Chiariamo bene il perchè del tutto...

 

 

 

Stamane 11.01.2013 è uscito un articolo sul Blog Solferino28 nel sito del Corriere della Sera ( Articolo ), e da lì han cominciato a piovere commenti su commenti.

Tante critiche, lo sapevamo e le aspettavamo, e tanti messaggi di auguri e abbracci sul sito, via mail e su facebook.
Ci han fatto piacere entrambe perchè ci distolgono dal lavoro perso di Max e dall' incertezza che ci si para davanti nei prossimi mesi.

Ci confrontiamo con tutti nel bene e nel male, ma ci turba vedere tanti che ci han scritto che sono nella nostra situazione, e nessuno che ne parla mai. Speriamo che altri s'interessino, perchè oltre al matrimonio noi vogliamo che si capisca quanto sta andando male oggi la realtà quotidiana ai più!


Ciò che mi lascia perplessa è il fatto che molti ci diano addosso credendo che badiamo solo all'esteriorità del matrimonio, che vogliamo farci compiangere, che cerchiamo l'abito da sposa o altro.

Nulla di più diverso.

Lo scopo dell'avventura è il matrimonio, che per noi è l'inizio della vita insieme per crearci una famiglia nostra con tutti i santi crismi. Ma non solo. Vogliamo far capire che siamo in tanti qui fuori a dover lottare e stringere i denti ogni giorno per Vivere e non sopravvivere; siamo in tanti che ogni giorno si inventano nuovi modi onesti per andare avanti, per tenre vivi i propri sogni.




Stamane S., una delle ragazze (ragazza a prescindere dall'età) che ci segue mi ha scritto questo messaggio, e ripropongo il tutto perchè vogliamo che si capisca che non stiamo mendicando,ma speriamo che questo grido arrivi da qualche parte:

ps: copro i nomi ed una parte di dialogo per rispetto alla privacy.

S. "Carissimi Massimo e Daniela, siete grandi! vi volete sposare? fatelo in fretta! e fatelo senza badare a tanti fronzoli che accompagnano oggi tanti matrimoni... quello che conta è l'amore che vi lega. Vivo più o meno la vostra situazione: convivo con XXX e ho già un figlio (....). E ora vorremmo sposarci, ma campiamo con quello che guadagno io col mio lavoro grafica freelance... vorremmo dare stabilità sia a l bimbo sia ai nostri cuori, ancora un po' timorosi e fuggiaschi.
Vorrei essere con voi "sostanzialmente", ma non potendolo fare, nel mio piccolo vi abbraccio virtualmente e vi auguro tanta felicità, ve la meritate!"

 Dani "Ciao, ci sposeremo certamente, questo è fuori discussione. Questa iniziativa era per dimostrare che se uno vuole, se ci tiene veramente ce la si può fare nonostante gli ostacoli e le difficoltà. Volevamo far suonare un grido, sperare che la notizia girasse per far capire che non è il matrimonio importante in sé, ma il fatto che si arriva a tutto, si tenta qualsiasi via pur di realizzare un sogno e non perdere le speranze in questo mondo che non bada ai giovani!Un mondo bastardo, dove chi ci dovrebbe guidare pensa ai propri interessi unicamente e perde di vista noi gente comune che non sa come vivere, gente per cui la perdita del lavoro è un dramma, gente che con un part time non può vivere!
Capisco benissimo la vostra situazione, ed ogni volta che una di voi ci racconta cosa sta vivendo ti giuro che ci sto male, tu sei me e tante altre, troppe ragazze. Siamo coppie senza un futuro, coppie che vanno avanti aggrappandosi solo alla speranza!!Ti abbraccio forte forte!!! Grazie delle tue parole!!!"


S. " È esattamente quello che ho scritto stamattina su Fb: stiamo ad ascoltare quattro idioti in tv, ma la voce della gente vera nessuno l'ascolta... anche noi ce la faremo, contro ogni ostacolo! Di nuovo in bocca al lupo e grazie per la bella lezione d'amore!
S."

I tg, i quotidiani, le radio parlano solo delle "cose importanti", e nessuno presta attenzione alla gente comune che vive male.


Facciamo forse qualcosa di sbagliato a raccontare pubblicamente un tentativo estroso di sopravvivenza?


Chi sta sbagliando?

Noi che siamo "senza pudore" e non ci vergognamo di parlare delle difficoltà che affrontiamo ogni giorno? Noi che troviamo mezzi astrusi, discutibili ma legali ed onesti per andare avanti?


O forse il cosidetto "mondo importante" che gioca a fare politica ed economia fregandosene dei danni che arreca quaggiù?

A voi la risposta, ognuno ha il suo pensiero. Noi certo non ci stiamo vergognando, e non ci pentiamo del percorso intrapreso né ora né poi.

Scrivi commento

Commenti: 0