabbia, è il luogo ideale per chi cerca un posto accogliente, tranquillo  e ben gestito a prezzi onesti, comodo al lago ed ai nostri amati monti, ma senza il traffico tipico dei paesi lacustri.

Salò ed i pricipali centri del lago sono facilmente raggiungibili in 10 minuti d'auto, così come Brescia (circa 20 minuti) e la Valsabbia alta con il lago d' Idro (40 minuti).

 

E' stato costruito, immerso nel verde, accanto al parco termale, sul fianco di una collina che domina tutta la valle, e da cui riceve un costante venticello che rinfresca piacevolmente l'aria, specie in giornate calde come queste; dispone di un suo centro benessere con idromassaggio, piscina termale e sauna (già compresi nel costo della camera), possibilità di ricevere trattamenti relax ed un proprio ristorante interno (Ristorante Il Mirto),  citato in alcune delle guide turistiche più famose (Gambero Rosso, Michelin).

 

Con i proprietari abbiamo concordato un trattamento di B&B ad un prezzo agevolato per i nostri ospiti che non vorranno sobbarcarsi il peso del viaggio di ritorno post festa, ed un check out agevolato dato che facilmente si farà tardi :p

 

Ecco, se vi siete incuriositi, se vi va di trascorrere qualche giorno al fresco vicino al lago di Garda, se vi va di coccolarvi un poco...vi lasciamo i loro contatti!

 

http://www.parcodellafonte.it

info@parcodellafonte.it

Tel. +39 0365 370032 - fax +39 0365 370412

 

 

 

0 Commenti

lun

05

ago

2013

Intervista a Miele & Sale

Elena ve l'avevamo presentata mesi fa, giovane mamma creativa sempre sorridente (qui la vedete quando s'è sposata, che carina!!!!) che in questi giorni sta preparando alcune cosette per il nostro matrimonio...l'abbimo richiamata e intervistata per presentarvela nuovamente, per farvi capire che pensieri ha una giovane donna che si dedica ad un'attività così estrosa.

 

Come nasce l'idea di reinventarsi creativa e quali sono le tue origini?

Fin da bambina ho sempre amato ritagliare, incollare, disegnare, fare collanine con le perline... e così quando sono rimasta senza lavoro, ho deciso di provare ad arrotondare il bilancio familiare facendo quello che mi viene naturale: CREARE!

 

A cosa ti ispiri quando crei? e cosa preferisci realizzare?

Mi ispiro ai miei Sposi, cercando di capire cosa gli piace e cosa vorrebbero per il loro giorno speciale! Mi diverto a creare i bijoux e a lavorare con tutto ciò che è carta!

 

La parola creativa ora è abusata o semplicemente ci sono più persone che si dedicano all' handmade?

Penso che nel periodo di crisi in cui ci troviamo, chiunque abbia un po’ di manualità, debba provare a creare e ad inventarsi una professione.

 

Qual è la cosa che ti riesce meglio?

Non saprei, quello che posso dire è che metto il cuore in ogni cosa che realizzo e penso che questo mio amore si trasmetta a chi riceve il mio lavoro!

 

Cosa consiglieresti ad una giovane coppia che desidera fare un matrimonio dignitoso e carino ma senza eccessi, ossia cosa consiglieresti loro di non rinunciare mai.

Non rinunciate a realizzare il vostro giorno perfetto, perché è un giorno unico in cui non ci devono essere rimpianti!

 

Il tuo lavoro dà soddisfazioni, ma certamente ti crea anche situazioni buffe o complicate; ti va di raccontarcene una o due in cui ti sei divertita o hai dato fondo a tutta la tua pazienza?

Non c’è un episodio in particolare, posso solo dire che di pazienza madre natura me ne ha data davvero poca, quindi per cercare di non sbraitare contro una sposina un po’ agitata, mi sfogo sul maritino che ha spalle moooolto larghe!

 

Quali sono secondo te le tendenze del futuro?fra qualche anno coni, tableau, bouquet andranno ancora o secondo te si evolveranno nuove cose?

La tradizione è tradizione e anche se siamo nell’era dei Social Network, mi batterò affinché certi simboli restino!

 

Descrivici la donna che sei e che speri di diventare/essere.

Sono una mamma ed una moglie prima di qualsiasi cosa, la mia famiglia è tutto e il matrimonio è una cosa troppo sacra e bella per essere sottovalutata, per questo mi piace creare per gli sposi, per rendere il loro giorno un evento da ricordare negli anni, insieme, con il sorriso.

 

 

Ma sapete com'è nato il nome MIELEESALE che è il marchio dei suoi lavori? 

Ve lo facciamo raccontare da lei....

 

 

PERCHÈ MIELE E SALE?

Il giorno del mio Matrimonio, durante l'offertorio, la mia cara amica e testimone Elisa, ha scritto per noi queste parole:

...Ti offriamo questo barattolo di miele, alle cui proprietà vogliamo accostare il carattere della nostra sposa che è sempre buona e dolce con tutti, ma anche ottimista e fiduciosa negli altri...

...Ti vogliamo offrire, o Signore, questo barattolo di sale perchè alle proprietà del sale vogliamo accostare alcune caratteristiche dello sposo, dotato di vivida intelligenza e razionalità, che servono a dare il giusto sapore alle situazioni come il sale che è indispensabile nei cibi dolci e salati...

 

Ed ecco quindi il miele (io) e il sale (mio marito), che insieme danno il giusto sapore nei cibi, come me ed Emanuele che insieme sappiamo affrontare la vita.

 

 

Visitate il suo blog http://mieleesale.blogspot.it e seguitela!

1 Commenti

sab

03

ago

2013

Ho fotografato invece di parlare

 

 

 

 

 

Ci sono molti posti dove la magia scorre incessante come un fiume, dove tutto e tutti ne sono avvolti, coccolati ed ammaliati...Posti dove, se il tuo spirito è pronto, la magia ti pervade e ti apre gli occhi mostrandoti il mondo come mai lo avevi visto.

 

Ce ne sono così tanti che in verità basta solo volersi lasciar pervadere dalla magia per averla dentro di sè.

 

Ecco, pensiamo che Venezia sia uno di quei posti, e Micol è fortunatissima a poter "rubare" quella magia ogni giorno.

 

Chi è Micol?

Una giovane donna che ha imparato a guardare il mondo in modo diverso, da dietro un obiettivo fotografico, e che parla attraverso le sue immagini.

 

Racconta così il suo amore per la fotografia, come fosse una predestinazione, un gene trasmesso assieme all'amore genitoriale, come un amico aspettato per tanto tempo e trovato per caso: " mio padre ha sempre fatto foto da che ho memoria, quindi ho sempre avuto un po' di familiarità con l'attrezzatura...poi per la mia laurea nel 2005 gli amici mi hanno regalato una macchina digitale compatta, niente di che ma sufficiente ad aprirmi un mondo.

Ho voluto studiare la fotografia anche come documento storico e artistico, all'università ho scritto due tesi di storia della fotografia, più o meno con argomento di reportage. Amo molto quel tipo di fotografia e mi piace fotografare da sola, ma ho scoperto l'emozione di fotografare le persone proprio attraverso la prima esperienza di servizio per un matrimonio.

Non credevo mi potesse piacere, l'ho fatto per fare un favore ad un'amica e perchè il budget degli sposi non era adeguato ad un grande fotografo.

Mi sono divertita e da allora continuo a farlo."

 

Guardando i suoi scatti si nota l'attenzione, la ricerca che mette in ogni immagine, ed attraverso queste ci racconta una storia, che sia della sua città d' adozione Venezia  o di qualsiasi luogo che visiti o persona che incontri.

 

Micol ci ha seguiti in questa avventura, è estrosa e forse anche un po' pazza come noi, al punto da chiederci di aderire. Avendo già il fotografo ufficiale (Nonsolofoto Poirino) abbiamo cercato la soluzione per condividere tutto anche con lei. E ne è nata la decisione di fare una session fotografica post matrimonio, un bridal shoot.

Un modo simpatico, nuovo e giovane per avere scatti rilassati di noi sposi una volta passato il grosso della tempesta di emozioni di quel giorno, in luoghi dove non potremmo andare per carenza di tempo (a meno di rubarlo ai nostri ospiti) ma che per noi sono importanti. 

Ricordi solo nostri, con già la gioia di essere sposati. Un racconto fatto non più di parole ma solo di immagini che trasmettano l'amore.

 

Siete almeno un po' curiose di vedere i lavori di Micol?

Allora correte a visitare il suo sito, il profilo Flick'r  o curiosate il suo blog....e..beh, contattatela, si sposta volentieri!

 

http://www.micolmontemezzo.com

micol.servizifotografici@gmail.com

http://www.flickr.com/photos/micol_montemezzo/

http://benandante.blogspot.it

8 Commenti

mar

30

lug

2013

Bouquet gioiello

 

 

 

 

 

 

Metti che un giorno sei su internet e cominci a scambiare due parole con una ragazza nuova di Roma....

 

 

Metti che scopri che fa una cosa che in Italia non è ancora conosciuta...

 

 

Metti che curiosi sul suo sito e ne rimani ammaliata..

 

 

 

Ecco, questo è stato il nostro incontro con Bouquet Gioiello by Giulia, giovane creativa dalle manine d'oro!

 

Siamo fortunati, sono molte le creative che ci stanno aiutando col matrimonio, e noi ne siamo onorati e felici insieme, sia perchè hanno scelto noi, sia di poter ricambiare il loro aiuto promuovendole e facendovele conoscere... abbiamo delle bravissime giovani donne che meritano di essere scoperte e pubblicizzate, perchè in ciò che creano ci mettono amore e passione!

 

Giulia è una di queste: ragazza di soli 19 anni, futura sposina (giusto giusto una settimana prima di noi!), educatissima, molto simpatica ed alla mano mi ha fatto scoprire un mondo nuovo, ossia quello dei bouquet gioiello per le spose!

 

Le sue creazioni hanno incuriosito molte future spose e hanno fatto una capatina anche in alcune fiere del settore, e lei, complice anche la crisi che ha bloccato una prospettiva di carriera per molti giovani, si è reinventata e sta rendendo questa passione un vero e proprio lavoro.

 

Ma come nasce una passione che diventa un lavoro? lo abbiamo chiesto a lei:

 

"Ho sempre avuto la passione x il mondo dei gioielli. Infatti è da quando avevo 3 anni che mi piace stare in mezzo a tutte quelle perline dai mille colori. Crescendo poi ho cominciato a lavorare con i cristalli realizzando gioielli di ogni tipo fino ad ora.

Da qualche tempo invece (circa un anno), quando presi la decisione di sposarmi, il mio primo pensiero è stato quello dell'unire la brillantezza dei gioielli ai bouquet.

Ero sin da subito contraria al bouquet di fiori veri in quanto dura pochissimi giorni e poi  purtroppo va buttato. Quindi cominciai a pensare e a girare nel web, finchè non venne fuori un mix di idee che crearono ''il bouquet gioiello''!! *-*

 

 

Nessuno mi ha fatto vedere come si crea un bouquet gioiello (in quanto la struttura è totalmente diversa da quella del classico bouquet di fiori veri), infatti cominciai a sperimentare varie strutture e metodi, cioè erano dei veri e propri esperimenti, non sapevo nemmeno se ci sarei riuscita o meno in ciò. Il risultato fù positivo.

Creai il primo bouquet (che sarebbe stato anche la base di quello che sarà il mio) anche se è durato poco perchè non mi piaceva né il colore né il modello e quindi lo smontai.

Nel frattempo realizzai diversi bouquet (di varie grandezze e forme), le spose cominciarono a conoscermi e cominciai a realizzare bouquet da sposa, bottonniere, corsage, centrotavola, bouquet bomboniere/segnaposto, bouquet anche x altre occasioni (tipo saggi di danza etc..). Naturalmente a questo punto ho realizzato anche il mio bouquet  ahahah.

Ed ora eccomi qua! ".

 

Giulia è molto estrosa, e non crea solo bouquet gioiello, ma si dedica anche a tecniche varie, realizzando composizioni con rose stabilizzate, bouquet di fiori finti ed altri materiali come piume, legno, frutta secca, e composizioni originalissime ad origami!

 

Bene, indovinate? Anche a me spiace che i fiori appassiscano subito, così, seguendo anche la scelta di fare anche i centrotavola in fiori non freschi, abbiamo deciso che Giulia creerà il mio bouquet...come?Sorpresa :p non solo vostra, anche mia!

Ma siamo certi che ne verrà fuori qualcosa di estroso e molto simpatico! 

 

Visitate la sua pagina facebook e contattatela per qualsiasi curiosità!

 

E-mail: giugiu.za@hotmail.it
Cell: 329/5858363

https://www.facebook.com/BouquetGioielloByGiulia

16 Commenti

sab

27

lug

2013

Bon ton del matrimonio per gli ospiti

   

 

Siamo nell'era 2.0, difficile restare immuni da social e tecnologia persino nel giorno del matrimonio..anzi, ora più che mai siamo in costante e perenne collegamento con il mondo e con il web.

Questo non vuol dire però perdere le buone creanze, ed anxi, negli ultimi tempi si è diffuso sempre più una sorta di bon ton tecnologico riservato soprattutto agli invitati.

 

Partiamo dalle regole per gli sposi: 

è inevitabile che vorrete diffondere l'emozione del vostro matrimonio a tutti attraverso i social networks, ma cercate di evitare passi falsi.


Chiamate i vostri genitori prima di "postare" o "twittare" la notizia.
I vostri amici e parenti vorranno sentirlo direttamente da voi!
Uno stato di Facebook o un twitt potrebbero essere il modo più efficace per spargere la notizia, ma di certo non è il più personale.

Posta la foto del tuo anello di fidanzamento. Tutti non vedono l'ora di ammirarlo!
Ma mantieni la riservatezza sui dettagli essenziali come il costo e la caratura.
Sparsa la notizia, i tuoi amici e la tua famiglia moriranno dalla voglia di vedere l'anello di fidanzamento. Accontentali con una bella foto. 

 

Presto o tardi arriverà la grande giornata, e voi incalliti (come me) di internet, cosa farete? 

 

Designate un "twitter/facebooker ufficiale." Godetevi il vostro giorno sbarazzandovi di tablet e smartphone, pur mantenendo tutti aggiornati. Il giorno delle nozze non potrete permettervi di perdervi anche un solo attimo, peche dovrà rimanere per sempre impresso nei vostri ricordi. Godetevi quindi gli ospiti che sono venuti a festeggiare con voi e designate un twitter ufficiale – un' amica esperta di social network o una collaboratrice della wedding planner - per mantenere i vostri social network aggiornati per tutta la giornata e documentare le nozze sul web in tempo reale.

Naturalmente concordate prima in linea di massima cosa avreste piacere a far vedere e cosa no!

 

Se volete trasformare il vostro matrimonio in un vero e proprio evento “social”, create un hashtag (es: #valeriaeandrea), esponetelo all’ingresso della cerimonia e del ricevimento, ed invitate gli ospiti a twittare commenti e pubblicare foto su instagram. Ma attenzione al rischio che alcuni di loro passino la maggior parte del tempo con occhi e mani sullo smartphone!

 

 

Passiamo agli invitati:

 

Se si vuole discutere di piani di nozze social con la sposa o lo sposo, allora è educato farlo in maniera privata e prima della cerimonia!


La coppia può avere centinaia di amici di Facebook che non sono sulla lista degli invitati, e non è delicato che ogni dettaglio venga postato sul profilo pubblico

 

Condividete le foto dei novelli sposi, ma rispettate la loro richiesta, se vi chiedono di non pubblicare le foto prima di loro.
E 'naturale che vogliate mostrare che meraviglioso matrimonio sia stato e pubblicare su Instagram la foto della wedding cake e degli allestimenti floreali. Alcune coppie però potrebbero voler attendere per condividere i dettagli fotografici del matrimonio, ed avere innanzitutto le foto ufficiali scattate dal loro fotografo professionista. In questo caso, rispettate la loro scelta. Se siete nel dubbio, chiedete!!!!

 

Lasciate il telefono in borsa o in tasca durante la cerimonia, stando ben attenti che la suoneria sia disattivata. Rito civile o religioso che si voglia è importante rispettare la sacralità di quel momento!


Postare qualcosa di tanto in tanto va bene, ma la coppia vi ha invitati a celebrare il loro giorno, non ad isolarvi con il vostro cellulare.La coppia ha trascorso un sacco di tempo per pianificare un evento che vi possa emozionare, quindi partecipate e divertitevi con gli sposi! Va bene condividere le foto del ricevimento un paio di volte, a patto di non perdersi i momenti più importanti della giornata in prima persona.

 

 Non fare commenti non necessari: anche se secondo te il cibo non è buono, oppure ti fa ridere il fatto che lo sposo è completamente ubriaco, non pubblicare questi pensieri e foto offensivi (anche se secondo te sono comiche). E' cosi che perdi l'amicizia...

Evita di condividere il negativo sull'evento e concentrati solo sul positivo.

 

Ricordati di fare le foto più importanti : la giornata passa in fretta, quindi quando arriva il momento giusto, ossia gli sposi che vengono da te per salutarti, è questo il momento per fare una bella foto di voi insieme. Questa, in teoria, è la foto più importante dell'occasione - te con i tuoi amici che si sono appena sposati.

2 Commenti

sab

06

lug

2013

I Bijoux sposa di SognidiPerle

 

 

 

Come avrete avuto modo di vedere in questi mesi molte son le persone ed aziende che ci stanno aiutando, e buona parte di loro sono persone creative, artigiane del fai da te che hanno la capacità veramente invidiabile di creare dal nulla qualcosa di spettacolare.

 

Un nuovo contatto che aderisce all'iniziativa è sempre una gioia, ma una persona che si presenta umana e sensibile è un piacere ancora più grande: ecco a voi Daniela, alias SognidiPerle Bijoux, handmade artist che da anni con le proprie creazioni aiuta a rendere ancora più splendenti ed uniche le spose che la contattano.

 

Ecco come si racconta: " Sono una creativa con un diploma di stilista appeso al muro, che per necessità svolge un lavoro completamente differente. 

Tuttavia il sogno di vedere le mie idee realizzate ed indossate a spasso per il mondo non è mai svanito, per questo continuo a progettare, modellare e costruire piccole gioie che come un puzzle costruiscono il mio grande sogno: i bijoux di sognidiperle"

 

 

Daniela realizza svariati tipi di bijoux: collane, orecchini, bracciali ma anche forcine decorate ed altro.

Come?

Dalla ricerca stilistica e dalla voglia di sperimentare nuove tecniche, nasce l'idea di utilizzare materiali di assoluta qualità, quali Swarovski, perle di Boemia e pietre naturali semi-preziose, abbinandoli a materiali innovativi come le paste sintetiche, con le quali vengono modellate a mano piccole sculture di fiori e foglie, successivamente dipinte a mano. 

La ricerca del particolare ha portato altresì all'utilizzo di pratiche chiusure calamitate non dimenticando la sicurezza di materiali privi di nichel. 

Ogni progetto viene studiato e prodotto artigianalmente in pochi esemplari per conferirgli maggior valore e dare all'acquirente la certezza di aver acquistato un pezzo di per se unico ed in armonia con il proprio stile.


Naturalmente le cose non si autogenerano da sè, ma è la sua inventiva e l'amore che ha nel partorire nuovi progetti e nel rendere felice una sposa che le permettono di rendere ogni bijoux un'opera unica e preziosissima.

 

Non si può non adorare le sue creazioni, e peraltro è sempre gentilissima nel rispondere alle domande e sà consigliare al meglio, soprattutto nella scelta di cosa indossare in relazione all'abito che porterete.

 

Ma non pensate che siano collezioni solo da sposa: questi gioielli sono talmente originali che possono diventare l'accessorio unico che vi contraddistingue in un'occasione importante, ad una festa o, perchè no, la vostra firma modaiola su ogni capo in tutte le vostre serate.

 

Ecco qui sotto come si presenta Daniela, leggete e poi correte a vedere le sue opere!

Quindi benvenuta e grazie del supporto!!!

 

 

http://ibijouxsposadisognidiperle.blogspot.it

danielaB.style@hotmail.it

 

 

 

 

 

3 Commenti

gio

27

giu

2013

Punto & Virgola Candele, l'arte di creare con passione

 

 

Abbiamo fatto una chiacchierata intervista con la nostra sponsor Sabrina di Punto & Virgola Candele, perchè ci piace dar voce a chi ci sta aiutando e ci mette passione nelle cose che fa!

 

 

Quali sono le tue origini come creativa e com'è nata la passione per le candele?
E' nato tutto casualmente, un'amica faceva candele in casa ed ero incuriosita; ho preso un sacchetto di cera, uno stampo e dopo i primi esperimenti mi sono appassionata veramente, ho cominciato a cercare informazioni, tecniche, nozioni.. e non mi sono più fermata.

 

A cosa ti ispiri quando crei? e cosa preferisci realizzare?
Sinceramente non lo so. Vado secondo l'estro del momento, spesso sono colori, paesaggi, o profumi che sento, che mi fanno venire la voglia di creare una candela che racchiuda quanto ho visto o sentito. In quello che faccio finora non ho preferenze nette, cerco di evitare candeline troppo piccole che danno poca soddisfazione in confronto al lavoro che c'è dietro.

 


Hai seguito corsi, sei autodidatta, come hai fatto a crescere "professionalmente"?
Sono un po' autodidatta e un po' "scolarizzata", ma a distanza, nel senso che ho avuto la fortuna di conoscere tanti "candelai" professionisti oltreoceano, anche se la conoscenza è solo virtuale, da loro ho imparato le nozioni base. Un po' di familiarità con la chimica, la fisica, la termodinamica sicuramente mi aiutano ad interpretare i materiali che uso. E' solo all'apparenza una "scienza" semplice. Perlomeno non lo è se si vuole creare qualcosa che oltre bello sia anche funzionale e assolutamente non pericoloso.

 

Qual è la soddisfazione maggiore del tuo hobby?pensi mai di renderlo una professione stabile?che impedimenti in tal senso vedi nel panorama italiano?
La soddisfazione maggiore sta credo nell'apprezzamento del pubblico, vedere che qualcosa creato con le tue mani, una tua idea, colpisca e susciti interesse. E che sia qualcosa di unico, perchè non possono esistere candele uguali a quelle di Punto&Virgola, così come due candele Punto&Virgola non saranno mai uguali tra loro. Ne farei volentieri una professione, ma in Italia il consumo di candele non è altissimo, non ne abbiamo la consuetudine; e come in tutti gli altri settori sta diventando difficile fare capire al pubblico la differenza che esiste tra un vero prodotto artigianale, fatto con cura sin dalla scelta degli ingredienti (e dei componenti) e che emoziona anche l'artigiano stesso quando esce dallo stampo, ed altri prodotti di massa che sicuramente costano meno, ma sono meno "preziosi" dal punto di vista sia emozionale che funzionale.
Questo forse è il reale impedimento che purtroppo oggi affligge fin troppi settori, ci si dimentica della professionalità, della passione, della fatica nel realizzare qualcosa.

 


Sappiamo che crei diverse cose, dalle candele per viaggio, alle candele d'ambiente, passando per le Candele Eterne e spray ambiente, balsami e tante altre cosette carine...quali sono i progetti futuri?
Non lo esattamente nemmeno io, di idee me ne vengono a raffica, purtroppo il tran tran quotidiano spesso me le fa accantonare. Ma qualcosa con cui vorrei cimentarmi quanto prima sono le lanterne, magari anche decorate.

 

Quali sono secondo te le tendenze del futuro?
Non ne ho idea. Forse usare più candele per risparmiare sulle bollette della luce! :p

 

Tra le varie meraviglie crei anche candele uniche per matrimonio, se una coppia ti desse carta bianca cosa proporresti loro?
Troppa carta bianca non porta da nessuna parte.. una traccia, un'idea, ci deve essere, che venga dal cliente o da me a seguito d'ispirazione, quindi così su due piedi non saprei cosa risponderti. Forse proporrei di sposarsi di sera, e bandire la luce elettrica...

 

Ti ringraziamo tantissimo del tempo concesso e della pazienza dimostrata, non vediamo l'ora di mostrare ciò che realizzerai a chi ci segue! Nel frattempo visitate il suo sito Punto&Virgola Candele e la pagina facebook

 

 

0 Commenti

ven

21

giu

2013

Non ci credo ma...

 

 

 

..lo faccio!!

 

 

Dai, siamo onesti, almeno un paio di volte della vita siamo ricorsi a segni scaramantici o scongiuri per qualche situazione particolare ed importante...ed il matrimonio non sfugge a chi crede alla dea bendata ed alla sfortuna, e nel corso degli anni si sono creati riti e credenze ad hoc sulle nozze.


Piccole superstizioni e cose da evitare prima, durante e dopo il matrimonio...

La sposa non si deve guardare allo specchio con il vestito da sposa il giorno del matrimonio; si può fare ma togliendo una scarpa, un orecchino o un guanto. 


- Il diamante regalato se portato all'anulare o al polso sinistro conserva l'affetto coniugale. (Max e noi come facciamo che non ci siamo regalati diamanti? :p )


Porta sfortuna acquistare nello stesso momento l'anello di fidanzamento e le fedi nuziali. 


E' di cattivo augurio mettersi al dito la fede prima della celebrazione del matrimonio.


- Gli sposi non si devono vedere prima dell'incontro in chiesa. Ma non solo: lo sposo non deve mai vedere il vestito della sposa se non al momento della cerimonia, vederlo prima porterebbe sfortuna.


Lo sposo già uscito di casa per recarsi in chiesa non deve tornare sui propri passi, meglio avere un amico o un testimone vicino in quel giorno per aiutare nelle urgenze.


Vietatissimo lasciar cadere le fedi in chiesa, nel caso succedesse, dovrebbero essere raccolte solo da chi celebra il rito.


-- "Di Venere e di Marte ne si sposa ne si parte"- cioè non sposarsi e non intrapprendere viaggi nei giorni di martedì e venerdì: il martedì perché giorno dedicato a Marte Dio della guerra nell'antica religione pagana, mentre il venerdì in quanto giorno in cui si crede furono creati gli spiriti maligni.

In Norvegia invece il maggior numero di matrimoni si celebra proprio il venerdì, considerato giorno romantico per eccellenza perché sotto la protezione di Venere, dea dell'amore e dell' armonia.

 

Per le superstiziose è assolutamente sconsigliato vedere lo sposo dopo lo scoccare della mezzanotte.

- E' buona cosa che la sposa esca dalla propria casa per recarsi in chiesa ponendo davanti il piede destro e il matrimonio viene ritenuto fortunato se la sposa vede un arcobaleno lungo il tragitto verso l’altare.

 

Se la sposa conserva una fetta di torta nuziale, suo marito le sarà sempre fedele: potranno mangiarla insieme per festeggiare il primo anniversario di nozze.

 


e voi?che riti scaramantici conoscete?Raccontateceli!

3 Commenti

mer

29

mag

2013

Cosa sta accadendo..

 

 

Rieccoci..

che stiamo combinando?

 

Beh...dopo che pure Daniela ha perso il lavoro ci siamo seduti a tavolino e ci siamo messi a pensare e parlare..pare sciocco, ma in certi momenti sorgono certe domande e ti dici "ed ora?".

Fortunatamente siamo insieme, ci vogliamo più bene che mai e speriamo che tutto passi prima o poi..nel frattempo teniamo duro, ci ingegnamo per trovare in fretta un lavoro..e continuiamo con l'organizzazione.

Eh si, questo sogno diventa di giorno in giorno più grande, e le difficoltà non fanno altro che convincerci che siamo fatti per stare insieme e che il matrimonio ci renderà finalmente una famiglia, noi due insieme sempre ^_^

 

Ok, è una visione romantica, ma ci teniamo tanto tanto. 

 

Stamane siamo andati in comune per le pubblicazioni, di giorno in giorno il tutto si concretizza sempre più.

Intanto vogliamo ringraziare tutti voi che ci state seguendo, che ci scrivete e chiacchierate con noi, ringraziarvi per l'affetto e l'amicizia che ci state dimostrando, per l'incoraggiamento che ci date!

Vi siamo vicini, sappiamo che stiamo vivendo tutti brutti momenti, teniamo duro, passeranno, noi ci crediamo!!!

Vi abbracciamo!

0 Commenti

gio

09

mag

2013

Location trovata!

Villa Galniga - Puegnago d/G (Bs)
Villa Galniga - Puegnago d/G (Bs)

 

 

Chi ci segue da un po' sa che stavamo frugando a destra e manca per trovare la location giusta dove celebrare la nostra unione...

Non cercavamo il castello, ma sposarci in una triste aula consiliare di un palazzo anni '60 era proprio brutto..magari pure senza ascensore così che i miei nonni non sarebbero potuti esserci!!

 

Invece da qualche mese avevamo puntato l'attenzione su un palazzo di un comune limitrofo al nostro...

Sabato, accompagnati dalla bravissima Rachele, siamo andati a parlare con il sindaco per organizzare la cerimonia e visitare il posto.

 

Tadaaaaaan, siamo contentissimi ^_^

Il sindaco di Puegnago del Garda (ebbene sì, coi sposeremo qui :p ) è stato gentilissimo e si è dimostrato subito entusiasta dell'iniziativa, poiché la vede come molto mutile per la promozione del territorio della Valtenesi..in fin dei conti siamo in uno degli angoli più belli d'Italia e pochi lo conoscono!!!

Così abbiamo ottenuto uno sconto sul costo dovuto al comune per la celebrazione del matrimonio e il permesso di usare Villa Galniga per le nozze ^_^ 

 

Villa Galniga (chiamata anche ex Palazzo Tebaldini) è una splendida dimora ottocentesca riportata a nuova luce dall'amministrazione comunale, che tutti possono affittare a prezzi davvero onestissimi (sapete bene come già a noi in primis interessi organizzare qualcosa di carino ma low cost, senza i prezzi straesagerati di certuni..)  per qualsiasi tipologia di evento: da manifestazioni a feste private arrivando anche a celebrazioni e matrimoni.

Annessa alla villa c'è una depandance anch'essa ristrutturata intimissima, dove ogni anno, la prima settimana di settembre, si tiene la Fiera del Vino della Valtenesi...assolutamente da visitare! 

 

Così sabato abbiamo stabilito che lì ci sposeremo...e non solo ^_^ per intrattenere i nostri cari mentre ruberemo qualche scatto offriremo loro sulla stupenda terrazza che guarda il Lago di Garda uno sfizioso aperitivo. Se pioverà (amen) sposteremo il tutto sotto il porticato di uno dei cortili interni.

 

La cerimonia invece avverrà al piano superiore della villa, in una sala con travi a vista con ampie finestre che da una parte ammirano il nostro lago, e dall'altra ci invitano verso lo spettacolare giardino della residenza.

 

Beh, a raccontarvi a voce il tutto non rende, vi lasciamo la gallery qui sotto, che ne pensate? ^_^ 

 

 

Ps: ci spiace molto che sabato ci fosse una leggera foschia sul lago, perché vi assicuriamo che in foto non rende, ma dal vivo è uno spettacolo!!!!

 

 

1 Commenti

ven

03

mag

2013

Stili di matrimonio...

 

 

 

Oggi qualunque coppia desidera dare un'impronta unica al proprio matrimonio.

 

Frugando quà e là abbiamo visto come gli stili siano innumerevoli, e spesso si crei solo una grande confusione.

 

Siccome sappiamo che molte di voi stanno organizzando le proprie nozze, abbiamo deciso di raccogliere qui velocemente alcuni stili....Se poi ve ne interesserà qualcuno in modo particolare vedremo di approfondire ^_^

 

 

Vintage


Abiti da sposa originali anni ’50-’70 o ’80 , cappelli con piume e velette, boa di marabù, guantini, pochette per le invitate, spille e gioielli coordinati secondo il periodo.
Se lo vorrete, sarà possibile immergersi ancora di più nel passato con carrozze di cavalli, abiti d’epoca, ombrellini parasole, merletti, tessuti damascati e broccati.

L'ideale per la sposa che adora reinventarsi con cose usate o custodite gelosamente per anni nell'armadio.

 

 

Celtico


Erano i Druidi a presiedere la stipulazione dei contratti matrimoniali tra i due sposi, che dovevano attuare sette giorni prima dell'unione una serie di atti purificatori con l'utilizzo dei quattro elementi (terra, aria ,fuoco e acqua) ed intrecciare insieme una corda di colore bianco e rosso che rappresentava l'unione del lato maschile e femminile. Inoltre gli sposi dovevano provvedere il giorno prima della celebrazione all'allestimento delle offerte in onore delle energie sottili.

Il rito si celebrava nelle foreste, vicino a fonti sacre o in radure delimitate da cerchi di pietra. Per la celebrazione la coppia doveva scegliere una pietra che veniva lavata e purificata,  la quale simboleggiava la memoria storica della loro famiglia e veniva poi tramandata di generazione in generazione.

Durante il rito si gli sposi bevevano dallo stesso calice l'idromele,  e in seguito, si accendeva il fuoco sacro che simboleggiava l'amore e la passione tra la coppia. Successivamente avveniva l'unione delle mani con il laccio di stoffa precedentemente preparato che veniva poi conservato dai due sposi come una sorta di fede nuziale.

La sacra unione delle mani avveniva con l'ausilio di una verga di stagno alle cui estremità erano rappresentati due animali, uno simboleggiante il lato femminile della divinità la Dea, rappresentata in questa occasione da un serpente, e l’altro rappresentante un toro, cioè il Dio, il lato maschile della divinità. Il matrimonio si concludeva con musiche e danze circolari.

 

Shabby Chic


Stile inventato dalla famosa designer Rachel Ashwell, si basa sul recupero di oggetti o mobili antichi riportati a nuovo tramite particolari tecniche. I colori pastello fanno da padrone in questo sile romantico e tutto al femminile. Giallino, rosa pastello, verde, azzurrino, i colori predominanti che potreste dare al vostro evento. Che ne dite di aggiungere un tocco di personalità in più con libri e chiavi antiche, voliere e pizzo macramè?

Lo stile perfetto per la sposa romantica!

 

 

Etnico :

Africano
Le spose durante il rito indossano lunghissime collane di colore blu e numerosi monili.
Abiti coloratissimi per gli invitati e per gli sposi, musiche, divertimento e voglia di farsi sentire.

Durante la cerimonia si versa il vino per terra in offerta alle divinità ed è usanza assai diffusa che gli sposi saltino su di una scopa ricoperta di fiori.

Giapponese
Il matrimonio viene celebrato secondo rito buddista. La coppia beve tre sorsi di sake, una bevanda alcolica a base di riso, in tre tazze differenti. Gli sposi indossano magnifici kimono e la sposa è solita cambiarlo durante il ricevimento.

Russo
Il matrimonio in Russia è un evento molto speciale e l’abito da sposa secondo la tradizione è blu. Gli sposi reggono una candela in mano durante la cerimonia e dopo il ricevimento verrà consegnato un piccolo dono agli invitati in segno di ringraziamento.

Greco
In Grecia gli sposi portano una ghirlanda che serve per la loro incoronazione e reggono delle candele accese. Diversamente da noi qui il matrimonio è sentito come un’unione di due anime invece che la sottoscrizione di un contratto. Il ricevimento è una festa allegra durante la quale si rompono dei piatti come buon auspicio e gli invitati sono soliti puntare dei soldi sui vestiti degli sposi.

Polinesiano
La sposa viene massaggiata con olio di monoi e lo sposo tatuato con henné e travestito da guerriero. La coppia, raggiunto l'altare dove si officia la cerimonia, beve dalla stessa noce di cocco e agli sposi viene conferito un nuovo nome. Tra canti e danze si riceve il certificato su di una pergamena di corteccia.

Cinese
Il colore tradizionalmente usato nelle feste nuziali cinesi è il rosso che è simbolo di gioia e prosperità. Tutto ruoterà pertanto attorno a questo colore, che, con un tocco di nero conferiranno alla festa un sapore più orientaleggiante. Potrete inserire nell’acconciatura dei bastoncini e cambiare abito con il tradizionale kimono per il ricevimento.

Marocchino
La celebrazione avviene in forma privata, in alcuni casi solo con rito civile anche se la sfera religiosa non viene mai abbandonata. Celebrati di solito all’interno delle moschee, prevedono un fastoso ricevimento in casa. La sposa potrà, senza tradire questa tradizione, indossare abiti di fattura occidentale.

 

Buddista

Il matrimonio buddista non è un sacramento ma è un reciproco impegno che gli sposi assumono nel corso di una cerimonia rituale di benedizione.

Il vincolo non ha quindi valore legale ma è convenzionalmente accettato dalla comunità.

In Italia dovrà pertanto essere convalidato da un formale atto civile, alle cui regole la coppia dovrà adeguarsi. La cerimonia comincerà recitando il capitolo Hoben e il Jgage, poi qualche minuto di Daimoku. In seguito gli sposi e i testimoni berranno tre sorsi di saké da tre tazze, che significano le tre esistenze di passato, presente e futuro. I presenti esprimeranno i loro sentimenti liberamente e faranno gli auguri agli sposi. La cerimonia finirà con la lettura di tre Daimoku.

 

Ebraico

Il matrimonio ebraico è da una parte un accordo privato tra marito e moglie, codificato da un contratto nuziale, la Ketubà, e dall’altro un impegno che la coppia assume nei confronti della comunità ebraica.

La cerimonia del matrimonio ebraico si svolge sotto la Chuppah, un decorato telo, i cui quattro angoli simboleggiano le mura della casa che la coppia costruirà a partire da quel giorno.

Sotto la Chuppah, la sposa dovrà ruotare attorno allo sposo per sette volte. Il numero sette simboleggia anche l’integrità e la completezza che non potrebbero ottenere separatamente.

Durante la cerimonia berranno due coppe di vino. Dopo gli anelli, inizierà quindi la lettura del Ketubah redatto e letto in Aramaico. Il Ketubah viene poi firmato da due testimoni e sarà proprietà della sposa, la quale dovrà averne l’accesso durante tutto il matrimonio.

La lettura del Ketubah divide la prima parte della cerimonia detta Kiddushin dalla seconda detta Nissuin. Poi verranno recitate dal Rabbino o dai familiari le sette benedizioni con la seconda coppa di vino, dalla quale, al termine della lettura, dovranno bere entrambi gli sposi.

Al termine della cerimonia lo sposo romperà un bicchiere per ricordare che nessuna cerimonia può considerarsi completamente lieta dopo la distruzione del tempio di Gerusalemme e l’allontanamento dalla Terra Santa del popolo eletto. Gli sposi poi verranno accompagnati in una stanza privata detta Yichud.

 

Gotico chic

Per veri amanti del genere un matrimonio dall’animo dark.
L’abito della sposa sarà rigorosamente nero mentre per le partecipazioni carte e testi con caratteri goticheggianti. La mise en place sarà attentamente curata con particolari in tinta come tovagliato, sottopiatti, legatovaglioli e centrotavola in coordinato.

Gli allestimenti saranno costituiti da fiori di colore nero e sarà possibile, se lo vorrete, introdurre elementi particolari come ad esempio teste di aglio.

 

 

0 Commenti

ven

26

apr

2013

Delirio

Pressapoco questa era l'espressione stamane di Max...dovete sapere che l'abito ce lo regalano Stefano e Gabriele di ORAcomeALLORA® events & weddings , ma ancora non sappiamo quale sarà il modello..onde evitare che il 14 settembre Max mi dica "Amore quanto sei bella" con faccia schifata, abbiamo preso il toro per le corna e l'ho invitato a venire con me per decidere quale genere piace ad entrambi e mi dona meglio. Ecco, se vi ricordate qualche mese fa vi avevo narrato le mie pessime avventure con gli atelier. Tutto confermato. Sono deliranti. Tu dici loro "Voglio un abito così e cosà" e stai pur certa che loro ti porteranno imperterrite l'esatto contrario! E se tu punti i piedi e chiedi un certo modello (o se tuo moroso dice davanti a loro che stai malissimo) loro andranno avanti come carri armati a dirti che sei stupenda! O_o Delirante ai massimi livelli! Quello che abbiamo capito oggi è che trovare qualcuno che onestamente non pensi unicamente al proprio guadagno, ma cerchi davvero di farti sentire unica è difficilissimo! Addirittura in un atelier la proprietaria non solo non mi ha fatto provare l'abito richiesto (è troppo piccolo per te - Ok, mi sta bene ma tu fammelo vedere!!!), ma voleva che le dessi conferma per acquistarlo senza neppure averlo mai indossato una volta!! O_O Sinceramente? Max era persino più allucinato di me (che avevo già vissuto l'esperienza in inverno accompagnata da mia mamma), e ha capito quanto PROFESSIONISTI veri come Stefano & Gabriele siano rari! In verità non vediamo l'ora di ritornare da loro, almeno ci sentiremo come minimo coccolati e non assillati!!! <3 La cosa che più ci ha divertito? Una commessa che mi ha fatto indossare un abito assurdo..in sé era carino, ma decisamente non adatto a me..in ogni caso aveva una fascia lillà in vita e lei l'ha descritto così: " è simpatico, frizzante, carino, sbarazzino e divertente" e Max: "sì, e nelle notti buie e tempestose ti abbraccia anche e ti coccola se ti senti sola" :p Fortissimo ^_^ Cosa faremo? Max ha capito al volo cosa mi sta bene (lui, non la commessa!!!!!!!) e mi ha fatto indossare un abito con taglio alla francese..stavo divinamente, sembravo 2 taglie più magra! <3 Quindi deciso, cercheremo di vestirmi così ^_^ Non vediamo l'ora!!!
0 Commenti

lun

15

apr

2013

Divertirsi ad aiutare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fine settimana esplosivo, a 5 mesi esatti dal matrimonio tante tante cose nuove e, speriamo, positive!!

 

Andiamo con ordine: qualche tempo fa ci aveva contattato un'agenzia di animazione per eventi che si era detta interesssata a partecipare all'iniziaitiva purché la pubblicizzassimo sui nostri canali..e fin qui tutto bene, è esattamente ciò che cerchiamo di fare con tutti coloro che aderiscono!

La cosa sembrava andar loro bene, e quindi pensavamo di aver trovato un po' di animazione per la festina di matrimonio invece di utilizzare il pc o i cd che abbiamo a casa. Passano i mesi e questi signori non si fanno più sentire: chiediamo loro se ci sono problemi, a noi basta saperlo per riorganizzarsi, nel caso abbiano cambiato idea basta dirlo, ma loro negano e ci rassicurano. Arriviamo a due settimane fa, chiediamo loro se possiamo nominarli in una trasmissione tv a cui abbiamo partecipato e accampano scuse. D'accordo, antifona capita. Non ci ha dato fastidio che si siano tirati indietro, ci sta, ognuno ha i propri problemi e magari non ce la facevano per vari motivi; pazienza, ci siamo messi al pc una sera ed abbiamo cominciato a stilare un elenco di brani per creare un mp3 da far girare sul nostro pc quel giorno.

 

Senza polemizzare né lamentare la cosa scriviamo un post su facebook (https://www.facebook.com/Semisponsormisposo) ed ecco che Anna si muove, e dà il via ad una catena di eventi che ci portano a sviluppi nuovi e felici...venerdì sera ci contatta Ivan, marito di Anna, membro di una band...lui e Max parlano e nasce così l'adesione di un nuovo sponsor!!

 

Volevamo tanto farvi la sorpresa ed annunciare il loro interessamento durante la diraetta di sabato, ma in trasmissione non ce l'hanno fatto dire per politiche su pubblicità e problemi a parlare di beneficenza (il che secondo noi è assurdo ma tant'è!).....insomma, se ancora non l'avete capito abbiamo trovato dei nuovi sponsor...sono un gruppo di ragazzi (no no, non ci interessa l'età, basta essere giovani dentro ^_^ ) di Bergamo che anni fa si sono uniti per creare gli Articolo 5.

 

Cosa sono? che fanno? Presto detto: nel tempo libero dai vari lavori si occupano di animazione in feste di oratori, associazioni, Carnevale, feste per l'ultimo dell'anno, karaoke e matrimoni (ormai più di 50). Ci raccontano: "Mixiamo con CD e vinili musica dagli anni '60 ad oggi, coprendo quasi tutti i generi, e con semplici coreografie e giochi coinvolgiamo le persone stimolando la voglia di divertirsi e di stare insieme.

 

"Articolo 5 On Tour" è parte di uno spettacolo interamente impostato sul protagonismo delle persone, dove il gruppo è solamente la "miccia" e l'animazione si fonde insieme al pubblico diventando un unico palcoscenico. Dal DJ che lascia la consolle per ballare in pista, all'organizzazione di semplificate coreografie di gruppo, alternando a momenti intensi e scoppiettanti, momenti di gioco e di relax, miriamo a coinvolgere TUTTI al momento di festa."

 

Insomma, un gruppetto scoppiettante che si è interessato alla nostra avventura tramite Anna, moglie di un membro della band, e che, ne siamo certi, rallegrerà in modo incredibile (come forse mai ci saremmo aspettati!) la nostra festicciola.

 

Di loro vi racconteremo ancora più avanti, vogliamo farveli conoscere per benne come tutte le altre persone che ci stanno aiutando, ma sapete qual è la cosa che troviamo più simpatica? Che con la loro adesione all'iniziativa abbiamo pure superato il preconcetto che bergamaschi e bresciani non vanno d'accordo!!!

 

E poi ci fa doppiamente piacere che si siano interessati all'iniziaitiva in quanto, in questo modo, abbiamo la possibilità di raccontarvi anche una loro particolarità... non fanno gli animatori solo per hobby, ma (citiamo dal loro sito) :

"ARTICOLO 5 On Tour vuole essere il tramite al sostegno di organizzazioni e progetti di volontariato a cui destina parte dei compensi eventualmente ricevuti per le iniziative a cui partecipa.

Il destinatario dell'aiuto può essere scelto da noi o dallo stesso privato-ente col quale collaboriamo per la realizzazione della festa.

La donazione viena fatta da ARTICOLO 5 On Tour a nome e per conto dello stesso privato-ente organizzatore, che così appare come l'autore del gesto di solidarietà.

L'occasione di divertimento e di festa deve andare a vantaggio anche di chi ha più bisogno!"

 

Che dire? Questi ragazzi sono BRAVISSIMI, hanno un cuore grande così!!!

 

Quindi: Grazie Articolo 5 e benvenuti a bordo, speriamo che il vostro interesse alla nostra iniziativa porti tante persone ad interessarsi a voi!!!

 

 

 

 

 

0 Commenti

gio

11

apr

2013

Il cielo è il limite!

 

 

 

Questa non è nostra,

l'abbiamo trovata qui ( http://letempsdesframboises.com/9, ma era talmente bella e la sentivamo così personale che non potevamo non condividerla!!

 

 

 

Stravolgi i tuoi schemi mentali, sky is the limit

 

 

Uscire dai propri schemi mentali è cosa buona e giusta. Sempre e comunque.

 

Seguire i propri sogni, decidere di non accontentarsi, di fare quello che vuoi e come lo vuoi.

 

Sky is the limit, mi ricordo spesso io. Ed è così.

E io sono così.

 

Non mi piacciono le limitazioni. Non mi piace fermarmi.

 

Non mi piace chi organizza le proprie vacanze sei mesi prima.

 

Mi piace essere rapita, senza sapere dove sto andando.

 

Mi piace fare esperienze nuove, buttarmi in avventure.

 

Mi piace essere stupita, mi piace decidere le cose all’ultimo.

 

Mi piace stravolgere i miei piani e andare dove voglio.

 

Mi piacciono le persone che non si pongono problemi inutili, che vanno dove vogliono, che sono coraggiose.

 

Mi piacciono le persone, e soprattutto le donne, indipendenti.

 

Mi piacciono le donne che guidano e vanno dove vogliono.

 

Mi piace chi decide di seguire i suoi sogni, chi non ha paura.

 

Mi piace ricevere una telefonata che mi dice “preparati che vengo a prenderti”.

 

Mi piace svegliarmi la mattina e decidere cosa fare e dove andare.

 

Mi piace credere che non ci siano limiti nelle mie decisioni.

 

Mi piace viaggiare, davvero e nella vita.

 

 

0 Commenti

lun

08

apr

2013

Taaaadaaaaa!Ecco svelato il trucco

 

 

Voi non potete saperlo, ma questo post di presentazione dell'ultimissima sponsor che ha aderito doveva intitolarsi "Qual è Paolo?".

 

 

Avete presente quando ci sono certi incontri in cui dal primo attimo vi trovate bene con la persona che avete davanti e iniziate subito a ridere e scherzare? 

Ecco, per noi è stato così con Corinne P., make up artist, nuovissima sponsor e bravissima professionista ( https://www.facebook.com/CorinnePCreationscon cui si è creato dalla prima volta un grande feeling, al punto che venerdì ci siamo piegati dalle risate parlando di gemelli e dubbi nel riconoscerli, da cui il "Qual è Paolo?".

 

Corinne P. ha un tocco incredibile, una capacità di creare un make up elegante ma d'effetto che valorizza al meglio velocemente, senza tentativi su tentativi, senza promettere senza mantenere.

 

Ho visto spesso trucchi favolosi sfaldarsi al tocco delle dita lasciando rigacce e segni bruttissimi, e make up eseguiti malamente spesso a prezzo davvero esoso (per non dire assurdo).  Ma mi fermo un attimo, vi racconto come l'abbiamo conosciuta! 

 

I mesi scorsi, come vi abbiamo raccontato, abbiamo visitato tante fiere sposi....un po' per curiosità, un po' per raccontare dell'iniziativa e spargere la voce narranddo anche ad altri sposi cosa stavamo combinando e consigliando i nostri bravissimi sponsor.

In occasione di Verona Sposi mi ero iscritta ad una prova make up gratuita, e sono finita sotto le manine di una brunettina tutta pepe che mi ha fatto completamente cambiare idea sul trucco.

 

Che volete farci, lo sapete, io sono poco femminile, l'apparenza non mi interessa, quindi il trucco è un optional ai massimi livelli! Peraltro ho la pelle molto sensibile e l'idea di conciarmi truccarmi abbindarmi con spatolate di fondotintaombrettomascarafard in una calda giornata mi pare assurdo. Così  la prova trucco era più che altro un momento per cconfermare il fatto che non mi piace il make up. 

Questa brunettina spavalda mi dice che sbaglio e che mi stupirà...seeeeee, figurarsi!!!

Tempo mezz'ora e non ero più io! Devo essere onesta e darle merito: stavo da dio, non sentivo assolutamente il trucco, anche toccaciandomi (cosa che faccio di continuo, le mani non so tenerle ferme al loro posto) non mi sporcavo e non mi si rovinava nulla!

 

Indubbiamente colpita le abbiamo chiesto (anche Max era molto colpito!) di dove fosse, e lì seconda sorpresa: ci dice che abita in provincia di Brescia!

Ma dai, siamo andati a Verona per trovare praticamente una quasi compaesana!!!

Già, perché la ragazza abita nel paese accanto al nostro :p

 

Prendiamo contatto e promettiamo di risentirci salutandola.

 

Passa qualche settimana e la chiamiamo. Durante l'incontro faccio le classiche domande di rito e scopriamo che ha prezzi ONESTISSIMI!! Anzi, di più, senza togliere nulla alla professionalità di nessuno non ho mai sentito di qualcuno con prezzi così onesti nel suo campo!

La seconda occasione per ritrovarci è stata venerdì, per l'intervista tv fatta con altri sponsor. Qui Corinne ci ha comunicato che era interessata all'iniziativa, e, con nostra sorpresa, ci ha informati che mi truccherà al matrimonio.

 

Beh, questa è la storia. 

 

Diamo un enorme BENVENUTA A BORDO  a Corinne, le auguriamo che il partecipare all'iniziativa le porti tante cose buone, e siamo felicissimi di averla con noi! Oltre alla simpatia sappiamo che realizzaerà un lavoro semplicemente meraviglioso!!! 

 

Grazie Corinne!!

 

2 Commenti

sab

06

apr

2013

Cosa state combinando?

 

 

 

Siamo stati un po' assenti dal blog in questi giorni, ma d'altra parte Max è impegnato nella ricerca di un lavoro, ed o cerco di arrabattarmi al meglio tra i miei mille impegni lavorativi. Così, quando torniamo a casa la sera, siamo troppo stanchi per metterci al pc e ciacolare magari un paio d'orette.

Portate pazienza, passerà anche questo periodo! :p

 

A parte ciò siamo stati "occupati" (che parolona, sembra che facciamo chissachè!!!)  in poco meno di 3 settimane con ben 2 intervista tv, a Retebrescia qualche giorno fa,e a "Le amiche del sabato" su Rai1 proprio oggi!

 

Lo troviamo divertente, non siamo famosi né ci interessa diventarlo, preferiremmo che da tutto ciò saltassero fuori proposte lavorative interesssanti, ma la cosa più buffa sono i parenti lontani (lontanissimi) che ti cercano per vie traverse o ti mandano sms e ti dicono "Cosa state combinando?".

 

Bella domanda! Ridiamo e raccontiamo anche a loro dell'iniziativa. Ok, lo sbigottimento iniziale c'è sempre, poi subrentra lo scetticismo, della serie "idea carina ma però sai, la crisi, questo e quello, auguri se trovate..."

 

Questo, unito ad alcune chiacchierate con un'autrice e sui forum, ci ha fatto prendere consapevolezza ancor di più, se possibile, di quanta fortuna stiamo avendo con quest'iniziativa: ok, parrà banale, ma quando abbiamo cominciato pensavamo solo di essere provocatori e difficilmente di trovare aiuto.

 

Invece siamo stati smentiti quasi subito, e non poco! Nell'arco di poco più di 6 mesi abbiamo trovato ben 17 fornitori (e presto vi presenteremo una nuova persona...) che ci hanno aiutato tantissimo!

Siamo sorpresi da questa cosa perché, invece, ci è stato detto e raccontato di coppie che hanno desistito in fretta dal tentativo o che, semplicemente, non hanno trovato loro malgrado aiuto. Non sappiamo i perché o i come, però ci spiace, perchè da parte nostra possiamo onestamente dire che così tanta generosità, soprattutto in un periodo di crisi così dura, non ce la saremmo proprio aspettata!

 

Così che combiniamo? Nulla, cerchiamo di raccontare a destra e manca cosa facciamo e soprattutto di presentare il più possibile chi ci sta venendo incontro, sperando che anche loro, da questa esperienza, possano trarne un riscontro valido che ripaghi della generosità dimostrata!

 

 

0 Commenti

lun

25

mar

2013

Eleganza maschile: matrimonio, cerimonie o quotidianità

 

Ci sono ragazzi, bei ragazzi, che sono talmente belli che anche con i classici sacchi di patate addosso fanno la loro maschia figura.

E poi ci sono i comuni mortali.

 

Beh, certamente non mi posso lamentare, decisamente ho trovato un esemplare maschio nella fascia medio-alta, magari con il sacco di patate farebbe ridere, però certamente in jeans già non sfigura. :p

 

Proprio per questo motivo Max ha sempre affermato che si sarebbe sposato in jeans..vabbè, perché no?Ormai è un capo d'abbigliamento sdoganato e può essere molto elegante se ben abbinato.

 

Ma ieri qualcosa è cambiato: ha trovato un tre pezzi di cui si è innamorato follemente,e, messosi allo specchio, ha scoperto un eleganza più adulta che ha lasciato lui in primis sorpreso...io?Beh, Max è sempre bello, ma ieri era stupendo, mi sono commossa vedendolo così bello ed elegante, era spettacolare!

 

A parte l'elogio del proprio moroso lo scopo del post non era questo...(dai, fatemelo elogiare un po' 'ste bel ragazzo che la sorte mi ha dato in dono!!!!!E' proprio bello bello bello  <3  Ok, finito! :p  )

 

Oggi volevamo parlare degli ometti e di come renderli eleganti ^_^

 

Prima di tutto è importante sentirsi a proprio agio con gli abiti che si indossano: ognuno può personalizzare il proprio stile, scegliendo quello più congeniale alla propria personalità e al proprio carattere. Un uomo sicuro e deciso, nella vita avrà uno stile di abbigliamento altrettanto deciso e determinato. Ci sono anche quelli che, prediligendo capi classici e sobri, puntano tutto sugli accessori, risultando uomini curati e attenti ai particolari

 

Ma se volete seriamente essere eleganti bisogna stare attenti anche ai piccoli dettagli per non sfigurare...ok, lo dico io che sono sempre in jeans e felpa, ma proprio perché sono così "scialla" trovo brutto vedere un uomo elegantemente vestito con cravatte improponibili, nodi fatti malissimo e storti, colletti mezzi dentro mezzi fuori o (orrore!!!!) la camicia fuori da pantaloni classici!

 

Un uomo, aitante o meno che sia, può sempre fare la sua bella figura se elegantemente curato, e dunque oggi parliamo un po' anche di questi benedetti ometti che si sposano o che partecipano alle nozze come invitati od ad altri eventi importanti (van benissimo come suggerimenti - che ho preso in rete qua e là - anche per chi si deve vestire formalmente ogni giorno per lavoro!).

 

Innazitutto la barba: rasati sarebbe meglio, ma secondo il mio spassionato gusto un pizzetto ben curato, dei baffettini corti (non quelli dove si intinge il sugo!!!) o un'ombreggiatura lievissima di barba (circa 2 mm) fanno molto casual chic da primo risveglio e conferiscono personalità al viso. No assolutamente a barba lunga o non curata!

 

Camicia: il bon ton prevede per situazioni formali ed eleganti di indossare la camicia bianca. Fortunatamente anche qui nel corso degli anni si è sdoganato un po' il tutto, ed oggi van bene anche altri colori, senza però mai cadere nelle tinte fantasia o stile Haway (a meno che non sia un tema richiesto!).

Fantastica (personalmente) la camicia scura, dove il contrasto sarà dato dalla cravatta. Le camice rigate, invece, vanno bene per l'habitat lavorativo, ma sono dai più escluse per le cerimonie "importanti". MAI MAI MAI la camicia fuori dai pantaloni!!!

 

Se non siete altamente passabili di raffreddori improvvisi e non avete superato i 50 anni niente meglietta della salute, assolutamente out!!!

 

Giacca: quest'anno va di moda la giacca a due bottoni, ma per gli amanti del classico si consiglia sempre una 3 bottoni, più elegante e pù giovane.

Per la cronaca van sempre chiusi i primi due e lasciato aperto il terzo. Svasata o meno a gusto personale, l'importante è che calzi a pennello per non sembrare ridicoli.

Evitate le giacche con fantasie a quadri grandi o piccoli, soprattutto quelle con colori sgargianti, l'effetto è da circo. Ricordate che il rigato snellisce e allunga, quindi se volete regalarvi qualche cm in più è perfetto!

 

Pantaloni: se avete abolito la tartaruga per adottare la pancettina da orsacchiotto (adorabile per le coccole della vostra compagna, fidatevi) non dovete credere che acquistandoli strettini vi faran sembrare più magri.

Il rischio sarà invece quello di sentire paurosi "strapp" facendo mosse non previste. Il pantalone deve calzare giusto, anche un paio di dita largo semmai, e sul classico va indossata la cintura, possibilmente in tinta con le scarpe.

La lunghezza va presa con le scarpe ai piedi, e sotto MAI calzini bianchi ma sempre scuri!

Se non siete così formali e vi piacerebbe essere ugualmente elganti senza esagerare indosate un bel paio di jeans: si abbianano praticamente a tutto, ma non indossate quelli sbiaditi o stretti, soprattutto nella zona dei genitali: oltre ad essere volgari sono anche nocivi per la vostra salute.

 

La cravatta è il nodo (letteralmente) dolente di molti uomini: magari sono vestiti benissimo, con tanto di gemelli e fiore all'occhiello, e poi hanno cravatte impresentabili e annodate male. Per imparare esercitatevi a casa, e se non è espressamente richiesta (lavoro o cerimonia che sia) e non vi sentite a vostro agio indossandola piuttosto lasciate perdere, sarete comunque bellissimi!

Si a cravatte colorate, no a cravatte con fantasie assurde o personaggi dei cartoons o dei film!

Sotto l'articolo abbiamo messo alcuni schemi per i nodi di cravatta più comuni...provateci, vedrete che in capo a qualche giorno sarete bravissimi!

 

Ultimi suggerimenti:

 

- su completi classici evitate di indossare due capi dai colori simili ma tonalità diverse

 

-Scarpe: le scarpe devono essere sempre pulite, in caso di calzature eleganti, devono

 essere sempre lucide al punto giusto! Assolutamente bandite le scarpe sportive.

 

-Il fazzoletto inserito non deve essere dello stesso colore della cravatta che indossate

 

-Per abbinare i colori invece, c’e una regola scientifica, seguita un po’ da tutti gli stilisti, gli artisti e tutti coloro che lavorano nel campo della grafica e della moda: il cerchio di Itten. I colori di solito, non si accostano bene a quelli ’simili’, ovvero a quelli che si trovano in questo cerchio immediatamente vicino (tranne dovute eccezioni). Si abbinano invece bene i colori con quelli diametralmente opposti nella ruota.

 

L’uomo che ha stile si riconosce tra mille, anche se indossa un jeans e una t-shirt. Quindi consiglio personalmente di cercare il proprio stile, piuttosto che andare alla ricerca del capo all’ultimo grido o griffati per sentirsi “alla moda”: lo stile si crea con buon gusto e semplicità!

 

Ed in bocca al lupo a tutti gli ometti!! ^_^

 

 

 

ps: cliccare sulle singole immagini per visualizzare bene tuti i passaggi.

 

 

 

0 Commenti

gio

21

mar

2013

Photobooth in corso...

 

 

Qualche giorno fa, sull'altro nostro blog (http://semisponsormisposo.blogspot.it/2013/03/photobooth.html)  e sulla pagina facebook  ( https://www.facebook.com/Semisponsormisposo) vi abbiamo raccontato dell'idea che c'era venuta di usare le macchinette fotografiche usa e getta che ci sono state regalate per creare un angolo divertimento per i nostri ospiti, il cosidetto photobooth.

 

Ieri, sarà che sentivamo l'arrivo della primavera, sarà che c'è scattato qualcosa in testa, abbiamo cominciato a strutturare il tutto..a parte rispolverare le care vecchie cose che abbiamo in casa (e scoprire oggetti dimenticati da anni), siamo andati a fare un giretto nei classici negozi dei cinesi.

Avete presente? Quei mega mercatoni in cui vendono di ogni, dai micropants azzurri traslucidi (e qui volevamo quasi regalarli ad un amico che qualche sera fa agognava per averli...), agli abiti passando per giochini, vasi, cornici, fiori finti & co.

Ebbene, stavamo cercando tutt'altro, ma evidentemente il destino ti manda dei segni, perché ci si è parato davanti un boa arancio scarpe cravatta (per chi non lo sapesse ancora o non l'avesse capito il colore capitato - scelto no, è decisamente capitato -sul matrimonio sarà l'arancio delle mie scarpe e della cravatta di Max) che..beh, è adattissimo per ciò che abbiamo in mente ^_^

E la cosa più bella ancora è stata che non abbiamo speso neppure 5€ :p

 

Ora si è finalmente quindi delineato l'angolo foto ricordo buffe: boa, ombrellino parasole orientale, due maschere di carnevale per i più (o meno a seconda dei casi) audaci, occhialoni a cuore, una lavagnetta per scrivere i messaggi, e.....altri gadgets che nelle prossime serate ci divertiremo a colorare e ritagliare, per farci da noi un po' di cose divertenti ^_^ (alcuni li trovate qui sotto, basta aprire l'immagine, ingrandirla e stamparla, quindi andate di fantasia, colori e forbici).

 

 

Voi starete pensando: ma alla loro età non hanno proprio di meglio da fare? Beh, avete ragione, ma a volte un poco bisogna tornare bambini e divertirsi con queste innocue stupidaggini, perchè prendersi troppo sul serio di continuo fa male!

 

E poi dai, bisognava festeggiare l'arrivo della primavera in qualche modo..e la primavera chiede e porta allegria, voglia di fare, è carica di promesse e nuove aspettative ancora da realizzare...nell'attesa che porti tante cose belle e nuove (speriamo e tocchiamo ferro/legno e quello che volete che si sa mai... :p  ) abbiamo deciso di staccare per un paio d'ore così, e ritrovare la freschezza spensierata dei bambini.

 

Ok, ci mancano i pennarelloni (ve li ricordate i pennarelli giganti che si usavano all'asilo e alle elementari??), ma vedrete che ci daremo da fare ugualmente...e se vi posterò una foto di Max tutto pintato..beh, saprete il perché!

 

Buon inizio primavera a tutti, di cuore!!!

 

 

 

0 Commenti

mer

13

mar

2013

Perchè no?

 

 

In queste settimane una domanda è serpeggiata tra di noi, tra gli amici, tra i parenti. Vi sposate ugualmente?

 

E la risposta, ponderata, è stata: Perchè no?

 

Ok, capiamo la perplessità che serpeggia tra di loro..

che senso ha oggi sposarsi nel momento in cui siamo allo sbando con una crisi come raramente prima, con un disoccupato che cerca continuamente lavoro, che passa le giornate a telefonare e portare curriculum e sostenere colloqui assurdi e a volte denigranti, con una lavoratrice part time che non avrà mai le 40 ore tanto promesse (e mai mantenute) e che si trova tagliata furoi dal mercato di un nuovo lavoro (a detta di aziende e agenzie) perchè ormai prossima al desiderio di maternità (e chi l'ha mai detto?) , che aspira a questo punto a provare a mettersi in proprio, una coppia senza possibilità di acquistare o affittare casa, senza la possibilità di creare e mantenere dignitosamente una famiglia?

 

Ci abbiamo pensato a lungo e profondamente.

 

E abbiamo comunque deciso di sposarci.

 

Perché forse non avremo casa e resteremo ancora dove siamo ora, forse Max non troverà subito lavoro, forse io non riuscirò a cambiare impiego a breve, ma abbiamo la volontà e la tenacia di provarci, di andare avanti, di non arrenderci nonostante tutto.

 

Se ognuno di noi, che a modo suo vive e soffre per la crisi, rinunciasse ai propri desideri, ai propri obiettivi, ai propri sogni, resterebbe vuoto, allo sbando, senza più nulla per cui combattere.

 

Non abbiamo deciso di sposarci ugualmente perché siamo incoscienti, abbiamo deciso di sposarci perchè è un obiettivo ed un punto di partenza per una famiglia nostra. Ora non potremmo mantenerla in modo adeguato? Nessun problema, è l'obiettivo futuro, un qualcosa a cui aspirare e per il quale combattere.

 

Noi desideriamo che i problemi non fermino la voglia di stare insieme, di essere felici, di avere dei traguardi e degli obiettivi.

Non vogliamo che il desiderio di camminare insieme negli anni a venire naufraghi o sia rimandato a data da destinarsi solo perché ora non ci sono i soldi, non c'è lavoro.

 

La voglia c'è, l'impegno anche, l'amore non manca.

 

Che altro serve?

 

Casa, soldi, lavoro e tanto altro potreste dirci. Di amore in fin dei conti non si vive.

 

Vero.

Nonni, genitori, amici sono turbati da questa decisione. Ma noi pensiamo a quando le cose andavano male davvero, a quando si dormiva in 4 nello stesso letto, a quando si metteva in tavola il pranzo con la cena. Altri tempi direte. Vero, ma se ce l'hanno fatta loro, con impegno e sacrificio, se i miei nonni sono partiti da zero e sudando hanno creato una famiglia ed una casa, perchè non dovremmo farcela noi?

 

Ridendo dico ultimamente a Max che di questo passo sarà meglio andare a comprare una gallina che almeno ci farà l'ovetto e imparare a coltivare le patate.

Ridiamo, ma perchè no? Nulla viene dal nulla, e lo sporcarci le mani non è un problema.

C'è un futuro incerto davanti a noi e a migliaia di altre persone, ma siamo speranzosi.

Se ci si appoggia, se si ha fiducia l'uno nell'altra, si supera presto o tardi ogni difficoltà.

Max cerca con costanza un impegno e fa il casalingo, io lavoro e nel frattempo sto provando a muovere i primi passi da sola nel mio campo. non ci tiriamo indietro a nulla, dall'andare a fare la legna all'ingengarsi con qualche lavoretto occasionale.

Viviamo parcamente ma dignitosamente.

 

 

Vogliamo vivere quel giorno non solo come l'inizio di noi come famiglia, ma anche come la speranza di un futuro migliore, come la promessa che le cose, per quanto tutto vada male, possono cambiare e migliorare. Vogliamo che il diventare marito e moglie ci sproni a volere di più, ad impegnarci per quel di più, in tutti i campi.

 

Quindi, perché non sposarci?

 

 

 

 

3 Commenti

ven

08

mar

2013

8 marzo.

 

Questa non è mia, ma l'ho presa pari pari da facebook dal profilo di M. Parravicini perchè credo che abbia realmente colto l'essenza dell' 8 marzo, e mi è piaciuto molto il suo pensiero.

 

 

Oggi non vorrei ricevere da nessuno gli auguri per la festa della donna.

In primo luogo il fatto che io viva in un corpo di donna e' del tutto casuale, io non sono il mio corpo: io ho il mio corpo.

In realtà io sono la mia anima.


Non voglio essere inserita in una categoria solo perché è una categoria puramente biologica.

Non credo che esistano persone migliori perché sono donne. Ne' peggiori. Esistono le persone. E le persone possono essere giuste, buone, cattive, crudeli, ignoranti, sensibili o insensibili indipendentemente dal fatto che siano di genere maschile o femminile.

 

Le donne tendono ad identificarsi in una categoria di esseri maltrattati, sfruttati, ingannati o sottovalutati. Ma se qualcuno fa una di queste cose a loro e' anche perché loro lo permettono. Io come persona cerco di non essere maltrattata, sfruttata o sottovalutata. A volte succede indipendentemente dalla mia volontà di subire dei torti e allora mi chiedo cosa ho sbagliato per attirarmi tutto questo. E se davvero non ho sbagliato niente, probabilmente è successo che io abbia semplicemente interagito con un essere umano negativo. In questo caso lo allontano e lo faccio uscire dalla mia vita.


Leggo continuamente dei post che dicono cose tipo: non regalateci le mimose ma smettete di picchiarci, ucciderci e quant'altro.

Smettere di picchiare e uccidere le donne e' sacrosanto.

Ma non è giusto non sottolineare mai che non tutti gli uomini lo fanno, non è giusto non sottolineare mai che esistono moltissime donne che fanno male agli uomini (sempre se bisogna parlare per categorie - a me non piace ma questa parte del discorso lo richiede).


Le donne magari non picchiano e non uccidono perché non fa parte della loro natura o "cultura".

Alcune donne, però, sfruttano, tradiscono, sminuiscono, tolgono l'autostima agli uomini, li rendono degli esseri senza carattere e poi li gettano via.

Alcune donne usano i mariti come un bancomat senza dare in cambio nemmeno una carezza sincera.

Alcune donne incastrano gli uomini in incubi di matrimoni senza amore solo per la propria sicurezza. Alcune donne lasciano i mariti per uomini che danno loro di più, privandoli del calore di una famiglia, dissanguandoli economicamente e negando loro talvolta anche l'amore e la presenza dei figli.

Alcune donne uccidono i loro bambini.

Alcune donne sminuiscono i loro compagni con una violenza psicologica grave tanto quanto la violenza fisica. Li fanno sentire dei falliti e li privano di ogni conforto umano.

 

Naturalmente non tutte le donne sono così. E naturalmente non tutti gli uomini uccidono, maltrattano e picchiano.

 

Alcune persone sono semplicemente cattive, maleducate, allevate con un linguaggio di violenza e prevaricazione che hanno fatto loro.

Bisogna sforzarci di riconoscere i propri difetti e di migliorarsi.

 

Io credo che oggi festeggiare la festa della donna andando a vedere uno spogliarello maschile sia degradante.

Io credo che oggi festeggiare la festa della donna non abbia semplicemente alcun senso.

Bisognerebbe che ci fosse - ogni giorno- la festa del genere umano, del rispetto reciproco, dei valori, del buon senso, della famiglia, della comunità, della fede - in qualunque Dio - , dell'umiltà, dell'amore.

Bisognerebbe che ci fosse un po' più di educazione e di empatia. Bisognerebbe ogni tanto mettere gli altri prima di se stessi.

 

E, sopratutto, bisognerebbe smettere di credere di essere migliori solo perchè donne.

E incominciare ad essere migliori come persone.

1 Commenti

lun

25

feb

2013

Entrare nel mondo della fantasia

Avete presente quando da bambini ci incantavamo davanti a quelle vetrine piene di colori, giochi e musiche? E quando sognavamo di entrare lì e restarci, tuffandoci nei colori e giocando fino allo sfinimento?

 

Ecco, uno dei giorni passati siamo tornati ad essere due di quei bambini con il naso incollato alla vetrina che sbavano guardando quei fortunati che sono dentro a godersi tutte le meraviglie..per nostra immensa gioia non ci siamo limitati a guardare da fuori, ma abbiamo compiuto quel passo in più che da piccoli a volte manca e siamo entrati in un mondo magico.

 

Vi starete chiedendo che dimine stiamo dicendo..Beh, vi stiamo presentando la nostra nuova sponsor, ossia Le Torte di Giada.

 

Entrare nella loro pasticceria è come entrare in una fiaba: la prima cosa che vi colpirà è il profumo di dolcezzza che aleggia ovunque..si mischiano le note golose del cioccolato fondente a quelle più asprognole dello yogurt, con un tocco di farina e zucchero.

Poi noterete come tutto sia coloratissimo, dalle pareti ai stupendi cupcakes esposti nel banco...una scelta difficile da fare per chi, come noi, è golosissimo..e non solo per i colori, ma per i tanti gusti presenti! Insomma, come si può onestamente fare una scelta ragionata tra un dolcetto al cioccoato fondente, uno al caffè, l'altro alla vaniglia e quello col ripieno ai frutti di bosco??? O_o 

Se avrete la fortuna di entrare in un momento di tranquillità (in bocca al lupo, è un continuo viavai di persone golose ed affascinate a loro volta!!) dopo il primo momento di stupore e dopo aver a malincuore scelto un dolce (preferendolo ad altri ma rimandendo col dubbio che forse era meglio assaggiarli tutti alla faccia della dieta!!!) inizierete a staccare gli occhi dal bancone e farli vagare in giro..ed ecco splendide wedding cakes in esposizione, e...ehi, c'è il laboratorio a vista, e Giada e suo padre sono lì che stanno creando l'ennesima magia di torta!

 

Vi assicuriamo che vederli all' opera è incredibile!!! E se siete estremamente fortunati vi faranno vedere anche uno dei loro capolavori, la torta ispirata a Fantasia della Disney, un capolavoro con tutti i personaggi, da Mickey Mouse stregone alle scopettine danzanti!!!

 

Siamo stati accolti ed intrattenuti da mamma Rosy, bravissima nel suo ruolo di anfitrione dietro al banco: a parte l'essere simpaticissima è davvero cordiale, è fa volentieri quattro chiacchiere con chiunque passi di lì.

 

C'eravamo già sentiti in internet tramite facebook, ma c'era sempre mancata l'occasione di passare da loro, Alla prima possibilità però non mi sono lasciata sfiuggire un'ottima merenda e siamo passati...ed ecco che Rosy si ricorda di noi e decide di aderire alla nostra folle avventura: come? Fornendoci una quarantina di dolcissimi e coloratissimi (io però propenderei per golosissimi, lo giuro!!!) cupcakes per il matrimonio!

 

Beh, come dire di no?? ^_^  Sarà durissima ma siamo certi che anche i nostri invitati si "sacrificheranno" volentieri a questo dolce supplizio...e se non ce la faranno loro ci faremo avanti noi stoici a finire il tutto!!! :p 

 

Scherzi a parte per noi è una grande felicità aver trovato di nuovo un'altra azienda fatta da persone simpaticissime (oltre a Rosy, come detto, ci sono anche Giada e suo padre che stanno in laboratorio a creare, e sono tutte persone cordialissime e molto alla mano, di una gentilezza squisita, il che non è da tutti, specie quando hai un nome e ti conosco ovunque!) che ha piacere ad aderire alla nostra iniziativa e venirci incontro per le nozze! 

 

Cos'altro potremmo raccontarvi??? Certamente che un giretto per Corso Mameli a Brescia alla scoperta de Le Torte di Giada merita sicuramente, non solo per appagare le voglie, ma anche per riscoprire quel quarto d'ora di magia che vivavamo da bambini e che poi, crescendo, abbiamo un po' perso... Vi garantiamo che probabilmente uscirete da lì con i baffi di cioccolata ai lati della bocca, e quasi certamente non vi importerà! 

 

Ah, non perdetevi la possibilità di dedicare 1 minuto a vedere le persone che camminano di fuori..noterete che non ce ne sarà nessuna che non si volta a guardare dentro, attratta fatalmente da questo posto..e la cosa più divertente sono i bimbi, che si incantano davanti alla vetrina a bocca aperta e vengono portati via di peso dai genitori!

 

Quindi che dire? Un grazie ed un benvenuto a Le Torte di Giada in questo viaggio che faremo insieme (tranquilli, presto torneremo al laboratorio - che fatica!!!!  :p - anche per far loro un video di presentazione e provare a trasmettervi un po' della magia che alberga lì) e..se avete occasione passate di lì!!!

1 Commenti

mer

13

feb

2013

Meglio civile o simbolico?

 

 

Ho una natura curiosa, mi intriga sapere sempre per benino le cose, ossia se un argomento mi incuriosisce lo approfondisco più che posso.

 

In questi mesi sto ciacolando molto tramite i web su vari siti, forum, chat e simili. Una cosa che mi ha colpito è il fatto che molte future spose con relativi compagni si trovino nel dilemma di come organizzare un matrimonio no religioso.

 

La domanda classica è se è meglio fare un normale rito civile in comune o preferire ad esso (cioè o prima o dopo) un rito simbolico, che non ha valore legale ma è più partecipe.

 

Ciò che più mi stupisce è il fatto che tutti i futuri sposi, concordi, affermino che qui in Italia, da nord a sud, da est a ovest, sia difficile trovare un comune che permetta di personalizzare un poco il rito civile.

 

Ma come???Siamo in uno dei Paesi con più monumenti e palazzi storici, con paesaggi da favola e non abbiamo dove poterci sposare con romanticismo?

 

Che volete che vi dica, a me il puro rito civile pare molto freddo ed impersonale: è molto breve ed essenziale, in una ventina di minuti, gli sposi affiancati dai testimoni si dispongono di fronte al sindaco o a un Ufficiale di Stato Civile appositamente incaricato che legge gli articoli 143-144-147 del Codice Civile, rivolge la tradizionale domanda "Vuoi tu..." sia a lui che a lei, porge gli anelli per lo scambio, firma e fa firmare agli sposi e ai testimoni il registro comunale.

 

Senza parlare delle sale comunali, spesso veramente brutte (oscene era il primo termine che mi mè passato per la testa), fredde ed impersonali.

 

E' vero che se c'è l'amore c'è tutto, ma per sposarsi civilmente in Italia bisogna veramente accontentarsi??

 

La tendenza per i matrimoni non religiosi che volevano comunque atmosfera negli ultimi 10 anni è stata perciò quella di ricreare una finta cerimonia, dove sbizzarrirsi con riti, atmosfere, allestimenti & co. E' vero che a volte si è caduti nel trash, però queste cerimonie erano il simbolo di un' esigenza, di un vuoto tra chiesa e comune che andava colmato.

 

Qualcuno ha pensato a questa cosa, ed ecco che negli ultimi due anni alcune locations pubbliche (attenzione, se sono private ci vogliono particolari autorizzazioni per celebrare un matrimonio valido a tutti gli effetti!!) si sono attrezzate per diventare luoghi atti a celebrare dei romantici matrimoni civili. Peccato per i costi esosi!!!

 

Per esempio troviamo molto bella la Rocca Viscontea di Lonato, così come anche la Casa di Giulietta a Verona, ma ragazzi che prezzi!!!

 

Ci riteniamo molto fortunati ad aver trovato per caso un comune  vicino al nostro dove realizzare la nostra cerimonia, semplice ma intima e calorosa, senza affitto location (che non è poco), e dove il sindaco ci permette di giostrarci e strutturare il tutto come più preferiamo.

 

Volete vedere il posto?Eccovi allora una piccola anteprima....

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Peccato che non possiate vedere che vista spettacolare sul Lago di Garda che ha questo palazzo ottocentesco! Ma non temete, rimedieremo presto!  :p

 

 

Torniamo al rito simbolico..che fare?

 

Tra i molti suggerimenti trovati su forum e internet noto che va per la maggiore il creare un sottofondo musicale consono all'ambiente che accompagni piccoli momenti importanti per gli sposi...certo, c'è anche chi ha scelto Vasco o i Deep Purple (uno di questi nomi piace anche a me e l'altro no, ma non la sceglierei comunque come musica di accompagnamento alla cerimonia..), ma tendenzialmente si tratta di musica soft. I più estrosi investono anche su musica dal vivo.

 

Poi si passa alla lettura di brani poetici o narrativi toccanti: il più gettonato è indubbiamente Gibran, ma non mancano anche poesie scritte di proprio pugno da uno degli sposi o da un amico.

 

Qualora il funzionario civile lo permetta molti fanno condurre (celebrare mi pare eccessivo) la cerimonia ad una persona amica o a cui si sentnono particolarmente legati.

 

Un tocco in più che trovo molto carino è anche l' usanza di inserire all'interno della cerimonia uno o più riti simbolici, spiegandoli nel mentre ai presenti. Emozionante è, per esempio, il rito delle candele, simbolo dell'unione di due vite che con il matrimonio diventano una sola. Ma come questo potremmo considerare anche il rito della sabbia od altri riti.

 

Un ultimo passo, imp'ortato dall' America dove è uso comune, e che sta prendendo piede anche qui tantissimo, è poi indubbiamente la lettura delle promesse: La promessa viene scritta di proprio pugno da entrambi gli sposi (ciascuno la sua) e viene condivisa per la prima volta il giorno stesso delle nozze.
Consiste in una dichiarazione dei propri sentimenti verso il partner, dei motivi profondi che hanno fatto maturare la scelta di sposarsi e gli impegni che, con il matrimonio, si stanno prendendo per il futuro. Essendo scritta dagli sposi, la promessa di matrimonio è l'unico momento della funzione a essere diverso da una cerimonia e all'altra e quindi è quello che più di tutti permette di dare un tocco unico e personale all'evento. Non occorre essere né poeti né scrittori, date ascolto al vostro cuore e le parole verranno da sì.

 

Insomma, per chiudere...idee ce ne possono essere a gogò, e, provando a non cadere nel trash si può fare un po' di tutto..basta comunque sempre trovare un ufficiale comunale disponibile e concordare con lui qualche settimana prima tempi e modalità della cerimonia.

 

Effetto assicurato!

 

 

 

 

1 Commenti

ven

08

feb

2013

Fine dell' inverno...fermentiamo tutti

 

 

Oggi come mai prima abbiamo sentito la fine dell'inverno!

C'è un sole magnifico, un'aria frizzantina ma baciata dal sole, e sembra che tutto ci spinga a sorridere, e questo non è mai un male!!

 

Oggi sono andata nel bosco dietro casa dei miei, fantastico, le mie cucciole saltavano e annusavano ovunque, si vede che sono eccitate anche loro, sentono l'arrivo di qualcosa di nuovo!

 

Anche noi siamo come le mie piccole...Max sta ancora cercando ma non demorde, ed io invece mi sono iscritta ad un corso (di sabato mattina) per prendere un altro diploma che mi permetta di sviluppare ed ampliare in futuro magari anche autonomamente il lavoro che già faccio ora ^_^ Bello, difficile ma bello ed entusiasmante ^_^

 

Ma non siamo gli unici che hanno novità in ballo: anche alcuni tra i nostri sponsor stanno provando nuove vie...per esempio Creazioni la Coccinella sta organizzando i prossimi mercatini in giro per il nord Italia, Punto & Virgola candele sta sperimentando nuove forme, colori e soprattutto profumazioni per l'arrivo della primavera e dell'estate nelle sue candele artigianali, la mia parrucchiera Katyuscia mi propone idee pazze su idee pazze in vista del matrimonio (ha già tantissime idee ed io sono quasi preoccupata..soprattutto dato che mancano 7 mesi e mezzo..arriverò a settembre viola :p  ).

 

Rachele, la nostra wedding planner, sta progettando anche lei di seguire un nuovo corso (ha ragione, bisogna sempre essere iper aggiornati nel suo settore sulle nuove tendenze), l' Hotel Schwarzer Widder di Silandro si sta rinnovando tutto per la nuova stagione.

 

E gli altri? Beh, non possiamo svelare tutto ora...peraltro abbiamo in ballo alcune sorprese ancora da raccontarvi, ma...suspance!!! :p

 

 

Come mai tutto questo fervore in noi???Beh...oggi sono passata davanti alla casa che volevamo acquistare..ed hanno rimesso il cartello vendesi..così mi sono un po' rattristata (motivo per il quale sono andata a camminare con le mie cucciole, loro mi rasserenano sempre..), ma poi ho deciso di approfittare dell'occasione mancata per fare qualcosa che rimandavo da tempo (il corso appunto). Vediamo ora che si inventerà invece Max :p  Lui sembra tutto pacifico e cheto, ma quando poi decide di partire è una scheggia!!! ^_^

 

 

E voi invece???Lo sentite l'arrivo della primavera o no??E che farete di nuovo?

0 Commenti

gio

31

gen

2013

I giorni della merla

 

Oggi cominciano i fatidici giorni della merla.

Li ho sempre amati: per quanto siano gelidi trovo che segnino il momento in cui il freddo inverno prova a resistere in un ultimo, disperato sussulto  contro il dolce assalto della primavera che è dietro lì angolo e lo tallona da vicino.

Sono un po' come quel momento della notte che viene appena appena prima dell'alba: 10 minuti buissimi, davvero non si vede nulla, ma che splendore quando poi una lieve luce inizia a fare capolino!

Ecco, i giorni della merla sono la stessa cosa per me: 72 ore di freddo intenso, ma vissute con la consapevolezza che da lì in poi gi giorno in giorno potrà solo che migliorare e tutto tornerà a rifiorire.

Banale? Un po', ma per me l'arrivo della primavera significa energia, tantissima voglia di fare (ancora più del solito per la gioia di Max), e desiderio di rinnovarmi, provare nuove vie.

Quest'anno ho anticipato i tempi, e già questa settimana ho iniziato a fremere...insomma, gennaio è stato un periodo brutto, in cui abbiamo dovuto rivoluzionare tutte quelle che erano le nostre prospettive future. Ora per fortuna questo mese volge al termine, e cominciamo a sentire nell'aria i profumi di qualcosa che poco alla volta si risveglia.
Ottimo!
Così ho preso armi e bagagli e mi son mossa con l'appoggio incondizionato di Max: preparato i nostri cv ci siamo messi in caccia. Come tutte le prede ambite anche il lavoro si fa desiderare, e bisogna fare lunghi appostamenti prima di colpire il bersaglio giusto, ma siamo fiduciosi e pazienti.

Nel mentre mi sono iscritta ad un corso per diventare ciò che già sono in pratica (lavorativamente parlando) ma non in teoria, e questo mi rende euforica! Abbiamo bisogno di resettarci e avere obiettivi a breve termine ma con ripercussioni sul futuro, e questa botta di energia ci serviva ^_^


Speriamo bene!!! :p


Ieri mi ha fatto tenerezza e contemporaneamente mi ha colpito una ragazza di 17 anni che mi parlava del suo futuro: studentessa liceale col sogno di una laurea. Un colpo al cuore! Lo stesso entusiasmo, la stessa fiducia nel futuro che avevamo noi (come anche i compagni di scuola, gli amici) anni fa. Capisce la situazione in cui versa l'Italia, ma è fiduciosa sul fatto che nei prossimi anni si sistemerà.
Beh, lei è giovane e giustamente ottimista, non ha ancora fatto i conti con la dura realtà (e questo posso dirlo perché la conosco bene), però non ha tutti i torti: bisogna avere fiducia, bisogna credere che qualcosa cambierà, altrimenti non ci resta altro da fare che abbatterci. Bisogna guardare avanti con lo stesso sguardo dei bambini, che non hanno paura, che provano e se cadono si rialzano una,due, tre volte!

Ecco, solo questo. Oggi è il primo dei giorni della merla e ci sentiamo pronti a sperimentare, a cadere se accadrà ma anche a rialzarci. E siamo felici. Siamo giovani, abbiamo la buona volontà, abbiamo due teste (più o meno funzionanti anche se non sempre), che ci manca?

Cambierà, ne siamo convinti. Questo è solo il momento più freddo prima dell'arrivo della privavera.

0 Commenti

mar

29

gen

2013

Dolci & dolcezze

 

 

Oggi non gira proprio, la giornata è cominciata male, speriamo che migliori...

 

e quale modo migliore per ribaltare la situazione se non che presentando uno sponsor?? E per di più uno sponsor dolce e goloso, proprio l'ideale!!!!

 

Ve ne avevamo già accennato un paio di mesi fa, poi ci eravamo persi per strada..oggi facciamo penitenza, e quindi siamo qui a presentarvi Le torte di Nonna Lidia.

 

Liliana è una signora molto creativa, ed in onore della mamma che le ha insegnato una marea infinita di ricette (tutte da provare, fidatevi) ha deciso di dedicarsi ad un'attività che le riesce davvero molto bene, ossia impastare ed infornare dolci!

 

Ha cominciato qualche anno fa per divertimento in occasione di feste di  famiglia, e dato che le sue creazioni riscuotevano un enorme successo ha deciso di espandere questo hobby  e farlo diventare qualcosa di più serio.

 

Oggi crea dolci e torte a tema su richiesta per feste di compleanno, matrimoni, festività, ricorrenze particolari.

I gusti sono a vostra scelta, lei ci mette la sua capacità unita ad un grande impegno ed una ancor apiù grande voglia di fare tutto al meglio trasmettendo anche positività ed amore.

 

Uno dei suoi dolci più estrosi che le ho visto fare è stato per il genero, ha riprodotto in una mega torta la di lui passione per i cross, con tanto di campo di gara pieno di fango al cioccolato e la copia fedele della sua moto. Uno spettacolo!!!

 

Le torte di Nonna Lidia ci regalerà una wedding cake per il nostro matrimonio. Non siamo entusiasti, di più! Anche perché ancora non sappiamo che gusto sarà o che forma avrà, ma non abbiamo dubbi sul fatto che sarà una dolcezza infinita ^_^

 

Quando Liliana ci ha telefonato una sera per chiederci se poteva regalarcela non sapevamo che dirle, è stata troppo dolce, aveva quasi paurta che ci offendessimo per la sua proposta! Non so chi di noi fosse più emozionato, se lei o noi, ma di certo possiamo solo dirle che siamo felicissimi della sua offerta, e che non vediamo l'ora di assaggiare la sua creazione!!!

 

 

Dunque nell'attesa della nostra torta non ci resta altro da fare che invitarvi a chiamarla assolutamente se vi serve un dolce originale ed estroso per la vostra festa!!! Fidatevi, non rimarrete assolutamente delusi!!!

 

0 Commenti

ven

18

gen

2013

Duemilaecredici

 

 

Non abbiamo avuto un inizio anno particolarmente entusiasmante: la notizia inaspettata che Max non riceverà il tanto agognato contratto indeterminato e che, anzi, sentirà la mancanza del lavoro unita alla (brutta) conferma da parte dei miei titolari che a me non possono essere aumentate le ore lavorative (al momento sono part time) né ora né in futuro ci hanno tolto la gioia e la speranza che avevamo.

 

Abbiamo visto i nostri progetti per la quale tanto ci eravamo impegnati andare in fumo.
Per un po’ ci siamo abbattuti, restando solo con la voglia di gridare contro il mondo che è spesso ingiusto, con la voglia di rompere qualcosa, di stenderci sul divano e non far più nulla.

 

Invece abbiamo deciso di combattere.


Sono un’ entusiasta di natura,cerco d’essere ottimista, di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, sono una schiacciasassi iperattiva, se ho un obiettivo faccio di tutto per realizzarlo, difficilmente qualcuno riesce a fermarmi (Max mi odia che non sto mai ferma un minuto!) e sono felice di avere un compagno che mi sta al fianco, mi appoggia e mi aiuta.


Perso un sogno se ne crea un altro. Dall' inizio. Insieme.


Ci siamo seduti, abbiamo ricacciato indietro le lacrime e la delusione enorme, abbiamo cancellato e accantonato in un cassetto tutti i progetti fatti, i preventivi di spese per la casa, le speranze.

 

E poi abbiamo aperto un quaderno nuovo, bianco, tutto da scrivere.


Anche nelle situazioni peggiori, riesco sempre e comunque a vedere il bicchiere mezzo pieno, a cogliere il meglio, a pensare che anche stavolta la spunteremo.

Ho guardato Max e gli ho detto che questa era l'occasione per reinventarsi, per provare a diventare qualcosa di diverso.


Vogliamo che questo non sia solo il 2013 dei nostri 30 anni, del matrimonio, dell’ inizio (reso difficile) di una vita insieme.


Vogliamo che sia anche un DuemilaeCredic.


L’idea è venuta a Francesca Favotto, blogger di Style.it, che ha lanciato su facebook un’iniziativa, per “un nuovo anno all’insegna del pensiero positivo, della forza di volontà e della speranza, per non arrendersi mai.” (http://duemilaecredici.style.it/)


A noi è piaciuta questa filosofia, e quindi ricominciamo da qui, dove ci eravamo fermati, dal matrimonio. Che non deve essere una festa per quel giorno, ma un momento di gioia per un cammino che dobbiamo intraprendere, e che ci porterà a vivere momenti felici ma anche situazioni difficili. L’importante è che avvenga insieme.

Io credo molto nel karma, credo che tutto avvenga per un motivo e che la nostra mente influenzi gli eventi.
Mentre formulavamo questi buoni propositi e provavamo a ridefinire cosa fare ci è arrivato un contatto inaspettato, una cosa quasi da film, che pare talmente impossibile che non può essere vera!

Ci scrivono su twitter (@sponsormisposo) Stefano e Gabriele, wedding designers e titolari di ORAcomeALLORA®, un'agenzia di Milano che si occupa di organizzazione eventi e matrimoni con propria sartoria.
Hanno letto di noi sul blog del Corriere della Sera, e sono interessati ad aderire alla nostra iniziativa!

Sono due persone eccezionali, si crea un feeling immediato: sono spontanee, coinvolgenti, partecipi. Ci ispirano fiducia e simpatia, anche perché anche loro hanno una filosofia di lavoro e di vita molto particolare: credono fermamente che sposarsi e coronare al meglio quel giorno così speciale ed unico, punto di partenza di una vita futura di due persone che diventano una famiglia, sia un diritto di tutti, e non solo di chi può permettersi di spendere decine di migliaia di euro.

Pare assurdo detto da chi ha un'attività, vero?Eppure è reale, e per dimostrarcelo ci informano subito che intendono regalarci l'abito da sposa!
E non è tutto, ci hanno promesso che ci saranno altre sorprese!
Logicamente siamo emozionatissimi e stupefatti, sono quelle cose che non ti aspetti e che ogni volta ti scaldano il cuore! E possiamo solo che ringraziarli profondamente ma con sincerità di questo loro impegno!!!!

Karma? Concomitanza di eventi? Spiriti che si attraggono? Casualità?
Non lo sappiamo, ma il loro entusiasmo, la loro voglia di aiutarci, il loro credere nel futuro nostro e di tante altre giovani coppie ci fa capire che non siamo soli,c'è sempre la svolta inattesa che non ti aspetti, la possibilità che di punto in bianco qualcosa cambi.

Stefano e Gabriele come Orlando, Sabrina, Giusy, Jorge, Liliana, Raimondo, Bernd e Anna, Katiuscia, Elena, Raffaella e suo marito, Punto & Virgola, Amore Creativo.

Persone che vivono anche loro la crisi economica, che fanno fatica ad arrivare a fine mese, ma che, nonostante ciò, credono nel futuro di noi giovani e ci vogliono aiutare!

Sono un bell'esempio queste persone nell' Italia di oggi dove tutto va male, l'esempio che possiamo ancora avere fiducia nel futuro!
Cero, non sarà l'abito che ci aiuta a trovare un lavoro e rimettere insieme il progetto casa e famiglia, non sarà il matrimonio che darà la svolta a tutto, ma...


Non siamo soli, non siamo solo Massimo e Daniela, siamo tutti noi , siamo tutti voi che ci seguite.
Se ci aiutiamo, se ci confrontiamo ce la possiamo fare. Dobbiamo farcela. Vogliamo farcela.

Anche grazie a chi crede nel nostro futuro! E grazie a Stefano e Gabriele di ORAcomeALLORA® per il loro supporto!!

 

Ps: Ritornando al Duemilaecredici Francesca si è inventata una bella iniziativa: una scatola in cui inserire ogni sera un biglietto in cui raccontare cosa c’è stato di buono, di entusiasmante quel giorno. Un modo simpatico per non lasciarsi scoraggiare, e vedere nei momenti difficili quante cose buone ci sono capitate! Assolutamente da fare!

 

0 Commenti

ven

11

gen

2013

Chiariamo bene il perchè del tutto...

 

 

 

Stamane 11.01.2013 è uscito un articolo sul Blog Solferino28 nel sito del Corriere della Sera ( Articolo ), e da lì han cominciato a piovere commenti su commenti.

Tante critiche, lo sapevamo e le aspettavamo, e tanti messaggi di auguri e abbracci sul sito, via mail e su facebook.
Ci han fatto piacere entrambe perchè ci distolgono dal lavoro perso di Max e dall' incertezza che ci si para davanti nei prossimi mesi.

Ci confrontiamo con tutti nel bene e nel male, ma ci turba vedere tanti che ci han scritto che sono nella nostra situazione, e nessuno che ne parla mai. Speriamo che altri s'interessino, perchè oltre al matrimonio noi vogliamo che si capisca quanto sta andando male oggi la realtà quotidiana ai più!


Ciò che mi lascia perplessa è il fatto che molti ci diano addosso credendo che badiamo solo all'esteriorità del matrimonio, che vogliamo farci compiangere, che cerchiamo l'abito da sposa o altro.

Nulla di più diverso.

Lo scopo dell'avventura è il matrimonio, che per noi è l'inizio della vita insieme per crearci una famiglia nostra con tutti i santi crismi. Ma non solo. Vogliamo far capire che siamo in tanti qui fuori a dover lottare e stringere i denti ogni giorno per Vivere e non sopravvivere; siamo in tanti che ogni giorno si inventano nuovi modi onesti per andare avanti, per tenre vivi i propri sogni.




Stamane S., una delle ragazze (ragazza a prescindere dall'età) che ci segue mi ha scritto questo messaggio, e ripropongo il tutto perchè vogliamo che si capisca che non stiamo mendicando,ma speriamo che questo grido arrivi da qualche parte:

ps: copro i nomi ed una parte di dialogo per rispetto alla privacy.

S. "Carissimi Massimo e Daniela, siete grandi! vi volete sposare? fatelo in fretta! e fatelo senza badare a tanti fronzoli che accompagnano oggi tanti matrimoni... quello che conta è l'amore che vi lega. Vivo più o meno la vostra situazione: convivo con XXX e ho già un figlio (....). E ora vorremmo sposarci, ma campiamo con quello che guadagno io col mio lavoro grafica freelance... vorremmo dare stabilità sia a l bimbo sia ai nostri cuori, ancora un po' timorosi e fuggiaschi.
Vorrei essere con voi "sostanzialmente", ma non potendolo fare, nel mio piccolo vi abbraccio virtualmente e vi auguro tanta felicità, ve la meritate!"

 Dani "Ciao, ci sposeremo certamente, questo è fuori discussione. Questa iniziativa era per dimostrare che se uno vuole, se ci tiene veramente ce la si può fare nonostante gli ostacoli e le difficoltà. Volevamo far suonare un grido, sperare che la notizia girasse per far capire che non è il matrimonio importante in sé, ma il fatto che si arriva a tutto, si tenta qualsiasi via pur di realizzare un sogno e non perdere le speranze in questo mondo che non bada ai giovani!Un mondo bastardo, dove chi ci dovrebbe guidare pensa ai propri interessi unicamente e perde di vista noi gente comune che non sa come vivere, gente per cui la perdita del lavoro è un dramma, gente che con un part time non può vivere!
Capisco benissimo la vostra situazione, ed ogni volta che una di voi ci racconta cosa sta vivendo ti giuro che ci sto male, tu sei me e tante altre, troppe ragazze. Siamo coppie senza un futuro, coppie che vanno avanti aggrappandosi solo alla speranza!!Ti abbraccio forte forte!!! Grazie delle tue parole!!!"


S. " È esattamente quello che ho scritto stamattina su Fb: stiamo ad ascoltare quattro idioti in tv, ma la voce della gente vera nessuno l'ascolta... anche noi ce la faremo, contro ogni ostacolo! Di nuovo in bocca al lupo e grazie per la bella lezione d'amore!
S."

leggi di più 0 Commenti

ven

11

gen

2013

Punto e a capo. Quando il futuro viene cancellato.

Passate giorni a sognare il vostro futuro.

Vi impegnate, faticate, risparmiate, lottate per realizzarlo.

 

Poi pare che tutto vada di colpo a posto: ritrovi un lavoro, trovate la casa che avete sempre sognato. Siete così felici e fiduciosi che programmi anche un passo certo e definitivo come il matrimonio.

 

Ci credete, ve lo fanno credere, aspettate solo il giorno in cui ci sarà la conferma definitiva....e poI..

 

CRACK!!!

 

Un suono orrendo, tutto che all' improvviso crolla con una telefonata, il cuore che si spezza dal dolore nel sentire il tuo compagno distrutto per una cosa che non dipende assolutamente da lui ma che lo fa sentire ugualmente colpevole e incapace di provvedere a voi, il futuro tanto agognato che in 3 secondi è completamente cancellato senza possibilità di rimedio.

 

Questo è capitato a noi ieri: Massimo era precario come magazziniere in un negozio (marca conosciuta) di accessori ed abbigliamento per l'infanzia...primo contratto di 6 mesi, con la possibilità di rinnovo e la ventilata possibilità dell' indeterminato...

Ad agosto scade il contratto, gli rinnovano di nuovo solo 6 mesi..le colleghe gli dicono che è normale, è la prassi consueta, ci son passate anche loro, ma poi "ti fanno indeterminato". La responsabile del negozio lo tranquillizza, gli promette (!!!!) che certamente il prossimo contratto andrà a posto, glielo promette e lo rassicura più volte, specie quando Massimo racconta dei nostri primi passi verso il progetto  casa/matrimonio.

 

Passano questi 6 mesi, il capoarea anche lui rassicura e promette...

 

Parole al vento, ieri viene comunicato a Massimo che la ditta non ha intenzione di assumere nessuno a tempo indeterminato.

 

CRACK!

 

Qualcosa si spezza. Alcune persone ci han detto che i VERI problemi sono altri, che siamo patetici.

 

 

Siamo d'accordo con i veri problemi...

 

Ma vorrei vedere voi in questa situazione di colpo, un mutuo che verrà erogato solo con un contratto indeterminato che sparisce di colpo, una casa tanto agognata che scompare, la possibilità di una vita NOSTRA cancellata al momento, la trafila di dover ricominciare a 30 anni a dover cercare lavoro, peraltro con la consapevolezza che nessuno adesso ti può assumere come apprendista e che quindi sei molto meno appetibile, un solo stipendio da part time che entra in casa.

 

Quando vedi il tuo compagno rientrare distrutto, quando ha passato mesi a essere sempre disponibile, a non fare visite mediche per non mancare dal lavoro e trascurare la salute, quando ha rimandato un intervento chirurgico per non restare a casa qualche giorno, quando ha fatto solo 2 giorni di mutua in un anno perché proprio non stava in piedi ma già il giorno dopo con la febbre era al lavoro, quando era sempre rintracciabile sera e week end al cellulare, quando faceva 200 km al giorno per andare ad imparare il nuovo programma e non segnava le ore straordinarie, quando ti chiede se vuoi rinunciare al matrimonio con lui....ti domandi...

 

COSA VALE TUTTO QUESTO???

 

Nulla, lo sberleffo di assicurare un ragazzo fiducioso in un futuro che non c'è e dirglielo accampando scuse tipo "l'azienda non vuole assumere, siamo in esubero, non dipende da te,ecc" quando fuori dalla vetrina del negozio c'è il cartello che cercano personale (part time e determinato, sennò l'azienda paga troppe tasse) , quando il prossimo anno verrà a 20 km di distanza aperto un outlet del marchio...

 

Sono una persona rancorosa, non son capace di perdonare, non lo sono mai stata...credo molto nel karma, e quindi sicuramente pagherò presto o tardi il mio rancore, ma spero che queste persone FALSE e menefreghiste che giocano con la gente un giorno subiscano a loro volta il tutto!!!

 

 

A parte la rabbia, la delusione, la sofferenza....

 

Beh....

 

 

Niente, oggi ci siederemo e cercheremo di capire cosa fare ora...

 

Di certo c'è che Max ed io ci siamo scelti non per i vantaggi economici che potevamo trarre l'uno dall' altra, ma per come siamo, quindi certamente non rinunceremo al nostro sogno di diventare una Famiglia legalmente riconoscuta.

 

Abbiamo perso la possibilità di avere una casa nostra, da lunedì capiremo cosa fare, cercheremo un affitto e proveremo a pagarlo con il mio stipendio al momento, intanto cercheremo un altro lavoro sperando che chi sta sopra abbia più cuore ma soprattutto più intelligenza nel non illudere i propri dipendenti con vane parole.

 

Torneremo a lottare, impegnarci, faticare e risparmiare.

 

Perché la cosa buona è che perlomeno siamo insieme, e ce la possiamo fare!

 

 

9 Commenti

sab

05

gen

2013

Aspettative, esperanto, magia dell'abito e...decisioni prese!

Eccoci, innanzitutto un carissimo augurio di buon anno qualora qualcuno se lo fosse perso su facebook! Speriamo che questo 2013 segni una bella svolta nelle nostre vite, in quanti più ambiti possibili!

Siamo già al 4 gennaio, l'organizzatore di matrimonio mi avvisa anche stamane che mancano 253 giorni al fatidico sì..eh che bello, niente di stress questo coso.. :p

Ma noi siamo più ganzi del classico stress da organizzazione, infatti viviamo perennemente con cerchio alla testa alternato a raffreddore o spossatezza..insomma, le cose o si fanno bene o non si fanno, lo stress da solo è banale :p

La vignetta di oggi sembra fatta ad hoc per noi...il 31 eravamo carichi di ottimi propositi, poi via via abbaimo capito che..beh..ci stiamo ancora riprendendo dalle festività, diciamo che al momento posticipiamo il tutto...  ^_^

E voi come avete trascorso le feste? Bene speriamo!!

Noi non abbiamo smesso un attimo di continuare a lavorare in funzione del matrimonio e dell'iniziativa con gli sponsor, e così, tra una mangiata ed un rotolamento, abbiamo continuato a chiacchierare con le persone, telefonare, incontrare...c'è tanta carne al fuoco, speriamo che ora vada tutto in porto!!

Innanzitutto la prossima settimana ci auguriamo di farvi una sorpresa...anzi, magari più di una!

Ieri sono stata a Milano in compagnia di Sabrina, una buona amica che con tanta pazienza mi ha accompagnata in un outlet di abiti da sposa...
Qui ho rimesso in esercizio la tanta pazienza (che non ho)..devo dire che rispetto all'esperienza precedente questa è andata alquanto meglio, se non altro la commessa non stressava, ma quello che non capisco è perché non facciano provare gli abiti da cerimonia..cioè, comprendo che un abito da sposa costa molto di più, ma se insisto fammi felice!!!

Scena:abito da cerimonia rosso, palesemente non mi andrà mai bene, chiedo allora se mi può portare qualche altro abito simile da provare. Lei tutta carina mi dice ddi sì, e con cosa torna??? Un abito da sposa!! Ma io parlo l'esperanto??


In soldoni per non dilungarci troppo sappiate che qui gli abiti costano meno che non in un negozio normale, però tra viaggio di ritorno da Milano e durante la notte (grazie a Max che ha russato come non mai :p  ) ho riflettuto..

Sopra i 1000€ era già un no categorico, ieri ho trovato modelli a 600-700€... In sè la cifra non è enorme, ma onestamente ne val la pena per quelle poche ore?? A parte la magia dell'abito in quella giornata poi che resta? Sfortunatamente (te pareva!!!) in questi giri ho scoperto che il genere di abito che sta bene a me che sono ben piazzata non è semplice e lineare, di quelli che poi con due modifiche ti ritrovi l'abito elegante per una serata speciale, ma quelli proprio tipicamente da sposa, con tanto di corpino stresso e lungo e gonna ampia..maledizione!!!

Così gira e rigirati tutta la notte ho deciso di rinunciare all'abito. Penso sia preferibile investire quei soldi nella casa o in altro che non per poche ore. E qui son cominciati i patemi di Max (che allora minaccia di indossare un paio di vecchi jeans e venirre con quelli), di mia mamma e della nonna oltre che di un paio di amiche..

Avete ragione, ma ho trovate un abito come l'ho descritto sotto i 300€ o nada. E non è tirchieria, ma ci sono cose ben più importantoi che si possono fare con quei soldi!!E visto che gli sponsor per l'abbigliamento non li troviamo amen.

Sapete cos'ho pensato di fare?
Indosserò una gonna nera leggera sotto al ginocchio ( che ho da qualche anno e che adoro..ammesso che mi vada ancora!!) con taglio irregolare, e sopra una camicetta..e naturalmente le mie scarpe asssurde!!! Che ne dite?? Classicissima con una spruzzata di follia ^_^ 


Però vorrei evitare di vedere Max con i jeans osceni che minaccia di indossare..così davvero, se vi va, aiutateci a provare a vincere il concorso per il suo abito!!! Basta un semplice click sul mi piace della nostra foto!!! (eccovi il link ---> https://www.facebook.com/photo.php?fbid=384573291634326&set=a.384573278300994.90200.186175884807402&type=1&theater  aprite la foto Daniela e Massimo e dopo cliccate il mi piace). Se vi va di aiutarci invitate anche altri amici e parenti a cliccare e condividere, c'è tempo fino al 14 febbraio per votare, vince chi ha più mi piace sulla foto!!!

 Ora sono curiosa, che dite della decisione presa???Aspetto commenti!!!


Ciao


Ah, un saluto particolare a Eliana e Francesca che ho conosciuto ieri..scusate ragazze se sono scappata, è stato un piacere! E chissà che non si possa parlare di voi più approfonditamente più avanti... :p

8 Commenti

lun

31

dic

2012

Bilancio di fine anno..e grazie a tutti!!!

 

 

E così siamo già in dirittura d’arrivo anche con questo 2012.

 

Se ogni giorno fosse una fotografia verrebbe da riguardarle tutte, e decidere quale tenere ccome un caro ricordo e quale bruciare… personalmente le terremmo tutte, belle o brutte che siano state queste giornate passate ci hanno portato sempre un qualcosa…un insegnamento, un sorriso, un pianto, ma tutte indistintamente ci hanno insegnato ad andare avanti.

 

Ed ecco quindi che stasera archivieremo anche l’album 2012 e ne apriremo uno nuovo, al momento ancora vuoto, ma siamo certi che saranno molte le immagini che inseriremo nei mesi futuri!!!

 

 

Siccome oggi è giornata di bilanci volevamo fare un sunto anche della nostra iniziativa

Sono già due mesi che è nata, e, sebbene tutto sia cominciato con poche speranze e con un’aria da gioco, ha invece portato fin da subito tante cose belle!

 

I primissimi a venirci incontro a pochi giorni dall’ avvio di questa avventura particolare son stati due artigiani, il che è fenomenale specie dato il momento economico che stiamo tutti attraversando! Loro non si sono fatti spaventare e si sono offerti di aiutarci con la sistemazione della casa che prenderemo ^_^

Quindi grazie di cuore a Bianchi Raimondo (elettricista di Sabbio Chiese - Bs - ) e Jorge Crouzeilles (cartongessista di Manerba - Bs- ) per sostenerci! Vi auguriamo che questo atto generoso vi ritorni karmicamente almeno triplicato, e che vi arrivi tanto, ma tanto lavoro!!

 

Subito dopo si è unita Sabrina di Punto & Virgola Candele (Gardone v/t - Bs-) , una bravissima hand made artist che ci farà le sue splendide candele in cera di palma da usare per le tavolate al ricevimento.

 

Quasi in contemporanea con lei ci ha chiamati Liliana, donna dal cuore d'oro di Manerba (Bs) , che già si era offerta per ricostruirmi e decorarmi le unghie il giorno del matrimonio (e lei non sa cosa l'aspetta visto che io le distruggo di continuo per il nervoso!!!), e che poi ha voluto partecipare alla nostra avventura anche con un'altra abilità in cui lei eccelle...infatti ci regalerà la torta nuziale preparata e decorata da lei!! (Le torte di nonna Lidia - Manerba - Bs-).

 

 

Da qui in poi è stata una valanga di gente che si è interessata a quest' iniziativa curiosa e pressoché sconosciuta al Nord: si sono aggregate Katiuscia, bravissima e giovane parrucchiera di Villanuova (Bs) che ci pettinerà..ancora non sappiamo come, ma non dubitiamo che farà uno splendido lavoro!  

 

Sabrina di Profili di Candore Hand Made (Pontelagoscuro - Fe - ) ci manderà i sacchettini portariso scontatissimi e ci regalerà una torta portabuste, e Elena di Miele e Sale (Acqui Terme -AL-) preparerà i fogliettini personalizzati segnatavolo: anche loro sono due creative molto brave, e speriamo che il artecipare alla nostra avventura dia loro un po' di visibilità.

 

Nel mentre del tutto spunta un'altra Elena, una mia carissima amica di Padova, la quale si offre per scriverci le partecipazioni! Non c'entra nulla con il suo lavoro, non è neppure un hobby, è solo un atto d'amicizia grandissimo, e noi l'adoriamo ancora di più per questo! Ti vogliamo davvero bene!!

 

Grazie ad un articolo sul Giornale di Brescia ed ad altri canali che parlano di Se mi sponsor..mi sposo! ci contatta Rachele Perlotti, giovane e bravissima wedding Planner di Brescia, la quale si offre di aiutarci gratuitamente con l'organizzazione del matrimonio in ogni aspetto.

 

Giusy di Creazioni la Coccinella e Carrozzeria GreenCar sono le altre due aziende entrambe di Gavardo (Bs) che presto si aggregano: Giusy si offre per farci i centrotavola grazie alle sue capacità (fa tantissimi corsi!!e non solo di questi, crea tantissime cose!) di creare magnifiche composizioni floreali con fiori secchi e artificiali. E' talmente dolce che inoltre ci regalerà i confetti ^_^

La Carrozzeria invece si offre per procurarci gratuitamente l'auto per la cerimonia!

Ringraziamo entrambi tantissimo, sappiamo che è uno sforzo non indifferente e lo apprezziamo davvero tanto!

 

Durante dicembre abbiamo avuto la fortuna di incrociare altre persone dal cuore d'oro, ed ecco così che si sono uniti agli sponsor già presenti Anna e Bernd dell' Hotel
Schwarzer Widder  di Silandro (Bz), giovane e carinissima coppia che ci ha scritto per regalarci un week end da lor! Non vediamo l'ora di andare a salutarli! Poi è giunto in nostro aiuto lo staff di MatrimonioFacile.com di Napoli , che ci ha scontato tantisimo del materiale utile per il ricevimento e che ci ha mandato un dono graditissimo!

 

 

 Ora abbiamo un attimo rallentato date le festività, ma tante sono ancora le cose in ballo e da finalizzare, e speriamo di raccontarvele presto!!

 

Raccontare in poche righe ciò che ognuno di loro ha fatto per noi non rende, dietro ci sta l'emozione, la sorpresa, l'incredulità, la gioia, il cuore che si gonfia per la commozione...ci abbiamo provato...
speriamo che sia giunto anche a voi!!

 

Non parliamo poi solo di tutti coloro che ci aiuteranno in previsione del matrimonio o con la casa, ma anche di chi, a vario titolo, si è gentilmente offerto senza che però potessimo accettare la proposta (vuoi perché avevamo già quel servizio o perché abbiamo deciso che non ci serviva), e di chi ci segue su facebook, twitter, blog mandandoci tantissimo affetto ed una scarica continua di energia!

 

Citarvi tutti uno per uno sarebbe complicato, sappiate che ognuno di voi ci ha dato qualcosa!!

 

Ad ognuno di voi, dal profondo del nostro cuore...Grazie!!

 

 

Vi auguriamo che tutto l'amore, tutta la gentilizza, tutto il calore e l'impegno che state dando vi tornino decuplicati il prossimo anno!

 

Vogliamo lasciarvi così, abbracciandovi con il pensiero e sperando che a tutti noi l' anno nuovo porti qualcosa di meglio!!!

 

Vi vogliamo bene!! Buon inizio!!!

 

0 Commenti

lun

17

dic

2012

I legami con una terra e le sue persone che non ti aspetti

L' amore è ovunque, e amore genera amore. Ma anche simpatia genera altrettanta simpatia, e ci sono legami che, nonostante le distanze, sono difficili da spezzare, ed anzi, si rafforzano sempre più!

 

Max ed io siamo grandissimi amanti dell' Alto Adige, una terra adorabile.

Io personalmente sono visceralmente innamorata di ogni singolo angolo, anfratto, guglia, pianta fiore, mucca o filo d'erba di quella splendida regione, e mi si apre il cuore di gioia ogni volta che possiamo staccare dalla vita quotidiana e scappare anche solo per un paio di giorni!

 

Qualche anno fa ho voluto far conoscere le meraviglie di quelle montagne a Massimo ed ad un gruppo di amici motociclisti. Nella ricerca di un posto dove pernottare mi sono imbattuta nell' Hotel Schwarzer Widder di Silando (Bz).

Un posto come un altro si potrebbe dire, specie data la mole di email ricevute con i preventivi per il soggiorno. Ed invece no, feeling a pelle, cestinate le altre proposte e partiti per scoprire il tutto.

 

Ci sono incontri che paiono guidati dal destino: proprietari e gestori dell' albergo sono infatti il simpatico Berd e la sua dolce compagna Anna (aiutati dalla mamma, dallo zio Roberto e dalle bravissime Mirela e Albina), una giovane coppia innamorata che si divide tra lavoro e amore per la propria terra.

 

 

E' incredibile, ma ci sono legami con certi posti che fanno nascere legami anche tra le persone!!

 

Ci siamo trovati talmente in sintonia con loro, coccolati e ben accolti, che da allora appena possibile siamo sempre stati loro ospiti.

 

Perchè? Beh..saranno le colazioni stupende ed iper abbondanti, sarà l'ambiente familiare e tradizionale (l'albergo appartiene alla loro famiglia dal 1738), sarà la cortesia, la simpatia tipica, sarà la competenza di Bernd nel darti consigli su dove escursionare (e a quali rifugi mangiare da re!!), sarà il giardino della birra con una splendida vite che fa da pergolato...

 

Fatto sta che è sempre un piacere tornare lì, ci sentiamo a casa.

 

Peraltro durante l'anno son così carini da tenersi in contatto con tutti i loro passati ospiti..ecco dunque che in una mail abbiamo raccontato loro dell'avventura che stavamo intraprendendo.

 

Bernd e Anna sono in vacanza e ci fanno cari auguri... e poi, sorpresa!!!

Ecco la loro simpaticissima mail in cui ci dicono che vogliono partecipare al progetto come sponsor e ci regalano un bel finesettimana da loro!

 

Beh...loro sono carinissimi, che altro possiamo dire? Li adoriamo, e ci ha davvero commosso il loro gesto!!!

 

Quindi Grazie di cuore, non vediamo l'ora di venire da voi e riabbracciarvi!!!

 

 

0 Commenti

lun

17

dic

2012

Il mito di Amore e Follia

huzehuvudenu

Si racconta che un giorno si riunirono in un luogo della terra tutti i sentimenti e le qualità degli uomini.

 

Quando la noia si fu presentata per la terza volta, la follia, come sempre un po’ folle, propose: “Giochiamo a nascondino!”.

L’interesse alzò un sopracciglio e la curiosità, senza potersi contenere, chiese: “A nascondino? Di che si tratta?”
“É un gioco, – spiegò la follia – in cui io mi copro gli occhi e mi metto a contare fino a 100 mentre voi vi nascondete e, quando avrò terminato di contare, il primo di voi che scopro prenderà il mio posto per continuare il gioco.”
L’entusiasmo si mise a ballare, accompagnato dall’euforia. L’allegria fece tanti salti che finì per convincere il dubbio e persino l’apatia alla quale non interessava mai niente…
Però non tutti vollero partecipare: la verità preferì non nascondersi (perché, se poi alla fine tutti la scoprono?), la superbia pensò che fosse un gioco molto sciocco (in fondo ciò che le dava fastidio era che non fosse stata una sua idea) e la codardia preferì non arrischiarsi.


“Uno, due, tre…” cominciò a contare la pazzia.


La prima a nascondersi fu la pigrizia , che si lasciò cadere dietro la prima pietra che trovò sul percorso, la fede volò in cielo e l’invidia si nascose all’ombra del trionfo, che, con le proprie forze, era riuscito a salire sulla cima dell’albero più alto.
La generosità quasi non riusciva a nascondersi: ogni posto che trovava le sembrava meraviglioso per qualcuno dei suoi amici. Che dire di un lago cristallino? Ideale per la bellezza. Le fronde di un albero? Perfetto per la timidezza. Le ali di una farfalla? Il migliore per la voluttà. Una folata di vento? Magnifico per la libertà. Così la generosità finì per nascondersi in un raggio di sole.
L’egoismo, al contrario, trovò subito un buon nascondiglio, ventilato, confortevole e tutto per sé, la menzogna si nascose sul fondale degli oceani (non è vero, si nascose dietro l’arcobaleno), la passione e il desiderio al centro dei vulcani. L’oblio… non mi ricordo… dove?


Quando la follia arrivò a contare 99 l’amore non aveva ancora trovato un posto dove nascondersi poiché li trovava tutti occupati, finché scorse un cespuglio di rose e alla fine decise di nascondersi tra i suoi fiori.
“Cento!” – contò la follia, e cominciò a cercare.


La prima a comparire fu la pigrizia, solo a tre passi da una pietra. Poi udì la fede, che stava discutendo con Dio su questioni di teologia, e sentì vibrare la passione e il desiderio dal fondo dei vulcani. Per caso trovò l’invidia, e poté dedurre dove fosse il trionfo. L’egoismo non riuscì a trovarlo: era fuggito dal suo nascondiglio, essendosi accorto che c’era un nido di vespe. Dopo tanto camminare, la follia ebbe sete, e nel raggiungere il lago scoprì la bellezza.
Con il dubbio le risultò ancora più facile, giacché lo trovò seduto su uno steccato senza avere ancora deciso da che lato nascondersi.


Alla fine trovò un po’ tutti: il talento nell’erba fresca, l’angoscia in una grotta buia, la menzogna dietro l’arcobaleno, infine l’oblio, che si era già dimenticato che stava giocando nascondino.

 

Solo l’amore non le appariva da nessuna parte.

La follia cercò dietro ogni albero, dietro ogni pietra, sulla cima delle montagne. Proprio quando stava per darsi per vinta scorse il cespuglio di rose e cominciò a muoverne i rami, quando, all’improvviso, si udì un grido di dolore: le spine avevano ferito gli occhi dell’amore…!


La follia non sapeva più che cosa fare per discolparsi: pianse, implorò, domandò perdono…arrivò fino a promettergli di seguirlo per sempre.

L’Amore accettò le scuse.

 

Da allora l’Amore è cieco e la Follia lo accompagna sempre.

 

 

http://semisponsormisposo.blogspot.it/2012/12/quando-la-more-e-cieco.html

 

 

 

 

 

0 Commenti

ven

14

dic

2012

S. Lucia, neve e le Sabrina che non ti aspetti

Rieccoci, stamane ci siamo svegliati con 9 cm di neve a terra...

mille difficoltà, Max ha provato ad andare al lavoro ma ha temporaneamente desistito riprovandoci un paio d'ore dopo (almeno avevano parzialmente pulito le strade), io ho toccato il record di velocità su neve, 32 km/h, 16 minuti per fare 3 km..giungo in ufficio e scopro che non c'è nessuno...vabbè! :p

 

ma ieri notte, prima di andare a letto, siamo stati sulla soglia di casa infreddoliti ma emozionati come bambini a guardare i fiocchi che scendevano.

 

Santa Lucia quest'anno è stata generosissima, non ha portato solo dolcetti (tantissimi, un amico scriveva che non chiudeva più i jeans...) ma anche la tanto amata neve.

 

Avete mai notato che bello che è quando tutto si imbianca di sera? Pare quasi che ci sia più luce, e sul mondo cala un silenzio carico di attesa e di magia, come se tutto l'universo stesse trattenendo il fiato nell'attesa di un qualcosa...

 

 Ma Santa Lucia non ci ha donato solo dolci e neve..ieri abbiamo avuto il piacere di essere pubblicizzati sul loro blog dal  sito Saranno Sposi, tra i più grandi inerenti al matrimonio (http://www.sarannosposi.com/blog-notizie-curiosita-matrimonio-eventi-fiere-sposi/item/51-daniela-e-massimo-il-matrimonio-con-gli-sponsor-per-battere-la-crisi.html), e finalizzato l' ingresso nell'avventura di un altro sponsor.

 

Ci siamo messi a ridere ieri..infatti noi non crediamo nelle coincidenze, ma la persona che si è interessata ha una caratteristica che si sta ciclicamente ripetendo tra alcuni nostri partner: il nome!

 

 

Che dite, casualità che sia la quarta Sabrina che ci aiuta? ^_^ Probabilmente sì, ma a noi piace pensare che sia un nome portafortuna a questo punto!!

 

Stiamo parlando di Sabrina, Roberta e Liliana di Matrimoniofacile.com

Le ragazze si sono interessate alla nostra iniziativa e ci hanno fornito del materiale che sarà utile alla nostra festa con uno sconto veramente importante. Sono state carinissime e disponibilissime: noi volevamo presentarle già da qualche giorno come sponsor, ma loro prima han voluto occuparsi di ciò che poteva venirci utile per le nozze!

 

Vogliamo caldamente invitarvi a curiosare nel loro sito qualora vi servissero oggetti personalizzati e non, particolari o curiosi per una festa, non solo per il matrimonio, perché è sempre difficile trovare persone così disponibili!

 

Quando abbiamo chiesto a Sabrina una presentazione del loro lavoro ci ha spiegato che il negozio online è nato proprio dal loro desiderio di "andare contro" un' industria (quella dei matrimoni) che sfrutta i sogni delle persone per fini di lucro".

Ecco quindi che hanno deciso di puntare sull' immettere sul mercato articoli che possono essere utili e divertenti per la buona riuscita di una festa, ma abbattendo notevolmente i costi, cosa che di conseguenza li ha portati ad essere un sito molto conosciuto (sono partner di Matrimonio.com, il più grande portale d' Italia sulle nozze) e a far abbassare i prezzi anche ai concorrenti. 

 

Non contente di ciò han deciso anche di contrastare l' uniformizzazione dei matrimoni che c'era fino a qualche anno fa, proponendo una varietà di prodotti soprattutto personalizzati che così facendo danno una impronta intima e personale al proprio evento.
Inoltre con l'abbattimento dei costi hanno non solo contribuito ad un decremento dei prezzi inerenti il matrimonio ma allo sbizzarrirsi con la fantasia di nuovi prodotti per creare un giorno non solo unico, ma che vi rispecchia a pieno!
Insomma... un Matrimonio ... Facile! ^_^

 

E non è finita...oltre al grande sconto hanno deciso di mandarci anche un regalino per le nozze: ecco quindi che nel pacco troveremo anche le bolle di sapone a forma di torta, per dare un tocco magico e colorato alle nostre nozze!

 

Cosa possiamo dire? Innanzitutto ringraziamo Matrimoniofacile.com, e poi...oh, insomma!!!E diciamolo!!!!!

 

♥♥♥  ABBIAMO GLI SPONSOR PIU' BELLI DEL MONDO!!!! ♥♥♥

 

 

1 Commenti

gio

13

dic

2012

Bon ton e crisi

Ieri con Rachele e mia mamma siamo andate a curiosare alcuni abiti da sposa...

oddio...

volevo morire a momenti!!! O_o

 

A parte i prezzi esorbitanti (ma davvero c'è gente che spende quelle cifre????) io ODIO fare shopping e provare e riprovare abiti!!

 

Peraltro avevo una commessa che non ha taciuto un attimo, che ha nicchiato ogni mia richiesta di provare cose semplici o da damigella e che mi ha fatto una testa tanta....

 

In compenso durante l'agonia (pensavo d'essere finita in qualche girone dantesco...) ho imparato alcune cose:

 

- se sei robusta ed hai le spalle da nuotatrice lascia stare i loro consigli per abiti  

   morbidi e/o stile impero..sembrerai una piramide rovesciata!

- ciò che tu vuoi non è ciò che vogliono le commesse, ergo rassegnati.

- le scarpe da sposa sono a) orrende e b) scomodissime

- l'acidità delle commesse è proporzionale al disinteresse che tu hai nel provare gli

  abiti

- loro ti vogliono conciare come una meringa...ancora non avevamo parlato di abiti e lei

  già nominava veli & co...non ci siamo proprio!!!

- ti tirano/strapazzano/maneggiano di continuo..ed io ora ho provato persino un po' di

  compassione per le modelle!

- sono bugiarde da far schifo...lusinghe a gogò..e io adoro smontarle con commenti

  bastardissimi :p

 

Dopo un'ora abbondante desideravo solo la mia tuta informe e iper comoda, le infradito e il mio adorato divano...ho resistito stoicamente....

 

Nel mentre della sofferenza ho pure scoperto alcune regole di Bon Ton per il matrimonio, anche se a me non è che interessasse granchè..ma, come detto prima, bisogna solo rassegnarsi...

 

a un vestito particolarmente curato anche dietro. La sposa mostrerà infatti le spalle durante tutta la cerimonia. E qui mi sono voltata ed ho detto "Perché? mangerò seduta al contario?"


No ad orecchini pendenti o ad anello. Sì alle mani libere da anelli. Servirà a valorizzare la fede nuziale. La sposa potrà poi durante il ricevimento indossare sull'anulare destro l'anello di fidanzamento. Ma cribbio, potrò fare ciò che voglio io? No mi è stato risposto, non sta bene...vabbè, no comment...
 
a un velo di abbronzatura in estate, ma No ad un effetto troppo marcato. Faccio presente che io son bianco latte, non c'è abbronzatura che tenga. La commessa mi guarda inorridita e mi dice "così ti si vedono le vene, devi abbronzarti!". Ah, già, dimenticavo che non ho scelta in quanto futura sposa.
 
No a scollature profonde nell’abito da sposa 

a guanti, velo e stola da togliersi rigorosamente durante il rinfresco.

No alla borsa durante la cerimonia. Dunque, qui ho rischiato che la bastarda inside che è in me fuoriuscisse totalmente....no a scollature profonde e poi mi si nintravedono i capezzoli..non c'è forse un certo controsenso in ciò? E poi perché stola guanti velo e quant'altro da comprare (e qui non commento i prezzi) da indossare per 15 minuti????E ti pare che vengo con la borsetta? Devi proprio sottolinearmelo? Ok che mi hai visto entrare in jeans e felpone antigelo, ma due cose basilari femminili le so pure io!! O_o


allo smalto trasparente o leggermente madreperlato. NO ad unghie ad artiglio e dipinte di colore rosso. Ti guardo, ti faccio vedere he io mi distruggo le unghie da 29 anni e tu scuoti le spalle e dici "comunque non devono essere rosse"...oddio, ma ti indottrinano per fare questo lavoro???

 

Nel mentre mia madre e Rachele ridevano delle mie sofferenze...a momenti pensavo che stessero per piangere dal divertimento..ed io mi sentivo sempre più dentro ad un onirico sogno, catapultata in un girone dantesco per la mia antipatia verso le cose da bamboline e la mia bastardaggine interiore...

 

La regola che più mi ha divertito è la seguente:


No agli occhiali da vista. Le lenti a contatto usa e getta possono agilmente sostituirli anche per un solo giorno. Cominciate a provare ad indossarle qualche settimana prima della cerimonia.

Allora: sono cieca come una talpa (e non scherzo), uso le lenti da  anni e, nonostante i vari modelli provati, dopo 2-3 ore inizio ad odiarle profondamente..come mi pui dire che devo togliermi gli occhiali? ma ti rendi conto che mi aggirerò sbattendo di qua e di là e non riconoscendo nessuno???? O_O

 

Ora son curiosa di vedere quando anche Max si metterà alla ricerca dell'abito..perché ieri mi hanno gratuitamente distribuito perle di saggezza e di buon gusto anche per lui...ma non posso svelargliele ora, lascerò che anche lui si goda il suo momento da inferno dantesco dato che ieri sera si spanciava dei miei racconti...

 

 

Ah, cara la mia commessa.....sappi che chiamare per 1000 volte in due ore la futura sposa " CARA BAMBINA" non funziona, anzi, prima o poi il karma gira e verai duramente punita per questo supplizio che mi hai inferto...


0 Commenti

mar

11

dic

2012

Il velo da sposa

Ci stiamo rilassando...

 

Ora che tutto pare cominciare a girare bene abbiamo un attimo allentato la morsa ferrea con cui stavamo portando avanti il progetto, e stiamo anche cominciando a goderci l'idea del matrimonio.

 

Possibile vi chiederette? Ebbene sì, e lo dimostra il fatto che mi sto addirittura facendo una conoscenza su usi, costumi e tradizioni relativi al matrimonio!!

 

Stupefatti? Io personalmente di me stessa molto! :p

 

Così oggi ho letto qualcosina relativo al velo da sposa...complice un libro che sto divorando(romanzetto leggero ma molto divertente, ve lo consuiglio, è "Delirio di una notte di mezza estate" di David Safier) che mi ha fatto tornare un filino romantica (passerà presto, non temiate!!).

 

Insomma, leggendo e curiosando qua e là ne son vednute fuori delle belle...

 

L’usanza di indossare il velo da sposa si tramanda da secoli ed ha assunto negli anni significati e forme diversi. La prima memoria storica di tale tradizione risale addirittura agli Assiri nel 13 secolo avanti Cristo.
Al tempo dei Greci e dei Romani i matrimoni erano spesso combinati dalle famiglie che, per evitare sconvenienti respingimenti, nascondevano il viso della sposa fino al termine della cerimonia. Capito che furboni??? :p

 

In altre culture il velo ha rappresentato modestia, purezza o castità o veniva indossato per superstizione, per allontanare gli spiriti malvagi. Nel Medioevo il Velo da sposa era fatto di tanti strati di lino sovrapposti, fissati alla testa attraverso fili d’oro e di perline. Il velo serviva a proteggere la sposa dal malocchio e dalla mala sorte, ed era alquanto pesante..povere criste, cosa non è toccato alle donne nel corso dei secoli!!! O_o

 

Nel Novecento il velo diventa un accessorio inscindibile dal vestito e la sua lunghezza e il tessuto cambieranno prima in base a fattori storici ed economici, poi alle tendenze della moda, fino ad arrivare al gusto personale.Ad esempio, negli Anni Venti il velo è un lungo strascico, spesso fatto di un unico strato, ma arricchito con preziosi ricami, che raggiungeva lunghezze anche impressionanti. Negli Anni Trenta si accorcia e si adegua alle acconciature, diventate man mano più complesse e alla presenza di diademi e perle intrecciate sul capo.

 

Il velo testimoniava un tempo la castità prematrimoniale della donna, tanto più se lungo. Attorno agli anni 60 si tramandava di madre in figlia, soprattutto se la propietaria aveva goduto di un felice matrimonio.

 

Il significato del velo cambia anche a seconda della cultura. Ad esempio, nella tradizione giapponese è usato per nascondere simbolicamente la gelosia della sposa, il suo ego e il suo egoismo.

In Africa le spose non indossano un velo, ma un copricapo abbinato al vestito.

In Cina donne indossano un elaborato copricapo (una specie di corona) dal quale nell’antichità scendeva sul viso, a coprire il volto, un velo rosso la cui funzione era celare il volto della sposa agli occhi degli invitati e dello sposo: l’uomo avrebbe visto per la prima volta il viso della moglie una volta divenuto suo marito, nella prima notte di nozze.

 

Dopo tutte queste infomazioni raccolte..beh...ora so che quando da bambina mi avvolgevo nelle lenzuola e sfilavo lo facevo per retaggio culturale :p

 

0 Commenti

gio

06

dic

2012

Come cambiare idea...storie di vita vissuta

 

Sono sempre stata indifferente al matrimonio.
Non per partito preso.
Semplicemente ho sempre creduto non fosse necessario un pezzo di carta e una firma in calce a un documento per certificare l’unione tra due persone.

Sono sempre stata indifferente al matrimonio.
L’anello,il tuo adorato compagno in ginocchio, tre parole – «Mi vuoi sposare?» – poi il circo: dove, come, quando, chi, cosa. Un circo non più finito, una spirale che ti risucchia

E ci si dimentica il perché. 


in compenso ho sempre adorato andare a vedere le spose che arrivavano in chiesa..più che altro ho sempre adorato vedere la trepidazione del lui di turno e la sua emozione all'arrivo dell'auto con la sposa, la gioia sul viso dell'uomo quando vede la sua amata compagna scendere ed andargli incontro...

Qualche tempo fa la mia mente è partita per altri lidi.


Matrimonio in paese.
Lui scoppia in lacrime quando vede lei scendere dall'auto.Lui è un mio coetaneo, uno dei duri del paese, di quelli tutti d'un pezzo che pare che niente li scalfisca. Lei è arrivata con le stampelle addobbate coi fiori, aveva il gesso, ma niente poteva fermarla.
Guardavo questi due sposi belli e innamorati uscire dalla chiesa, con il loro sorriso a mo’ di ombrello sopra le loro teste piene di coriandoli. Li guardavo e la mia mente è partita per altri lidi.

In un istante mi si è palesata davanti agli occhi la sfilza di amici, parenti e conoscenti, di età più disparate, che da qualche tempo continuavano a chiederci "quando vi sposate?".

E la mia mente ha preso una via sconosciuta. 

Sono tornata a casa e ci ho riflettuto parecchio.
Credo d’aver passato un’intera sera imbambolata più del solito a riflettere sulla questione e su tutti i matrimoni che ero andata negli ultimi anni a sbirciare..le emozioni viste, i festeggiamenti, i saluti e l'amore, l'amore ovunque e la felicità che serpeggiano in quegli istanti..non ho mai visto un matrimonio senza emozioni..ma ero indifferente al pensiero del mio possibile matrimonio.

Alla fine è stata una foto a risolvere i miei dubbi. La foto dei miei nonni, felici, reduci, sorridenti, semplici, vestiti col vestito della festa, che la nonna qualche giorno dopo ha tinto di blu per usarlo ancora. 52 anni di matrimonio, di vita insieme, di coccole, figli e nipoti da crescere, baruffe, difficoltà, gite in auto per raccogliere i funghi (10 km e pareva di andare in vacanza), piccole e grandi gioie.
Eccoli i miei nonni e la generazione che si sposava  subito dopo la guerra, con ancora negli occhi e nelle orecchie il ricordo delle  bombe che calavano dal cielo, la sirena che interrompeva i lavori riempiendo i rifugi e la morte che non dava tregua. Con pochi parenti presenti perché qualcuno dei tuoi cari in quella guerra aveva perso la vita.
Senza il papà che dalla guerra non era tornato. Ma con la speranza, con il desiderio di ricostruire, di andare avanti!!
Era l’incertezza nel futuro che faceva rompere gli indugi, che dava la voglia di concentrare tutta la propria vita, tutto ciò che si era, in un semplice scorrere di anello, capace perfino di racchiudere la propria carne, il proprio sangue, le proprie ossa.

Ecco, quella foto mi ha fregata.
Mi sono commossa, mi sono emozionata.
Ed ho aperto l'armadio di mia madre trovandoci il vestito blu della nonna.

Va bene, oggi ci si sposa sempre meno. C'è la crisi economica. manca il lavoro e siamo precari.
Ma l’idea di progettare un futuro insieme nel caos assoluto, nell’infinita freddezza sociale, mi lascia sperare.
Vuol dire che in questo duro mondo c'è ancora spazio per provare a realizzare i sogni!

Ecco cos’ho capito:se volete vedere la luce in fondo al tunnel di questa crisi, bisogna che vi sposiate!
Non per il pezzo di carta: per quello continuo a essere indifferente.
No, bisogna che vi impegniate, che vi diate semplicemente da fare per ciò che amate.
Dateci dentro, perché questo è l’unico modo.

È il modo di «volare verso un mondo dove è ancora tutto da fare e dove è ancora tutto, o quasi tutto, da sbagliare».

1 Commenti

lun

03

dic

2012

E' già passato un mese..love you

E' già passato un mese da quando abbiamo cominciato questo viaggio..quasi non par vero!!!

Ci sono momenti in cui sembra trascorso  un tempo ininitaqmente più lungo...le persone conosciute, ciò che abbiamo fatto, le chiacchierate infinite, le risate, lo stress...e poi ci son momenti in cui questo mese pare essere volato via..se ci pensiamo pare ieri che ci siamo guardati in viso dicendoci "perchè no?"...

 

beh, è stata a prescindere un'emozione unica, e noi speriamo che continui così ^_^

 

La settimana scorsa non ha solo chiuso novembre, ma ha portato anche modifiche in noi...Daniela si è beccata la prima influenza di stagione (evviva!!! :p  ) e il comune che avevamo contattato per fare la cerimonia civile ci ha negato il permesso. Motivo: la giunta non ha voglia di fare una delibera per autorizzare luoghi al di fuori della casa comunale dove celebrare il matrimonio.

 

NO COMMENT.

 

Fare una delibera no, spendere centinaia di migliaia di euro in promozione del territorio o baggianate sì..bah, che c'era di meglio di noi che avremmo consigliato in ogni forum quel magico posto?

vabbè, pazienza.

 

Dopo un primo momento di sconforto ci siamo rimboccati mentalmente le maniche ed abbiamo cambiato prospettiva..e così via di telefono e ricerche varie, e siamo approdati da un sindaco bravissimo, veramente gentile e competente che alla nostra idea non ha fatto alcuna storia!

Ora attendiamo gennaio per parlare con lui dal vivo e confermare il tutto, se così fosse poco male, l'importante è che qualcuno ci sposi!! :p

 

Poi ci ha contattati un grande chef, che si è proposto con il suo ristorante per aiutarci..che dire?Non sappiamo ancora se la cosa andrà in porto o meno, ma ringraziamo tantissimo lo chef e patron Carlo Bresciani per l' interessamento alla nostra avventura e l' ottima proposta che ci ha fatto! Grazie di cuore, non è da tutti essere così generosi e bendisposti verso gli altri, specie quando si raggiungono certio livelli nel proprio cammino professionale!

 

 

E poi (altra sorpresa) abbiamo ricevuto un altro ottimo contatto da un altro posto..che bello!!Ma sapete che siamo davvero contenti?E pensare che il tutto era nato un po' per gioco più che altro, mai avremmo pensato davvero di riuscire in ciò!! GRAZIE GRAZIE GRAZIE <3

 

Ci arrivano anche messaggi di chi si dichiara dispiacuto di non poterci aiutare..ma non è vero!!!Basta che voi condividiate la nostra pagina facebook, e se invitate altri amici ed amiche a passare a curiosare vedrete che l'aiuto non è certo poco!!! ^_^

 

Ora si avvicinano le feste..l'8 è festività religiosa, poi il 13 arriva S. Lucia, quindi Natale è lì dietro l'angolo..dunque probabilmente riprenderemo il tutto per benino dopo le feste, ma non temete che non vi abbandoneremo ^_^ Ne combineremo comunque delle belle :p

 

 

 

 

1 Commenti

mar

27

nov

2012

Perplessità

Queste son le espressioni che stiamo alternando in queste settimane... andiamo dalla gioia al divertimento, dalla felicità adorante all'incazzatura nera passando (spesso) per la perplessità e lo sbigottimento.

 

E' proprio vero che non si smette mai di imparare :p

 

Ieri, su consiglio di un fotografo che abbiamo conosciuto in fiera, siamo andati a visitare una possibile location per festeggiare dopo la cerimonia...ci era stata presentata come "un posto alla mano, e sicuramente il propietario vi verrà incontro se dite che vi abbiamo mandati noi".

Fiduciosi (siamo infatti ancora alla ricerca di ristorante/agriturimo/trattoria  che sia) ci dirigiamo al'incontro: il posto che ci apre le porte è davvero bello per non dire spettacolare, ma è solo quando ci porta in cantina 8dove fanno l'aperitivo di benvenuto) che iniziamo a capire che qui di "alla mano" c'è ben poco... ma siamo ancora fiduciosi - forse sbagliamo proprio ad approcciaci alle persone in questo modo - e proseguiamo nel tour guidato del posto...splendide sale nelle vecchie cantine con tanto di muri di mattoni a vista e soffitti a botte, caminetti di pietra ogni tre per due, mega tavolate iper allestite..uhm..puzza di buciato...accenniamo neppure troppo velatamente al fatto che ci manda la tal persona...il tipo è felice, sorrisoni da un orecchio all'altro...ma di prezzo non parla!

Ci sorbiamo tutta la carrellata di immagini dei vari ricevimenti precedenti (e qui iniziamo ad essere sui carboni ardenti..) , il possibile menù, i suggerimenti vari e la tiritera sullo chef che esce e fa la mozzarella in tutte le sue declinazioni davanti agli invitati (ma la fa lui direttamente??ad un certo punto ne parlava come un papà che osanna il figliolo appena nato!!! O_o ) ..e finalmente (FINALMENTE!!!!!) spinge verso di noi un foglio fitto fitto con il prezzo in fondo...

 

COLPO AL CUORE!!!!

 

110€ a persona con allestimento, segnaposto, tableau de marriae e simili..facciamo delicatamente presente che noi molte cose le eviteremmo o saremmo già a posto, e lui ci dice che non sa quantificare il costo efettivo di quello che abbiamo noi, e che in definitiva son 100€ a testa.... Ok, forse noi siamo fuori dal mondo, ma non sono un filino tanti? Cioè non è che i nostri ospiti poi a fine serata devono aavere ancora fame perchè abiamo contato i granelli di riso, ma neppure devono rotolare via come delle botti di vino strapiene!!

 

Così insomma la ricerca continua, ma siamo ancora fiduciosi..forse in fondo non si impara mai veramente :p

 

 

Ciò che sicuramente ci lascia perplessi è la gente che ci manda mail o ci chiama per proporsi e poi sparisce nel nulla....


Prendiamo il famoso fotografo di cui sopra..ci invia una mail qualche settimana fa offrendo i suoi servigi con uno sconto notevole (a parole sue, chiedeva ancora quasi 2000€...), rispondiamo gentilmente ma silenzio, si sa più nulla. Casualmente lo ritroviamo in una fiera assieme alla moglie, sua collaboratrice. Chiacchieriamo amabilmente con lei, facciamo presente che ci siamo già avvalsi dell'aiuto di un altro professionista, ma li invitiamo a proporsi per qualcos'altro dato che fanno anche allestimenti, palloncini e molti altri servizi accessori. Paiono entusiasti, ci dicono di rimandar loro una mail per tenere a mente il tutto. Il giorno successivo nuova mail, rinfreschiamo la loro memoria e di nuovo silenzio assoluto!! Vabbè..O_o

 

Agenzia di viaggi: ci manda mail con offerte per il viaggio di nozze (un bel po' altine) e si candida come sponsor offrendo la lista nozze e un set di valige...bello tutto, ma quando facciamo presente che la lista nozze non ci interessa e men che meno le valige (che peraltro son due servizi che normalmente ogni agenzia propone ai futuri sposi) e che se vogliono diventare sponsor devono muoversi in altro modo spariscono. O_o

 

Ristorante: ci contatta tramite mail con un'offerta, pare interessante ma logicamente dobbiamo parlarne di persona non conoscendo il posto...più sentiti! O_o

 

Come loro altri. Vabbè, logicamente ognuno è libero di fare quello che vuole, ma care persone, sappiate che a noi è stato insegnato che DOMANDARE E' LECITO e RISPONDERE E' CORTESE.


Quindi se vi fate sentire, anche se poi cambiate idea una mail di risposta non guasterebbe, nessuno vi punterà addosso il dito mettendovi alla gogna e facendovi subire il pubblico ludibrio!!

 

In ogni caso restiamo molto fiduciosi, un forum stamane mi informava allegramente (sul serio, c'era una sposina che dondolava allegramente in icona!!! :p  ) che mancano 291 giorni al nostro matrimonio. e come non potremmo essere fiduciosi con ancora 9 mesi e mezzo davanti???

 

Sempre ammesso che non abbiano ragione i Maya, nel qual caso..beh, forse allora noi come tutti gli altri fiduciosi nel futuro ci sbagliamo :p

 

 

P.S. : Ma sapete che combiniamo stasera??Saremo in diretta su Teletutto ( http://www.teletutto.it/   anche in streaming dal loro sito) attorno alle 18:30  e racconteremo di questa folle e divertente avventura ed anche di coloro che ci stanno aiutando.  Gardate che siamo fiduciosi (ancora!!!!! :p  ) che ci seguirete, e poi aspettiamo i vostri commenti e le vostre critiche!! ^_^ 

 

Non mancate!!!!

 

 

 

2 Commenti

lun

26

nov

2012

Camminare sulla via di un'altra persona

Questo week end per noi è stato davvero piacevole: sono stati infatti nostri ospiti Alessandro ed Elena, due cari amici (non morosi!) con cui abbiamo trascorso delle piacevolissime ore.

 

Parlando del futuro matrimonio con loro, ma anche di esperienze passate di tutti e quattro sono uscite riflessioni davvero interessanti. Una delle cose che più mi ha colpito l'ha detta Ale ed era pressapoco così (mi scuso per le inesattezze ma non ho ancora mio malgrado il rtegistratore incorporato :p  ): "se una persona vuol starmi accanto non posso asfaltare la mia via per farla felice, deve accettare di camminare sui sassi".

 

Secondo me è un pensiero molto giusto ed onesto: si parlava delle difficoltà che ci si trova ad affrontare quando due persone decidono di provare a compiere un cammino assieme.

Giustamente si è partiti dal presupposto che ognuno di noi si struttura attraverso studi, lavoro, amicizie, esperienze ed ideali una propria via da seguire nella vita. Quando conosci qualcuno che ti colpisce immancabilmente la tua e la sua via si scontrano, perché mai esisteranno due vie identiche.

Quello su cui verteva il discorso riguardava poi la difficoltà di far coincidere i percorsi: spesso quando nasce un rapporto di coppia una delle due parti "pretende" che l'altra modifichi totalmente il proprio cammino, od addirittura che l'abbandoni per spostarsi sulla sua via.

Ciò inevitabilmente porta a conflitti, delusioni, insofferenze, litigi e divisioni.

Se si decide di stare con una persona non si dovrebbe pretendere di stravolgere il suo mondo, ma bisognerebbe lavorare assieme per fare in modo che le due strade si uniscano in una sola che va nella stessa direzione.

 

Da qui l'affermazione di Ale: se sai che la mia via è fatta di sassi e tu ami camminare sull'asfalto, io non posso asfaltare il mio percorso (che vorrebbe dire annullarsi), ma posso togliere i macigni più grossi e smussare i passaggi più difficili..allo stesso modo tu vedrai di indossare scarpe comode ed imparerai a camminare un poco su piani non scorrevoli.

 

Bello, mi è sembrata la sintesi di una buona unione, il cercare sempre di venirsi incontro eliminando le singole asperità per essere coppia ma senza perdere le peculiarità dell'individuo.

 

ps: fanciulle alla lettura, sappiate che Alessandro è un carinissimo (davvero!!!) giovane uomo trentino molto appassion ato di montagna, sport, moto e con un cuore grande così ancora single, se qualcuna fosse interessata me lo faccia presente :p

 

 

Oggi poi volevamo anche raccontarvi di un nuovo  "acquisto": si è infatti aggiunta al già bel gruppo di sponsor anche una wedding planner  ^_^

 

Rachele è una giovane ragazza di Brescia che fin da piccola raccoglieva materiale inerente ai matrimoni e disegnava abiti da sposa; la prima volta che ci siamo conosciute mi ha fatto ridere raccontandomi che lei, quando giocava con le bambole, non le vestiva o sposava come fan tutte le bambine, ma organizzava i loro matrimoni. Così ora ha fatto di questa passione la sua vita diventando wedding planner, e segue continuamente corsi per migliorarsi e provvedere al meglio alle future spose.

Dopo aver letto di noi sul Giornale di Brescia si è attivata per contattarci ed offrirci il suo aiuto gratuito, e da allora lavora in modo preciso, puntuale e professionale per preparare al meglio il nostro matrimonio.

E' attivissima e piena di risorse, e si sta rivelando davvero indispensabile!!!Peraltro è molto simpatica e gentile, è davvero un piacere averla con noi e la ringraziamo tantissimo ^_^

 

 

 

Ringraziamo di cuore Rachele  (e tutti gli sponsor precedenti), e ricordiamo a tutti che ognuno nel proprio piccolo può aiutare sia noi, ma soprattutto coloro che hanno deciso di appoggiarci in quest'avventura: basta andare sulla nostra pagina facebook (https://www.facebook.com/Semisponsormisposo ) e cliccare Mi piace, e poi ogni tanto condividerci con altri amiche ed amiche invitando anche loro sulla pagina facebook, ma anche a leggere il nostro blog o chiacchierare con noi su twitter.

 

Vi abbracciamo!!!!

 

 

 

1 Commenti

ven

23

nov

2012

Ridere fa bene al cuore

Dato che è venerdì pomeriggio e bisogna prepararsi ad affrontare il fine settimana nel modo giusto, e poiché sono stati 7 giorni molto impegnativi (ed altrettanti ne seguiranno sempre pieni….ma le vostre giornate quante ore hanno??le nostre troppo poche!!) abbiamo deciso disalutarvi con un po’ di barzellette sul matrimonio…fatevi una buona risata, ma soprattutto vi auguriamo di godervi un po’ di relax e tanta tanta buona compagnia! ^_^

 

ps: per leggere tutto e vedere ogni vignetta vi consigliamo di cliccare sopra il titolo del post, così si apre la pagina per intero ^_^

 

 

- STUPIDITA' -

 

Un tizio muore e va in Paradiso. Dopo pochi secondi incontra un altro signore, anch'esso appena arrivato nell'aldilà, e gli chiede: - Scusi, posso sapere come è morto?- e il signore risponde: - Non ci crederà mai, ma sono morto congelato. - Congelato? Ma è terribile! - E lei invece, com'è morto? - Beh, io sono morto di felicità... - Hum, anche la sua non è una morte tanto comune, sa... - Lo so...e vuole sapere com'è successo? - Avanti, racconti pure! - Ecco, mi trovavo nel mio ufficio, quando mi arriva una telefonata di un mio amico che mi avverte che mia moglie è con un altro uomo... Mi precipito sulla macchina e corro a casa. Apro la porta e trovo mia moglie tutta sola, intenta a pulire il pavimento...Sono morto di felicità... L'altro lo guarda sbigottito ed esclama: - Che stupido sei stato! Potevi aprire il frigorifero, che ci salvavamo entrambi!!!!!

 

 

- POTERE DELLA PUBBLICITA' -

 

Una donna aveva tre figlie, il giorno del loro matrimonio chiese ad ognuna di loro di scrivere a casa per raccontarle come andava la loro vita sessuale. La prima scrisse due giorni dopo il matrimonio. La lettera arrivò con un solo messaggio: "Nescafè". La mamma, inizialmente confusa, notò una pubblicita del Nescafè su un giornale. La pubblicità diceva: "Soddisfazione fino all'ultima goccia". E così la madre fu felice. Poi si sposò la seconda figlia e dopo una settimana scrisse una lettera a casa. C'era un solo messaggio, questo diceva: "Benson & Hedges". La madre cercò la pubblicita delle sigarette Benson & Hedges, e trovò: "Extra long, King size". E di nuovo la madre fu felice. Dopo che la terza figlia si sposò, la mamma era ansiosa di ricevere un messaggio dalla sua figliola. Ci vollero quattro settimane prima che il messaggio arrivasse. Il messaggio diceva semplicemente: "British Airways". La madre si preoccupò. Guardò freneticamente il giornale cercando la pubblicita della linea aerea. Finalmente la trovò e svenne. Diceva: "Tre volte al giorno, sette giorni la settimana, in tutte le direzioni!".

leggi di più 1 Commenti

gio

22

nov

2012

Cos'è la felicità?

Ieri sera tardi stavo guidando lungo la gardesana per tornare a casa.

Accanto a me c'era Max che sonnecchiava, e, ferma ad uno dei tanti semafori presenti per i lavori in corso, mi sono potuta godere lo spettacolo del lago di Garda di notte.

E' stato un momento pazzesco, eravamo fermi in un pezzo di strada buio, neppure un lampione, neppure un rumore, si sentivano solo le onde e il vento, e lo spettacolo delle luci della sponda veronese riflesse sulle acque scure era meraviglioso!Se poi ci aggiungete che c'era una stellata fantastica e la luna alta nel cielo..beh, che spettacolo!!

Ecco, è un po' come quando sei in montagna e ti capita di arrivare in vetta e guardarti attorno, l'emozione per lo splendore che ti si apre davanti è uguale..o come quando in inverno ci sono quelle notti gelide e tersissime dove ti pare di poter toccare le stelle tanto sono vicine e luminose...o quando stai passeggiando in autunno lungo i prati o lungo il bosco e dall'alto ammiri il tuo amato odiato paesello e capisci quanto sei fortunato a vivere in un posto così...

niente, semplicemente sono momenti di gioia pura!

 

E qui è scattata una riflessione, copmplice anche un programma televisivo visto la sera prima (a cui accennerò dopo): molte persone identificano la felicità con il divertimento, la ricchezza, il successo, le soddisfazioni lavorative o amatoriali.

 

E' difficile scoprire la felicità nei sentimenti, come l’amore, l’amicizia o nelle piccole cose di ogni giorno.

 

Filosofi e psicologi dicono che il sentimento della felicità non è transitorio, né legato agli stati d’animo, non dipende dalla fortuna, ma dalle scelte di vita.

E’ uno stato mentale di armonia, che deriva dal modo di vivere.

La felicità cammina anche con le sofferenze, implicite in ogni persona.

 

Gli antichi Greci per indicare la felicità usavano la parola eudaimonìa, che significa essere in accordo con il proprio “demone”, con il proprio carattere.

Per essere felici bisogna allora conoscere se stessi, avere consapevolezza dei propri limiti ?

 

Martedì sera guardavo "non ditelo alla sposa"...ecco, su questo genere di programmimi sorgono sempre infinite domande..voglio dire: se il tuo lui deve organizzare il matrimonio si presuppone che ne abbiate già un minimo parlato..e se lui ti conosce e sa quanto odi il pesce perché crea un menù tutto di mare?se sa che non vuoi l'abito rosso alla Jessica Rabbit perché ti procura proprio quello? se porti il 39 di scarpe perché ti compra un 37? E poi perché addi al celibato/nubilato sempre da spogliarelliste/i?Ma voi siete una coppia???Parlate mai?

Ed ad un certo punto vedi la coppia inossidabile che va in mille pezzi, con lui incacchiato nero perché non vengono apprezzati i suoi sforzi (no caro mio, 1999,99€ per l'addio al celibato non sono normali né perdonabili!!!) e lei che si scioglie in mille lacrime vedendo ogni suo sogno crollare...Naturalmente poi giunge il fatidico giorno e tutto va bene..o così pare...

Non oso immaginare per quanti anni si rinfacceranno gli errori commessi...

Ma, a parte lo sproloquio qui sopra, quello che mi stupisce ogni volta in  questo genere di programmi (metteteci pure Matrimoni da favola, Abito da sposa cercasi & co.) è notare come gli uomini siano passivi nell'organizzazione, e per le donne il matrimonio sia un traguardo da raggiungere ad ogni costo.

 

Perché?????

 

Cioè spiegatemelo!!!Io non capisco proprio! Cioè se non ti sposi non sei realizzata?Se non ci sono minimo 150 invitati non hai valore? La tua vita non ha senso? Ed una volta passato il giorno del matrimonio che fai?Ti abbatti perché ormai sei senza scopi nella vita o martelli per nuovi traguardi, nuove vette?

 

Secondo me la bellezza del  matrimonio e la sua magia stanno nel fatto che non quel giorno, IL GIORNO, non sia un traguardo, ma l'inizio di qualcosa di più grande e bello.

 

Le nozze devono essere una  festa gioiosa e divertente con cui la coppia festeggia assieme alle persone più care il primo passo verso l'essere una nuova famiglia, un nuovo nucleo in cui si crescerà e si faranno scelte assieme che coinvolgeranno entrambi..non più due singoli individui divisi ma un'unica persona che mantiene le singolarità individuali pur nell' indivisibilità di intenti.

 

Quindi speriamo che il 14 settembre (ah, non ve l'avevamo detto??ci sposiamo il 14.09.2013 sempre che i Maya si siano sbagliati! :p  ) si riesca a festeggiare tutti insieme questo inizio, e che quel giorno diventi fonte e poi ricordo di felicità non solo per noi ma anche per chi ci sta accanto.

 

 

 

 

 

Ridiamo dai che oggi è una giornata funesta, altri due posti han detto no....uffa....mi sa che mangeremo pane e salame davvero sui prati dietro casa!!!beh, almeno non saremo in mezzo a gente spocchiosa!!! :p

3 Commenti

mar

20

nov

2012

Siamo come i barbapapà

Vi ricordate i barbapapà? Io poco, cercando notizie ora su internet ho trovato che erano portatori di messaggi ecologisti, ma quello che ricordo chiaramente era che mi sembravano una famiglia fantastica, molto legati e affettuosi.

 

Magari sono i ricordi distorti di bambina, ma mi piace pensare così alle famiglie!

Credo che sia Max che io abbiamo avuto la fortuna di crescere in due famiglie favolose, dove non ci è mai stato fatto mancare l' affetto e l'amore, un po' come i Barbapapà.. ^_^


Un'altra cosa che ricordo di questi cartoni animati è che gli adulti della casa dove i Barbapapà spuntavano avevano il terrore di loro, mentre i bambini e i ragazzi più giovani diventavano loro amici e li apprezzavano.

 

Nello scorso fine settimana ci siamo sentiti un po' come i Barbapapà...i "vecchi" (ma neanche troppo) bigotti di paese ci criticano apertamente per ciò che stiamo provando a fare, mentre i giovani (magari anche loro figli o nipoti) ci salutano e ci dicono quanto siamo folli ma forti a fare questa cosa.

Ma noi non stiamo rubando niente a nessuno e non stiamo certo bussando alle porte delle case o aziende, e quindi perché criticare? Ma poco importa, d'altra parte non c'è iniziativa che non venga criticata, noi apprezziamo l'affetto che riceviamo e il resto scivola via ^_^

A proposito di affetto, grazie di cuore a tutti per messaggi vari che ci arrivano da ogni dove (ieri ci hanno chiamati persino da Bitonto in provincia di Bari!!! ), ma anche solo per i sorrisi che ci regalate. Sono cose che fanno bene al cuore di ognuno di noi, ci piace l'affetto e la simpatia, bisognerebbe davvero sorridere di più in questo mondo difficile.

 

Così oggi ci va di chiedere a tutti voi un favore:

ci piacerebbe che domani, fra qualche giorno, la prossima settimana o quando ne avete voglia regalaste un sorriso mentre chiacchierate, camminate, curiosate tra le vetrine alle persone con cui incrociate lo sguardo. Un sorriso non costa niente e dona tanto, e se tutti sorridiamo ad altri almeno una volta creiamo una spirale di serenità.

 

Tornando ai Barbapapà....in questi giorni abbiamo avuto la fortuna di conoscere anche un'altra famiglia che ci è parsa molto solida e affettuosa: stiamo parlando della Carrozzeria GreenCar di Gavardo (Bs). Qui lavorano fianco a fianco tutti i membri della famiglia, non solo moglie e marito, ma anche i suoceri, il fratello e la piccola di casa che è un aiuto indispensabile come mascotte e pubbliche relazioni  ^_^

Sono stati da subito carinissimi interessandosi a noi, e quando li abbiamo conosciuti abbiamo potuto vedere come sono affiatati e simpatici, ma anche bravissimi nel loro lavoro!

Spesso si parla delle aziende familiari e si ha l'idea di qualcosa di piccolo e magari vecchio..beh, qui vi sbagliate di grosso! Non solo riparano carrozzerie, ma possono fornire svariati altri servizi, per esempio rifacimento interni, riparazione cristalli, AEROGRAFIE personalizzate (guardate la loro pagina facebook, ne vedrete delle belle!!!) e NOLEGGIO CAMPER.

Insomma, sono giovani, dinamioci e con tante idee..e un po' folli come noi, al punto da chiamarci ed interessarsi alla nostra avventura ^_^ e così grazie a loro il giorno del matrimonio avremo a disposizione anche l'automobile per la cerimonia!

Siamo molto contenti d'averli conosciuti, perché  i titolari sono una coppia giovane e simpatica (ci hanno piacevolmente intrattenuti con aneddoti del loro matrimonio, e ci hanno anche "spaventati" con racconti di svariati possibili scherzi di matrimonio) e si vede che amano il loro lavoro!

 

ah, per gli intenditori...vi diciamo solo che stanno mettendo a nuovo (ed è uno spettacolo vederla!!!) l' auto di Ritorno al Futuro...una spettacolare DeLorean DMC-12 ^_^ A buon intenditor..... :p

 

2 Commenti

ven

16

nov

2012

C'è sempre chi si crede un furbone

Ecco, questa è stata la faccia che ho fatto con l'ultima persona che si è creduta un furbone....

Della serie: per tante care e dolcissime persone che si sono proposte seriamente non sono mancate le volpi di turno!

 

Forse è meglio cominciare dall'inizio: da quano è cominciata quest' iniziativa abbiamo ricevuto tanti, tantissimi messaggi pieni di calore(e di questo siamo felicissimi, mai ce lo saremmo aspettati!), e sono arrivate anche alcune offerte di aiuto...quelle che abbiamo accettato le avete viste, sono diventati nostri sponsor o ne stiamo parlando per definire le modalità di supporto, altri son spariti nel nulla, altri ancora han provato a fare le furbonate del secolo...

 

Esempi:

Una persona (non diciamo chi è né cosa fa) si offre qualche giorno fa di aiutarci in questo progetto, e ci chiede tanta pubblicità in cambio della sua professionalità ed esperienza. Non pago si mette a denigrare eventuali avversari del suo campo. Risultato: BOCCIATO! Non si getta fango sugli altri!!!

 

Un' agenzia di viaggi ci chiede di inserirli tra gli sponsor spingendo sul fatto che hanno un nome conosciuto a livello nazionale, e che quindi già questo "paga" il loro intervento nel nostro matrimonio. Risultato: BOCCIATO! Non siamo così disperati, e se non faremo il viaggio amen, ma neppure prostituirci gratis!

 

L' ultimo della serie è capitato oggi poco dopo pranzo: mi telefona questa signora gentilissima che mi dice che ci offrono la location per fare ricevimento. Il posto è molto bello, a ridosso di un boschetto e continua decantandoci le meraviglie (grandi finestroni, acqua termale, tutto nuovo, tutto splendido). Non parla di soldi.

Alla mia quarta richiesta di quanto costerebbe fare lì ricevimento inizia a balbettare che siamo "pochini pochini pochini"  e che "lei non può fare nulla ma le piacerebbe" e che patatim e patatam bisogna avere il catering, perché loro "si abbiamo le cucine, ma voi siete così pochini (ancora!!!!! O_o ) che non le mettiamo in funzione apposta" . Inoltre il posto è così ricercato che va noleggiato per avere l'esclusiva. Però è talmente bello (ed abbiamo capito signora!!!!!) che vale davvero la pena, e che faremmo un figurone e che il loro nome è così famoso che altri sponsor ci cercherebbero per forza sapendo che ci sono loro.

Mi fa capire che sono talmente conosciuti che la cosa potrebbe avere una certa risonanza...io vivo in un mondo tutto mio, e pur essendo il tal posto qui vicino al nostro paesello manco sapevo che fossero così importanti...beato mondo innocente in cui vivo!!! :p

A viva forza dopo 11 minuti di stordimento telefonico le strappo un prezzo indicativo che mi dice veramente a malincuore: 3000€ per l'affitto della location più il catering sui 140€ a persona!

 

COSA?????

Ma pensate davvero che Max ed io siamo davvero alla ricerca di un posto così????Ma state scherzando???

 

La signora si accorge del mio sbigottimento e si scusa ribadendo che siamo "pochini pochini pochini" (eddajeee!!!!), ma che loro avrebbero davvero piacere a partecipare all'iniziativa. Ci credo!!!ma dai!!!!?!! O_o

 

Ringrazio e fermamente faccio presente che non siamo interessati. Seccata mi dice allora che non troveremo un posto altrettanto bello.

Scusatemi ma mi son tolta una piccola soddisfazione:ho attivato la modalità "bastarda dentro" e le ho risposto che piuttosto che andare da loro ci fermeremo a mangiare pane e salame sull'erba di un prato! ^_^

 

Non è che cerchiamo di scroccare niente a nessuno, ma prenderci per i fondelli pare eccessivo, e scusate se è poco!! ^_^

 

Ps: quella nel disegno son proprio io, con tanto di occhialoni :p

1 Commenti

mer

14

nov

2012

Novità novità tante tantissime novità ^_^

Quante novità!!! E' stupendo, ogni giorno ci regala una sorpresa, che sia un'emozione, un pensiero gentile da qualcuno che non conosciamo di persona ma ci segue, un sorriso. Che bello, ti si scalda il cuore! ^_^

 

Dai, oggi vi raccontiamo qualcosa del nuovo sponsor ^_^

 

Si tratta di Creazioni la Coccinella: Giusy è una ragazza simpatica ed assai creativa, segue e tiene tantissimi corsi su allestimenti floreali e non, e ha un gusto delicatissimo che sa conciliare benissimo le tendenze più innovative con la raffinatezza richiesta dall'occasione.

Non crea solo composizioni floreali a secco o artificiali, ma realizza anche lavorazioni artigianali, bomboniere, oggetti regalo e bigiotteria..E' stata fin da subito carinissima, in quanto, con una così vasta scelta di possibilità, ci ha lasciato liberi di scegliere il servizio che preferivamo per aiutarci in quest'avventura ^_^

Così abbiamo stabilito di appoggiarci al suo buon gusto per ideare le composizioni floreali da usare come centrotavola per la cena (che faremo chissà dove :p  ).

In pochi attimi, spiegato che ci saranno anche le splendide candele artigianali di Punto & Virgola, ci ha proposto due idee semplici ma raffinate ed eleganti! Ma non ssoddisfatta ci ha detto che studierà meglio la situazione e ne parleremo più approfonditamente appena passato Natale, di modo che lei possa studiare altre soluzioni ^_^ Non è carinissima?? ^_^

E come se non fosse già stata un tesoro ci regalerà anche i confetti! ^_^ Beh, che dire??Grazie Giusy, sei un tesoro ^_^

 

Mi raccomando, passate a visitare il suo negozio a Gavardo (Bs), troverete idee sfiziose per stupire ^_^

2 Commenti

mar

13

nov

2012

E finalmente...è arrivata!!!!

Beh...se n'era sempre parlato come di un passsaggio naturale e "obbligato" dato il percorso di vita assieme che avevamo intrapreso, quindi non si era mai creata l'occasione per una cosa fatta a regola d'arte.

E' anche vero che pratici come siamo (e convivendo da un po' ormai) quel tanto di romanticismo in più si è perso per strada (pur restando entrambi abbastanza dolci ma senza cariare i denti!).

Però...faceva un po' triste programmare i dettagli del matrimonio senza quel pizzico in più di magia...e, mea culpa, devo dire che negli ultimi tempi punzecchiavo un bel po' su questa cosa...non che mi aspettassi l'annuncio a mezzo stendardo trainato da un aereo con cuori nel cielo, men che meno uno in ginocchio con tanto di diamantone..ma la bimba che è in me e adora sognare un pochino ne soffriva!

 

Quindi...ieri meraviglia!!!Tornata a casa dal lavoro mi son trovata tutta la sala buia illuminata solo da tantissime candeline accese ovunque, musica di sottofondo, bottiglia di spumante e il mio caro compagno che mi chiede (finalmente!!!!!!!!!) se voglio sposarlo!!!!!!!

 

ERA ORA!!!!!EVVIVA!!!!! Per la gioia mia e dei suoi amici che continuavano a dirgli di farlo!!! :p

 

Tranquilli, il matrimonio è sempre all'insegna del risparmio, e dunque niente anello (che già mi regalò al compleanno bellissimo pure quello!!!) ma tanta tanta atmosfera e un augurio tutto per noi <3

 

E stamane???beh, ci alziamo per andare al lavoro. Max mi guarda e mi dice "non mi hai ancora risposto però"...oh cacchio!!!!!

 

Che dite??? Gli rispondo???

 

 

SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII ^_^

2 Commenti

lun

12

nov

2012

La casa delle fate

Uff, com'è difficile e stancante organizzare un matrimonio!!!! E fortuna che noi non abbiamo intenzione di fare chissà che!!! O_o

Alcuni ci chiedono: perché state già organizzando adesso? Beh, le risposte son più di una...in primis perché la prossima primavera/estate vorremmo essere principalmente occupati solo a sistemare casa, e, secondariamente, perché alcuni ci han detto che siamo già in ritardissimo con l'organizzazione...

Ora noi non sappiamo se ciò sia vero o meno, però effettivamente stiamo riscontrando difficoltà sul trovare il posto dove cenare...

 

Ieri siamo stati a visitare una location favolosa....sembrava di stare in una casa delle fate al limitare del bosco, una favola, sul serio!! (no, non è la casa della foto, ma qualcosa di simile seppur meno rosa :p ).

Ce ne siamo innamorati, ma il problema è che non ci  permettono di fare nulla (karaoke, musica, intrattenimento...nada!!!) in quanto, essendo noi in pochi, lascerebbero il ristorante aperto al pubblico. Ma scusate, se voi capitate in un locale e trovate qualcosa di divertente, vi da fastidio???

Ci siamo rimasti molto male, il posto è davvero bello, però forse un po' spocchiosi a questo punto ci vien da dire!!!  :(

 

Fortunatamente forse (il forse è d'obbligo!!!) abbiamo risolto con qualcos'altro...incrociamo le dita!!!! ^_^

 

E, dulcis in fundo.....abbiamo altre due accompagnatrici in quest'avventura!!!!!!! ^_^ A breve loro presentazione ^_^

0 Commenti

dom

11

nov

2012

Facciamo il punto dopo i primi 10 giorni

Son già passati 10 giorni dall'inizio dell'avventura!!! Wow!

 

Stamane siamo passati in forneria a prendere il pane e abbiamo riso non poco quando ci hanno fermato in due persone a chiederci informazioni su cosa stiamo combinando, segno che il progetto sta suscitando curiosità e si sta diffondendo ^_^

Ieri siamo stati a Lazise (Vr) per Verona Sposi 2012..onestamente????E' stat un po' deludente, gli espositori erano pochi e nessuno interessato a parlare con le coppie che come noi curiosavano tra i vari stand. Pareva addirittura di dar loro fastidio a chiedere informazioni o prendere una brochure.

Fortunatamente siamo ugualmente riusciti ad attirare l'attenzione sull'iniziativa di alcuni presenti ^_^ In particolar modo ci è piaciuto molto chiacchierare con Francesca e Luca (che speriamo di risentire presto!!!) e un negozio di mobili qui di Brescia ^_^

 

Inoltre per la gioia di Max oggi passeremo anche a Gli Sposi di Villa Di Bagno (Mn)...povero Max, ha una pazienza enorme ^_^

 

Ma facciamo il punto della situazione:

in 10 giorni abbiamo avuto tantissimi contatti!!!E di questo vi ringraziamo di cuore uno ad uno!!

Peraltro tantissimi si sono offerti di aiutarci in varia misura. Scusateci se non abbiamo ancora dato risposta a tutti voi, ma tra lavoro, impegni familiari e messaggi su messaggi stiamo un attimo organizzando il tutto!Non temete però, a breve daremo risposta a tutti coloro che ci hanno contattato!! ^_^

Siamo a quota 6 sponsor ufficiali (entro domani sera aggiorneremo sito e facebook e flick con coloro che ci aiutano!!!), 7 se consideriamo un professionista a cui dobbiamo ancora rispondere e con cui ci scusiamo davvero tanto!! Inoltre stiamo prendendo contatti con altre 6 aziende e professionisti interessati all'iniziative e con cui speriamo davvero di collaborare ^_^

 

Dal nostro punto di vista l'inizio è stato stupefacente, e di questo siamo davvero felici ed entusiasti!!! ^_^

 

Ah, non vi abbiamo ancora detto chi sono gli ultimi due che si sono aggregati ^_^ La prima è Acconciature Katiuscia: questa giovane ragazza ha un negozio suo a Villanuova s/C (Bs), e segue spesso corsi di aggiornamenti a Milano per tenersi aggiornata secondo le nuove tendenze. E' veramente brava ed efficiente, e si è offerta di pettinare la sposa (evviva!!!! ^_^ ) e drizzare i 4 peli del futuro sposo. Ve la conssigliamo caldamente, vi stupirà se vi affiderete a lei!! (Persino io che son riccia finalmente sono uscita con dei capelli favolosi e a postissimo ^_^ ^_^ ).

 

La seconda sponsor è una mamma casalinga che si diletta a fare creazioni handmade. Si tratta di Sabrina di Profili di Candore: guardate assolutamente il suo sito ( http://profilidicandore.jimdo.com/ ) , vi innamorerete di cosa riesce a creare!!!  Lei ci aiuterà facendoci un'interessante sconto sui portariso e regalandoci una torta portabuste! Visitatela, non ha cose solo attinenti al matrimoniol, e dato che Natale si avvicina magari troverete quel regalo originale che aspettate da tempo!!

 

Katy, Sabrina..grazie di cuore per partecipare a quest'avventura!!!

1 Commenti

ven

09

nov

2012

Rieccoci dopo ieri :p

Nonostante quelli in foto qui accanto non siamo noi...GRAZIE GRAZIE GRAZIE a tutti voi che ci state seguendo!!

 

Siamo rimasti commossi e colpiti dall’affetto e dalla simpatia che ci avete dimostrato con tutti i messaggi che ci sono arrivati ieri e nei giorni precedenti!!!

E’ partito tutto come un gioco, un modo scherzoso per provare a battere la crisi, e mai ci saremmo aspettati di riscuotere così tanta energia positiva da voi tutti!!!

Grazie infinite!

 

Ieri grazie alla mitica Ilaria Rossi (a lei va un ringraziamento particolare perché è stata da subito carinissima interessandosi alla nostra storia) è uscito un articolo sul Giornale di Brescia. In contemporanea ci hanno pubblicizzati anche altre pagine web e di face book, e i contatti si sono raddoppiati in una giornata! Wow!!!

 

Non sono mancate ovviamente le critiche, ma siamo disposti ad accettarle.

Quello che invece ci ha fatto male son state le accuse e le cattiverie di alcuni (pochi per fortuna!)…forse non siamo stati chiarissimi dall’inizio, e di questo ci scusiamo! Veniamo anche noi da un complicato background fatto di difficoltà, risparmi sudati, momenti in cui ci si domanda come si farà ad andare avanti e si fanno e rifanno i conti per capire come riuscire a realizzare i propri sogni (e qui intendiamo una casa, non cose superficiali!!!). A ciò aggiungiamo situazioni private particolari di cui non parleremo né ora né mai, che se non altro hanno avuto come aspetto positivo quello di consolidarci come coppia.

 

La decisione di sposarci è nata ben prima di far partire quest’avventura, ed è stata ponderata a lungo valutando i pro ed i contro. Dunque il matrimonio a settembre si farà a prescindere dal riuscire a trovare sponsor o meno, alla faccia di tutte le cattiverie e malelingue!

Noi crediamo nella nostra unione e nel cammino che abbiamo deciso di compiere insieme, e da due persone separate vogliamo diventare nucleo famiglia.

 

La nostra iniziativa nasce con molteplici scopi: sicuramente è un’idea che potrebbe permetterci di risparmiare qualcosa sui costi non indifferenti di un matrimonio, ma è stata sviluppata anche per cercare di dare visibilità e dunque pubblicità non solo a noi, ma anche a coloro che ci supportano o che si uniranno.

Crediamo che in periodi di crisi economica come quello che stiamo tutti vivendo sia importante ingegnarsi e trovare soluzioni alternative che ci permettano di andare avanti. Proponiamo un’idea vecchia come il mondo, il baratto, in chiave moderna. Pensate a quanto può costare far pubblicità su media tradizionali o non: chi ha provato almeno una volta sa che i costi sono notevoli.

Con quest’idea è vero che da parte delle aziende ci deve essere un minimo “investimento” nella nostra idea (che può essere un servizio gratuito o scontato in modo serio), ma c’è un notevole ritorno come pubblicità. Ieri per l’appunto è uscito un articolo sul quotidiano più grande della provincia di Brescia, domani andremo a Fiera Sposi a Lazise (Vr) e faremo volantinaggio parlando di noi e degli sponsor a espositori ed altre coppie, nei prossimi mesi contatteremo altri organi di stampa e continueremo a parlare sul sito, blog, twitter, facebook, flickr, e simili.

 

Che dite, pare uno scambio onesto o no??

 

Non vi immaginate quante persone ci hanno contattato proponendosi di aiutarci! Un grazie di cuore a tutti, a prescindere che accetteremo il vostro aiuto o no. Siete stati gentilissimi, appena riusciamo a stilare una lista precisa vi citeremo tutti come ringraziamento per l’interessamento.

 

Vogliamo segnalare Liliana Ponzone, che già si era offerta di farmi le unghie per il matrimonio: ieri ci ha chiamati dicendoci che avrebbe piacere a regalarci la torta per il matrimonio! Che dire??Ci siamo enormemente commossi, è un gesto dolcissimo che non ci aspettavamo da qualcuno che già ci aiutava!!! Liliana sta facendo corsi per decorare le torte già da tempo, e vedremo di pubblicare presto immagini dei suoi splendidi lavori che ha fatto. Sono buonissime le sue creazioni e di grande effetto, e potete telefonarle senza impegno per chiederle informazioni. Fidatevi, è uno spettacolo ciò che riesce a creare!!

 

Queste cose ci scaldano il cuore, e non perché così avremo meno soldi da dover spendere, quanto perché gesti come questo ci fan capire che c’è ancora gente che ha piacere e voglia di aiutarsi l’un l’altro! A te Liliana il nostro grazie più profondo!!!!

0 Commenti

mer

07

nov

2012

Vi raccontiamo dei nostri primi sponsor

Stamattina ci siamo svegliati facendo i bambi (trad: gli idioti), quindi abbiamo già capito che sarà una di quelle giornate iper gioiose in cui siamo metà bambini e metà adolescenti..e fortuna che abbiamo quasi 30anni!!! :p

 

Comunque per tonare in carreggiata oggi vi vogliamo raccontare qualcosa dei nostri primi sponsor...

innanzitutto dovete sapere che i stanno contattando tante altre persone, prevaentemente ragazze e signore creative che si stanno offrendo a vario titolo di aiutarci. Vi ringraziamo tutte, anche se non potremo appoggiarci ad ognuna di voi siete carinissime!!!Grazie di cuore!! <3

 

Allora...

 

Il primo sponsor è R.B. di Bianchi Raimondo, elettricista. Lavora e vive a Sabbio Chiese (Bs) con la moglie Anna e il figlio adolescente Samuele. Ha avviato la propria attività quando il figlio era piccolo perché stanco di essere solo un dipendente, e, nonostante le difficoltà quotidiane e la crisi economica generale, ha deciso di aiutarci a sistemare casa ^_^ Secondo lui è importante lavorare come se quello che stai facendo fosse per casa tua! E' un giovane uomo molto simpatico, alla mano e cordialissimo, è facile trovarsi subito in sintonia con lui! Quindi Raimondo ti ringraziamo davvero tanto!! ^_^

 

All'avventura si è poi aggiunta Sabrina di Punto & Virgola candele. Sabry è una giovane donna minuta con dei capelli rossissimi che compensa l'altezza con una verve e una simpatia fuori dall'ordinario! Peraltro le sue candele artigianali sono veramente stupende, dal vivo sono mille volte meglio che in foto, hanno dei profumi deliziosi ed arredano l'ambiente.Ci farà le candele da mettere come centrotavola al ricevimento, non vediamo l'ora di visionare l'effetto dal vivo!! Curiosate la sua pagina facebook o il suo sito, troverete idee cainissime per regali, compleanni e Natale!

 

Jorge Crouzeilles Soluzioni decorative si è aggiunto un paio di giorni fa. E' un signore carinissimo e molto simpatico, lui e la moglie hanno idee innovative e sanno dare un tocco geniale alla casa e all'arredamento! Ci aiuterà anche lui con la casetta per unìidea che ci frulla in testa, e siamo davvero felici che sia entrato nella "squadra", perché il suo lavoro darà un tocco unico alla nostra capanna ^_^ Curiosate anche sulla sua pagina facebook, vedrete come un lavoro in cartongesso curato nei minimi dettagli sa rendere nuovo un ambiente monotono!

Inoltre ringrazio di cuore anche sua moglie Liliana che si è offerta per farmi le unghie per il gran giorno!!!In bocca al lupo, avrai del bel lavoro da fare, io le distruggo!!Fortuna che lei è bravissima, fa delle cose spettacolari, anzi, se non sapete da chi andare ve la consiglio di cuore!!

 

Adesso vediamo come proseguirà il nostro percorso...incrociamo le dita!!!!

Come scegliere chi sposare...
opinioni_sul_matrimonio.pps
Presentazione Microsoft Power Point 588.5 KB
2 Commenti

lun

05

nov

2012

Stay hungry. Stay foolish.

Il nostro leitmotiv che ci seguirà per tutto l'anno è proprio la celebre frase di Steve Jobs "Stay hungry, stay foolish" (siate affamati, siate folli). Siamo affamati di amore, e siamo arsi da desideri che ci spingono a sognare tanto e lavorare il più possibile per rendere tutto realizzabile. Purtroppo però ci siamo resi conto che non sempre basta il duro lavoro e l'amore, ma noi non vogliamo né demoralizzarci né tantomeno rinunciare a sognare.

Tanto a posto non lo siamo mai stati,chi ci conosce questo lo sa bene,  e così ci siamo detti una sera "perché no???siamo folli, rendiamolo palese e vediamo se ne nasce qualcosa di buono!!".

Da qui il nostro Stay hungry, stay foolish.

Ci crediamo, siamo convinti fino in fondo che con la buona volontà ed il duro lavoro si possa arrivare quanto più possibile vicino a realizzare i propri sogni..per il balzo finale verso la vetta ci servono piccoli aiuti esterni, che noi vogliamo ricambiare aiutando a modo nostro!

Siamo felici che sabato la nostra iniziativa sia piaciuta a molti degli espositori della Fiera Sposi, e speriamo che ne nasca qualcosa di bello, ma siamo ancor più gioiosi di vedere quanti ci hanno già contattati ^_^ magari 4-5 persone per voi non saranno tante, ma per noi è uno splendido risultato per un'iniziativa che è nata quasi come un gioco ed una valvola di sfogo per non vedere sempre tutto nero in questa crisi!!

Ieri sera parlavamo Max ed io e ci teniamo a ringraziare di cuore quegli amici che ci hanno subito appoggiato nell'idea e ci hanno dato preziosi suggerimenti: GRAZIE! Senza il vostro entusiasmo difficilmente avremmo messo in piedi tutto ciò ^_^

Il giorno che ci sposeremo non sarà solo la festa di Daniela & Massimo, ma sarà la festa di tutti noi!!

Vi vogliamo davvero bene!

0 Commenti

dom

04

nov

2012

Prima fiera e prime impressioni

Eccoci!!Iniziamo ora a riprenderci da ieri sera :p Siamo infatti stati a Villa Baiana per la Fiera Sposi in Franciacorta..magari non proprio vcinissimo a noi, ma volevamo cominciare a farci un'idea delle cose base (fotografo, fiori, bomboniere & co.) ed anche vedere come veniva accolta l'iniziativa "Se mi sponsor..mi sposo!".

Beh....che dire???Ci siamo divertiti tantissimo!!!

Abbiamo trovato degli espositori cordialissimi, molti di loro si sono dimostrati divertiti quando raccontavamo il nostro progetto, e nessuno (per fortuna!) ci ha risposto a male parole :p Adesso vediamo se qualcosa inizia a muoversi, noi ci auguriamo di sì! In ogni caso abbiamo notato come l'idea di base, cioè un matrimonio sponsorizzato, sia ancora totalmente sconosciuta qui intonro, e per noi questo è un segno positivo, perché ci permette di aumentare dunque visibilità e curiosità ^_^

Ringraziamo in particolare la ragazza (scusaci abbiamo scordato il tuo nome!!) della Locanda Armonia che è stata davvero simpaticissima, Marinella dell'agenzia di viaggi che è stata dolcissima e pazientissima, e Fabrizio & Nicole (fotografi e simpaticissima coppia nella vita) che si sono molto incuriositi e che fanno dei lavori splendidi!!

Nota di colore: quando abbiamo parlato con i pr di Villa Baiana, saputa la data in cui ci sposeremo, ci ha guardati allucinatissimo e poi, con vocina affettata, ci fa: "vagazzi siete in ritavdissimo, ritavdissimo, non tvovevete nulla per settembve, augvi!!!"....O_o non troveremo nulla???aiuto!!Speriamo che fosse lui trooooooppo affettato e non noi troppo in ritardo!! ^_^

0 Commenti

ven

02

nov

2012

Giorno 2 - il risveglio e la consapevolezzza

Ecco, stamane mi son svegliata con Max che andava al lavoro ed ancora, sebbene sian passate quasi 5 ore, non mi sono ripresa...che coma!!!! O_o

 

Ho passato tutta notte a pensare a come sviluppare ulteriormente il progetto e così non ho minimamente riposato :p 

 

Ieri sera abbiamo parlato dell' iniziativa anche ai genitori di Max (ai miei era stato anticipato un paio di giorni fa) , e siamo molto felici che entrambi abbiano preso positivamente il progetto e che, anzi, ne siano stati sotto certi aspetti entusiasti!

 

Ma stamane al momento del risveglio c'è stata la "presa di consapevolezza"...ero in stato semicomatoso (mai provato quella fase in cui non siete più addormentati ma neppure del tutto svegli e vi crogiolate nel teporino del letto???ecco, quello!!) e di colpo ho realizzato che lo stavamo facendo veramente!!

Cioè non siamo più nella fase del "dai lo facciamo o no???ma sì dai, ma boh, vediamo, perché no", ma siamo in ballo!! Ed addirittura abbiamo già i primi contatti di fornitori!!

 

A tal proposito di nuovo grazie a R.B. di Bianchi Raimondo che ci aiuterà a sistemare l'impianto elettrico di casa nuova ed a Punto e Virgola Candele (https://www.facebook.com/PuntoVirgolaCandele) che ci farà delle splenddide candele da mettere sulle tavole al ricevimento ^_^

Grazie mille ragazzi!!!

 

E ringraziamo di cuore anche coloro che ci hanno mandato messaggi di auguri e congratulazioni in messaggio privato o sulla nostra pagina facebook  (https://www.facebook.com/Semisponsormisposo). In meno di 24 ore dalla creazione dela pagina siamo già ad una quarantina di persone che ci seguono e parlano di noi!! Love you!!! <3

 

 

0 Commenti

gio

01

nov

2012

Che inizio!

Wow, che inizio scoppiettante!!!!in meno di due ore abbiamo raccolto un numero interessante di "Mi piace" sulla pagina facebook (https://www.facebook.com/Semisponsormisposo), ed abbiamo già trovato il primo sponsor!!!speriamo di continuare così e grazie mille dunque a R.B. di Bianchi Raimondo che ci aiuterà nel sistemare l'impianto elettrico della nostra casetta ^_^

0 Commenti

gio

01

nov

2012

Comincia l'avventura!

Eccoci,

comincia l'avventura un po' folle...siamo contemporaneamente entusiasti ed agitati, ma l'importante è che tutto vada a buon fine, e che riusciamo a divertirci ssia noi che voi!

Incrociamo le dita!!

7 Commenti