Cosa state combinando?

 

 

 

Siamo stati un po' assenti dal blog in questi giorni, ma d'altra parte Max è impegnato nella ricerca di un lavoro, ed o cerco di arrabattarmi al meglio tra i miei mille impegni lavorativi. Così, quando torniamo a casa la sera, siamo troppo stanchi per metterci al pc e ciacolare magari un paio d'orette.

Portate pazienza, passerà anche questo periodo! :p

 

A parte ciò siamo stati "occupati" (che parolona, sembra che facciamo chissachè!!!)  in poco meno di 3 settimane con ben 2 intervista tv, a Retebrescia qualche giorno fa,e a "Le amiche del sabato" su Rai1 proprio oggi!

 

Lo troviamo divertente, non siamo famosi né ci interessa diventarlo, preferiremmo che da tutto ciò saltassero fuori proposte lavorative interesssanti, ma la cosa più buffa sono i parenti lontani (lontanissimi) che ti cercano per vie traverse o ti mandano sms e ti dicono "Cosa state combinando?".

 

Bella domanda! Ridiamo e raccontiamo anche a loro dell'iniziativa. Ok, lo sbigottimento iniziale c'è sempre, poi subrentra lo scetticismo, della serie "idea carina ma però sai, la crisi, questo e quello, auguri se trovate..."

 

Questo, unito ad alcune chiacchierate con un'autrice e sui forum, ci ha fatto prendere consapevolezza ancor di più, se possibile, di quanta fortuna stiamo avendo con quest'iniziativa: ok, parrà banale, ma quando abbiamo cominciato pensavamo solo di essere provocatori e difficilmente di trovare aiuto.

 

Invece siamo stati smentiti quasi subito, e non poco! Nell'arco di poco più di 6 mesi abbiamo trovato ben 17 fornitori (e presto vi presenteremo una nuova persona...) che ci hanno aiutato tantissimo!

Siamo sorpresi da questa cosa perché, invece, ci è stato detto e raccontato di coppie che hanno desistito in fretta dal tentativo o che, semplicemente, non hanno trovato loro malgrado aiuto. Non sappiamo i perché o i come, però ci spiace, perchè da parte nostra possiamo onestamente dire che così tanta generosità, soprattutto in un periodo di crisi così dura, non ce la saremmo proprio aspettata!

 

Così che combiniamo? Nulla, cerchiamo di raccontare a destra e manca cosa facciamo e soprattutto di presentare il più possibile chi ci sta venendo incontro, sperando che anche loro, da questa esperienza, possano trarne un riscontro valido che ripaghi della generosità dimostrata!

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0