Punto e a capo. Quando il futuro viene cancellato.

Passate giorni a sognare il vostro futuro.

Vi impegnate, faticate, risparmiate, lottate per realizzarlo.

 

Poi pare che tutto vada di colpo a posto: ritrovi un lavoro, trovate la casa che avete sempre sognato. Siete così felici e fiduciosi che programmi anche un passo certo e definitivo come il matrimonio.

 

Ci credete, ve lo fanno credere, aspettate solo il giorno in cui ci sarà la conferma definitiva....e poI..

 

CRACK!!!

 

Un suono orrendo, tutto che all' improvviso crolla con una telefonata, il cuore che si spezza dal dolore nel sentire il tuo compagno distrutto per una cosa che non dipende assolutamente da lui ma che lo fa sentire ugualmente colpevole e incapace di provvedere a voi, il futuro tanto agognato che in 3 secondi è completamente cancellato senza possibilità di rimedio.

 

Questo è capitato a noi ieri: Massimo era precario come magazziniere in un negozio (marca conosciuta) di accessori ed abbigliamento per l'infanzia...primo contratto di 6 mesi, con la possibilità di rinnovo e la ventilata possibilità dell' indeterminato...

Ad agosto scade il contratto, gli rinnovano di nuovo solo 6 mesi..le colleghe gli dicono che è normale, è la prassi consueta, ci son passate anche loro, ma poi "ti fanno indeterminato". La responsabile del negozio lo tranquillizza, gli promette (!!!!) che certamente il prossimo contratto andrà a posto, glielo promette e lo rassicura più volte, specie quando Massimo racconta dei nostri primi passi verso il progetto  casa/matrimonio.

 

Passano questi 6 mesi, il capoarea anche lui rassicura e promette...

 

Parole al vento, ieri viene comunicato a Massimo che la ditta non ha intenzione di assumere nessuno a tempo indeterminato.

 

CRACK!

 

Qualcosa si spezza. Alcune persone ci han detto che i VERI problemi sono altri, che siamo patetici.

 

 

Siamo d'accordo con i veri problemi...

 

Ma vorrei vedere voi in questa situazione di colpo, un mutuo che verrà erogato solo con un contratto indeterminato che sparisce di colpo, una casa tanto agognata che scompare, la possibilità di una vita NOSTRA cancellata al momento, la trafila di dover ricominciare a 30 anni a dover cercare lavoro, peraltro con la consapevolezza che nessuno adesso ti può assumere come apprendista e che quindi sei molto meno appetibile, un solo stipendio da part time che entra in casa.

 

Quando vedi il tuo compagno rientrare distrutto, quando ha passato mesi a essere sempre disponibile, a non fare visite mediche per non mancare dal lavoro e trascurare la salute, quando ha rimandato un intervento chirurgico per non restare a casa qualche giorno, quando ha fatto solo 2 giorni di mutua in un anno perché proprio non stava in piedi ma già il giorno dopo con la febbre era al lavoro, quando era sempre rintracciabile sera e week end al cellulare, quando faceva 200 km al giorno per andare ad imparare il nuovo programma e non segnava le ore straordinarie, quando ti chiede se vuoi rinunciare al matrimonio con lui....ti domandi...

 

COSA VALE TUTTO QUESTO???

 

Nulla, lo sberleffo di assicurare un ragazzo fiducioso in un futuro che non c'è e dirglielo accampando scuse tipo "l'azienda non vuole assumere, siamo in esubero, non dipende da te,ecc" quando fuori dalla vetrina del negozio c'è il cartello che cercano personale (part time e determinato, sennò l'azienda paga troppe tasse) , quando il prossimo anno verrà a 20 km di distanza aperto un outlet del marchio...

 

Sono una persona rancorosa, non son capace di perdonare, non lo sono mai stata...credo molto nel karma, e quindi sicuramente pagherò presto o tardi il mio rancore, ma spero che queste persone FALSE e menefreghiste che giocano con la gente un giorno subiscano a loro volta il tutto!!!

 

 

A parte la rabbia, la delusione, la sofferenza....

 

Beh....

 

 

Niente, oggi ci siederemo e cercheremo di capire cosa fare ora...

 

Di certo c'è che Max ed io ci siamo scelti non per i vantaggi economici che potevamo trarre l'uno dall' altra, ma per come siamo, quindi certamente non rinunceremo al nostro sogno di diventare una Famiglia legalmente riconoscuta.

 

Abbiamo perso la possibilità di avere una casa nostra, da lunedì capiremo cosa fare, cercheremo un affitto e proveremo a pagarlo con il mio stipendio al momento, intanto cercheremo un altro lavoro sperando che chi sta sopra abbia più cuore ma soprattutto più intelligenza nel non illudere i propri dipendenti con vane parole.

 

Torneremo a lottare, impegnarci, faticare e risparmiare.

 

Perché la cosa buona è che perlomeno siamo insieme, e ce la possiamo fare!

 

 

Scrivi commento

Commenti: 9
  • #1

    Antonella (venerdì, 11 gennaio 2013 11:00)

    Ciao... è da poco che vi seguo.... capisco bene cosa provate... Siamo una coppia di Palermo, Antonella e Sandro io 31 anni e lui 37 anni.... Entrambi disoccupati da 2 anni, nessuno assume nemmeno a part time o a tempo determinato.... inviati migliaia di cv.. per motivi di famiglia lui non può andare via dalla nostra amata Sicilia, ma quello che vedo altrove al nord per certi versi è ancora più triste....
    2 anni fa lui aveva trovato lavoro, presso una casa famiglia, negando e sottovalutando il suo titolo di psicologo si accontentò di farsi mettere in regola come un semplice educatore...perchè altrimenti poi ti devono pagare per professionsta... va beh dai ok... dopo 2 mesi fuori senza un motivo, anzi u motivo c'era, non si comportava abbastanza da cane con quei ragazzi della casa famiglia... ragazzi già sfortunati di loro trattati ancora più male da gente che si crede educatore!!!!
    E allora il crak che dici l'abbiamo sentito pure noi... lo stesso crak che ha fatto il mio animo quando sempre 2 anni fa per esubero personale mi tagliarono fuori dall'area bimbi di un centro commerciale della mia provincia... perchè era arrivato l'ispettorato del lavoro e non potevano farci un contratto a progetto ma determinato, troppe tasse per l'azienda quindi via...
    Troppa tristezza c'è in giro... però le ultime due frasi che hai scritto sono quelle che a quasi 9 anni ci fanno andare avanti....
    "Torneremo a lottare, impegnarci, faticare e risparmiare.

    Perché la cosa buona è che perlomeno siamo insieme, e ce la possiamo fare!"

    In bocca al lupo....ad entrambi noi.... :)

  • #2

    Daniela (venerdì, 11 gennaio 2013 11:09)

    Antonella.....
    davvero un grosso in bocca al lupo per tutti noi!!!Abbiamo bisogno di sperare e credere nel futuro perchè così non si va avanti!!!

  • #3

    Irene (venerdì, 11 gennaio 2013 11:13)

    Come si fa a dire che perdere il lavoro di punto in bianco non sia un problema serio proprio non lo so... il "ma non è colpa tua" poi non aiuta per niente, ti senti solo annientato e assolutamente impotente. Un abbraccio fortissimo a tutti e due. Fatevi forza.

  • #4

    punto-virgola (venerdì, 11 gennaio 2013 15:12)

    Davvero non capisco come possa la perdita di un lavoro, un lavoro qualsiasi, non essere considerata un problema visto il panorama desolante che ci circonda.

    Ma tant'è alcuni hanno la bocca (o le dita) solo per muoverla a caso.

    In bocca al lupo, siate forti, pensate fuori dagli schemi (ma in questo siete già bravissimi) e vedrete che qualcosa succederà!

  • #5

    Cosa dire (sabato, 12 gennaio 2013 10:05)

    Cosa si dice in questi casi ................ mi spiace tantissimo, sò cosa si prova, dopo anni che aspettavo il contratto a tempo indeterminato, finalemnte me lo hanno fatto ma dopo 3 mesi l'azienda ha chiuso ho passato due anni senza trovare lavoro, senza riuscire a "strappare" un collocquio, niente, e nello stesso periodo mi sono separata da mio marito tornando a stare da mamma in un acasa di 40mq, ma alla fine da un grande male può uscirne un grande bene, ho avuto modo proprio per la disperazione di scoprire il lavoro della mia vita e nello stesso tempo ho trovato l'uomo della mia vita, adesso ha perso lavoro lui mentre io lavoro a tempo determinato per un'azienda ma faccio il lavoro che amo, in questo momento bisogna salvaguardare l'atteggiamento e avere tanta fiducia inpegnandosi a trasformare il male in bene, tanti auguri carissimi, vi sono vicina anche se non ci conosciamo personalmente, un abbraccio.

  • #6

    scusa (sabato, 12 gennaio 2013 10:07)

    P.s: ho scritto di getto e ho scritto da schifo, scusa, comunque spero ugualmente di aver fatto arrivare ugualmente a voi il mio messaggio e la mia vicinanza

  • #7

    Daniela (sabato, 12 gennaio 2013 13:42)

    Ciao, il tuo messaggio è arrivato forte e chiaro, e c'è tanta volontà nelle tue parole, tanta forza e coraggio!! Anche noi abbiamo deciso di prendere questa svolta improvvisa e volgerla da negativa in positiva, vogliamo approfittare dell'occasione e non piangere per dei sogni spezzati,ma crearne di nuovi e reinventarci!!
    Grazie di aver condiviso la tua esperienza!! <3

  • #8

    Juicer Review (mercoledì, 17 aprile 2013 02:38)

    I shared this on Twitter! My pals will definitely like it!

  • #9

    Se mi sponsor..mi sposo! (mercoledì, 17 aprile 2013 09:47)

    I hope to your contacts to please! continues to follow if you like..Thank you! ^_^
    Daniela